Mercoledì 26 Giugno 2019 | 11:43

NEWS DALLA SEZIONE

Indagano i cc
Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

 
Nel brindisino
S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

 
Il branco
Taranto, presi 9 di altro baby branco: strappati i denti a un disabile 53enne

Manduria, pestato a morte, altri 9 arresti (8 minori) e nuovo caso: strappati i denti a disabile 53enne

 
In Bulgaria
Il barese Dentico vince due ori e un bronzo nella «Mediterranean Cup»

Il barese Dentico vince due ori e un bronzo nella «Mediterranean Cup»

 
La richiesta
ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

 
Il parere della Cedu
Ex Ilva, Corte di Strasburgo boccia richiesta di un nuovo giudizio

Ex Ilva, Corte di Strasburgo boccia richiesta di un nuovo giudizio

 
Il caso
Caporalato nel Tarantino, sfruttava braccianti nei campi: un arresto

Caporalato nel Tarantino, sfruttava braccianti nei campi: un arresto

 
L'incidente
Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

 
La grande via dell'acqua
Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

 
La vittoria
Nuoto, Di Liddo argento al «Settecolli» in vista dei mondiali

Nuoto, Di Liddo argento al «Settecolli» in vista dei mondiali

 
In salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIndagano i cc
Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

 
LecceTribunale di Potenza
Lecce, torna in libertà l'ex pm Emilio Arnesano

Lecce, torna in libertà l'ex pm Emilio Arnesano

 
BariEntrambi con precedenti
Monopoli, polizia pizzica 2 presunti ladri in «trasferta» dal quartiere San Paolo di Bari

Monopoli, polizia pizzica 2 presunti ladri in «trasferta» dal quartiere San Paolo di Bari

 
BrindisiNel brindisino
S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

sanità

Bari, aumento costo farmaco fibrosi cistica per bimbi: inchiesta dell'Antitrust

L' Asl aveva denunciato l'aumento della cura pediatrica rispetto a quella degli adulti: costa 30mila euro in più

Bari,  aumento costo farmaco fibrosi cistica per bimbi: inchiesta dell'Antitrust

BARI - L’Antitrust ha aperto un fascicolo sul caso dell’Orkambi, il farmaco innovativo per il trattamento della fibrosi cistica che una multinazionale americana sta vendendo alla Asl di Bari a un prezzo irragionevolmente diverso tra la versione per adulti e quella pediatrica. È l’effetto dell’esposto che il direttore generale Antonio Sanguedolce ha inviato la scorsa settimana dopo la segnalazione della farmacia ospedaliera: il ciclo di cura per i bambini, assolutamente identico all’altro ma con un dosaggio minore di uno dei due principi attivi, costerà alle casse pubbliche il 25% in più.

La fibrosi cistica è la più diffusa tra le malattie genetiche gravi: comporta difficoltà respiratorie e ha come conseguenza l’ostruzione del pancreas, che impedisce l’assimilazione del cibo e blocca lo sviluppo. L’Orkambi può dare benefici ai pazienti che hanno ereditato la mutazione genetica da entrambi i genitori. La confezione per gli adulti, per un trattamento di 28 giorni, costa 10.492 euro più Iva. Quella per i bambini sotto i 12 anni, invece, ne costa 12.944, ovvero quasi il 25% in più, e nella prima risposta alla farmacia della Asl Bari, la sede italiana della multinazionale Vertex ne aveva chiesti circa 15mila. Il ciclo di cura pediatrica, dunque, costa 202mila euro l’anno, 30mila in più rispetto a quello per gli adulti.

L’utilizzo di questo farmaco è da poco autorizzato in Italia anche per i bambini, e sono già due a Bari le terapie autorizzate: la Asl ha già provveduto a disporre l’ordine. Ma, a fronte di quella che ha definito «una disparità di prezzo intollerabile e senza alcuna spiegazione razionale», Sanguedolce ha inviato un esposto all’Autorità garante per la concorrenza con l’obiettivo di segnalare un possibile abuso di posizione dominante. Nei giorni scorsi, l’Authority ha confermato l’avvio di una valutazione preliminare per verificare se esistono i presupposti per avviare l’istruttoria.

La Vertex, una multinazionale americana quotata in Borsa, ha ovviamente il legittimo interesse a massimizzare il profitto. Ma mentre il farmaco per gli adulti è già negli elenchi Aifa (e dunque ha un prezzo definito), quello pediatrico è in regime di libera vendita e sarà oggetto di successiva contrattazione con l’Agenzia per il farmaco: la base sarà proprio il prezzo che oggi il produttore riesce a spuntare con le Asl italiane. Tuttavia il rischio evidenziato dalla Asl di Bari è che ci si trovi di fronte a una questione più commerciale che medica, perché nella versione pediatrica dell’Orkambi uno dei due principi attivi ha lo stesso dosaggio rispetto a quello degli adulti, mentre il secondo è la metà, impedendo così di spezzare la pastiglia per adulti come spesso si fa con altre cure simili. «Ogni volta che ordiniamo questo farmaco - dice Sanguedolce - stiamo sottraendo senza motivo 30mila euro ad altri capitoli dell’assistenza per garantire un profitto ingiustificato a questa multinazionale».

Del caso, raccontato domenica scorsa dalla «Gazzetta», si è occupato ieri anche il consigliere regionale Mario Conca che ha segnalato la questione al ministro Giulia Grillo e ai parlamentari delle commissioni Salute. «Siamo di fronte - dice l’esponente barese del gruppo M5S - ad un comportamento a dire poco immorale e che fa il paio con quanto sta accadendo per l’acquisto dei dispositivi Free Style per la misurazione della glicemia. Ho chiesto anche alla Regione e alle Asl le iniziative che intendono mettere in atto per contrastare questo tipo di comportamenti. I cittadini hanno il diritto di curarsi con tutti i farmaci e i dispositivi di ultima generazione». [m.scagl.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie