Domenica 15 Settembre 2019 | 20:40

NEWS DALLA SEZIONE

La lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
Alla Campionaria
Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: sala gremita per il Maestro

Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: «Non posso suonare, smettete di chiedermelo»

 
A Manfredonia
Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto

Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto. Fiamme anche a Torre Colimena, nel Tarantino

 
Le dichiarazioni
Bari, ministro Provenzano in Fiera: «Per il Sud cruciale il rapporto con l'Europa»

Bari, ministro Provenzano in Fiera: «Per il Sud cruciale il rapporto con l'Europa»

 
serie a
Lecce, Liverani: «A Torino saremo umili e aggressivi»

Lecce, Liverani: «A Torino saremo umili e aggressivi»

 
La difesa
Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

 
Nel brindisino
S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

 
Nel foggiano
Manfredonia, da 40 anni botte e violenze dal marito ormai 70enne: arrestato

Manfredonia, botte e violenze contro la moglie da 40 anni: arrestato 72enne

 
Alla Fiera del Levante
Caso Gazzetta, il Cdr e il segretario della FNSI incontrano Conte

Caso Gazzetta, il Cdr e il segretario della FNSI incontrano Conte

 
Il monito
Bari, emergenza cinghiali, il sindaco annuncia: «Catturati altri 5 esemplari»

Bari, emergenza cinghiali, il sindaco annuncia: «Catturati altri 5 esemplari»

 
La tragedia
Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga

Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga
Conducente era drogato

 

Il Biancorosso

Serie C
Il nuovo Bari ricomincia da tre

Il nuovo Bari ricomincia da tre

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekLa telefonata a sorpresa
Depuratore Sava, Romina Power chiama ed Emiliano risponde: confronto a Domenica in

Depuratore Sava, Romina Power chiama ed Emiliano risponde: confronto a Domenica in

 
BatLa lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
BariAlla Campionaria
Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: sala gremita per il Maestro

Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: «Non posso suonare, smettete di chiedermelo»

 
FoggiaA Manfredonia
Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto

Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto. Fiamme anche a Torre Colimena, nel Tarantino

 
BrindisiNel brindisino
S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

 
LecceSulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
PotenzaA reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
MateraNel Materano
Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

 

i più letti

Il caso

San Nicola, fai una grazia per le Frecce Tricolori!

Piaggio Aero - fa la manutenzione dei motori - è in crisi e nel Governo c'è un po' di maretta.

San Nicola, fai una grazia per le Frecce Tricolori!

Coloreranno per la 16ª volta il lungomare di Bari con la bandiera italiana più grande del mondo, con i loro fumogeni, ma il 7 e 8 maggio le Frecce Tricolori saranno a Bari per la Sagra di San Nicola (sarà quest'anno un «San Nicola Airshow» annuncia l'Aeronautica militare) con una seria ipoteca sulle ali. Prima o poi i «magnifici 10» della Pattuglia acrobatica più numerosa del mondo potrebbero rimanere a terra.

Il motivo? La grave crisi che ha colpito l'industria Piaggio Aerospace (oltre 500 dipendenti in cassa integrazione da maggio, in amministrazione straordinaria da gennaio), responsabile della manutenzione dei «Rolls-Royce Viper 632-43», i motori a reazione degli aerei delle Frecce, gli Aermacchi MB-339PAN.

Non far prendere più il volo a questa eccellenza italiana, ammirata in tutto il mondo, potrebbe essere uno degli effetti di una divisione tutta interna al Governo gialloverde, anche all'interno del Movimento 5 Stelle (la Difesa è affidata al ministro Elisabetta Trenta, al Lavoro abbiamo il vice premier Luigi Di Maio) sul futuro del complesso industriale sul quale esisterebbero anche interessi da parte della Cina.

La partita sulla pelle dei lavoratori si gioca, come pubblichiamo a parte su questa vicenda, soprattutto in relazione alla produzione di «droni», velivoli teleguidati senza pilota, ma sarebbe paradossale, uno smacco nazionale e internazionale a tutto tondo, vedere quei turbogetti blu capaci di incantare folle oceaniche lasciati ad ammuffire negli hangar di Rivolto, il «nido» delle Frecce, in Friuli Venezia Giulia.

