Domenica 19 Maggio 2019 | 13:20

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Arresto Giancaspro: così al Comune di Trani nascevano i bandi su misura

Arresto Giancaspro: così al Comune di Trani nascevano i bandi su misura

 
L'intervista
Ministro Lezzi: «Il Sud con noi sta voltando pagina»

Ministro Lezzi: «Il Sud con noi sta voltando pagina»

 
L'appuntamento
Incontri d'autore: Ivana Spagna ospite nella redazione della «Gazzetta del Mezzogiorno»

Incontri d'autore: Ivana Spagna ospite nella redazione della «Gazzetta del Mezzogiorno»

 
Sport
Basket, play-off scudetto: Brindisi ko nella prima gara, lunedì di nuovo in campo

Basket, play-off scudetto: Brindisi ko nella prima gara, lunedì di nuovo in campo

 
Trasporti
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Ferrovie, il Mit annuncia: in Puglia nuovi servizi sull'Alta velocità. Ma non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 
Nel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

 
Nel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 
Serie B
Foggia, contro i play out negati società farà ricorso al Tar

Foggia, contro i play out negati società farà ricorso al Tar

 
Tour elettorale
Martedì Salvini a Puglia: prima a Lecce e in serata a Bari

Martedì Salvini a Lecce e a Bari. Pronta protesta degli striscioni

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
BariLa manifestazione
Race for the Cure: in 18mila di corsa a Bari contro i tumori al seno

Race for the Cure: in 18mila di corsa a Bari contro i tumori al seno LE FOTO

 
BatTrasporti
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Ferrovie, il Mit annuncia: in Puglia nuovi servizi sull'Alta velocità. Ma non esiste

 
TarantoNel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

 
FoggiaNel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

 
Brindisinel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
PotenzaA ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

 

i più letti

25 aprile

Bari, lectio magistralis di Canfora in piazza: fascismo mai morto

Il prof in strada a un incontro inizialmente previsto in una sede che non ce la faceva a raccogliere gente

Musica Civica: via alla decima edizione con Luciano Canfora

Dire che il problema del fascismo non esiste, significa essere complici di un disegno perverso che può mettere in pericolo il nostro Paese in tempi molto rapidi». Lo ha detto il professor Luciano Canfora, tenendo a Bari una lectio magistralis nell’ambito di uno degli appuntamenti organizzati dal coordinamento antifascista Puglia e Bari, sigla che riunisce Anpi, Arci, Cgil, Libera, Act e Rete della Conoscenza, in occasione dell’anniversario della Festa della Liberazione. L’incontro con Canfora era inizialmente previsto nella sede della Fondazione Rita Maierotti nel quartiere Madonnella di Bari, ma l’affluenza di centinaia di persone ha costretto a spostare la manifestazione nella piazza antistante la sede.

In una vera e propria lezione di storia dell’Italia fascista, Canfora ha parlato delle «destre nuove, aggressive, ignoranti e attualmente al Governo», definendo la Lega uno «straripante movimento xenofobo, oscurantista e aggressivo». «Il fascismo non è mai morto, questo è un fatto assodato. La storia repubblicana - ha detto a margine - è stata insidiata costantemente dalla minaccia del fascismo, che era annidata anche nei luoghi del potere. Gli ignoranti, o quelli in malafede, fanno finta di non saperlo. Quindi è una battaglia sempre aperta. Può cambiare faccia ma il corpo è quello».

«Nel nostro Paese quella è la data della democrazia. I nemici della democrazia detestano il 25 aprile» ha aggiunto il professore che, rispondendo ad una domanda dei giornalisti sulla partecipazione di oggi come messaggio al Governo, ha detto «può essere che siano sordi, però li renderemo attenti. Non deve essere la mobilitazione di un giorno ma un impegno. Questo è il giorno più importante in un processo che dura tutto l’anno. Le occasioni saranno tante, le battaglie sono tante e anche le sconfitte, perché c'è una deriva anche popolare al seguito dei nuovi padroni, dei nuovi fascisti». «Da domani mattina - ha concluso Canfora - noi abbiamo il compito di vigilare, di contrastare, parlare, spiegare, insegnare e non piegare la testa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400