Ieri al ministero per lo Sviluppo economico il vertice nel quale il Governo ha promesso interventi di salvataggio, ma lasciando i sindacati alquanto scettici sui tempi. Ma la Stagione 2019 delle Frecce Tricolori, che praticamente inizierà sui cieli di Bari (dopo una prima esibizione il 5 maggio a Grado, sempre in Friuli Venezia Giulia), anche quest'anno prevede tour e manifestazioni di alto livello in giro per l'Italia (sono in programma un’esibizione a Otranto il 7 luglio e sorvoli su Brindisi il 16 giugno e su Matera il 21 settembre) e in Europa (Francia, Gran Bretagna, Lituania, Slovacchia, Austria), con il debutto al comando dei «top gun» del maggiore Gaetano Farina, «figlio» della Puglia visto che è nato a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi il 1° maggio di 40 anni fa.

Sembra rompere la cappa delle incertezze una dichiarazione congiunta rilasciata dopo il vertice al Mise dai segretari del sindacato Ugl Adelmo Barbarossa e Luigi Marino. «Dal Governo apertura sul piano di Rilancio (per la Piaggio Aerospace – n.d.r.) previsto a partire dal mese giugno – riferiscono - con commesse da parte del ministero della Difesa per un totale di 33 milioni di euro relativamente alla fornitura di parti di scorta e manutenzione motori MB-339. Successivamente è previsto un contratto triennale del valore complessivo di 28 milioni per le stesse tipologie di fornitura per MB-339».

Ma è molto meno fiduciosa la Fiom Cgil, se il segretario per Genova Bruno Manganaro (gli stabilimenti sono in Liguria) parla di «commesse vecchie» per quanto riguarda il comparto motori, lasciando del tutto aperta l'ipotesi di un possibile collasso del complesso industriale.

Il blocco delle attività delle Frecce Tricolori sarebbe insomma una vergogna nazionale, per un team che negli anni ha vissuto momenti tragici (il grave incidente nell'esibizione del 28 agosto 1988 a Ramstein, in Germania, che costò la vita ai piloti tenente colonnello Ivo Nutarelli, tenente colonnello Mario Naldini e capitano Giorgio Alessio e a 67 spettatori) ma anche momenti di gloria, quale fu la «vittoria diplomatica» di aprire i fumogeni verde bianco e rosso della bandiera italiana in una manifestazione aerea sui cieli di Tripoli il 1° settembre 2009 davanti al dittatore della Libia Muhammar Gheddafi (trucidato dopo la sua deposizione due anni dopo). Gheddafi inizialmente aveva negato l'autorizzazione a dispiegare il Tricolore in quella occasione, anniversario della «Rivoluzione Verde» che lo portò al potere, pretendendo solo fumi verdi. Ma il premier dell'epoca Silvio Berlusconi e il suo ministro della Difesa, Ignazio La Russa, diedero l'ordine al capo pattuglia, il tenente colonnello Massimo Tammaro, di non piegarsi al diktat del Colonnello. Tammaro, dopo il congedo, è entrato nel team della Ferrari.
Tradizionalmente, dal 1987 ad oggi le Frecce Tricolori si esibiscono nell’ambito della Sagra di San Nicola sempre negli anni dispari. Unica eccezione, il 1999, a causa della Guerra nel Kosovo, quando la Nato sferrò sui Balcani l'offensiva militare contro la «vecchia» Serbia. Quell'anno la Sagra si svolse lo stesso, ma senza Pattuglia acrobatica.

Ora, non vorremmo mai che una «guerra» interna fra le componenti di questo Governo possa gettare un colpo di spugna su questa eccellenza italiana che è entrata a pieno titolo nel cuore dei baresi e dei pugliesi le processioni, le luminarie e i «botti» della Sagra che ricorda la traslazione delle ossa di San Nicola dall’Asia Minore a Bari nel 1087.
Armando Fizzarotti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie