Martedì 26 Marzo 2019 | 04:50

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Ricerca scientifica, al De Bellis di Castellana incremento del 650% in 2 anni

Ricerca scientifica, al De Bellis di Castellana incremento del 650% in 2 anni

 
Inquinamento ex Ilva
Il Comune di Taranto discute di ambiente: presente Emiliano

Il Comune di Taranto discute dell'aumento della diossina: presente Emiliano

 
La protesta
Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

 
L'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
In Puglia e Basilicata
Sud, il 35% dei bimbi è obeso: al via nelle scuole ‘Il buongiorno si vede dal mattino’

Sud, il 35% dei bimbi è obeso: al via nelle scuole ‘Il buongiorno si vede dal mattino’

 
Il caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
Gli arresti
Palagianello, furti in casa: in manette 4 baby topi d'appartamento

Palagianello, furti in casa: in manette 4 baby topi d'appartamento

 
L'inchiesta
La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

 
Vandali all'opera
Monopoli scritte su un muro a Porto Bianco, il sindaco: «Incivili»

Monopoli scritte su un muro a Porto Bianco, il sindaco: «Incivili»

 
Lotta all'inquinamento
Taranto, minacce alla presidente dei «Genitori Tarantini»: «Non ci fermeranno»

Taranto, minacce alla presidente dei «Genitori Tarantini»: «Non ci fermeranno»

 
La storia
Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale

Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale Ragone

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaQuote rosa
Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

 
TarantoInquinamento ex Ilva
Il Comune di Taranto discute di ambiente: presente Emiliano

Il Comune di Taranto discute dell'aumento della diossina: presente Emiliano

 
LecceLa protesta
Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

 
HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
HomeL'inchiesta
La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 

La decisione

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Emiliano: «La modernità del Salento ha prodotto questo risultato»

Puglia, Presicce e Acquarica Capo diventano un unico comune

BARI - Il Consiglio regionale della Puglia ha approvato a maggioranza (43 a favore e 2 astenuti) il disegno di legge per l’istituzione del nuovo Comune di Presicce-Acquarica, in provincia di Lecce, derivante dalla fusione dei Comuni salentini di Presicce e Acquarica del Capo.

«La mia prima firma non è un atto di maggioranza - ha detto il governatore pugliese Michele Emiliano nella sua dichiarazione di voto - ma un atto istituzionale che raccoglie una procedura democratica che si è svolta secondo le regole, che corrisponde anche a una scelta organizzativa molto importante che non toglie nulla alla meraviglia delle due storie che si stanno unendo».
«Questo - ha proseguito - è il tipico caso nel quale la modernità del Salento ha prodotto questa novità, che tutti gli studiosi di diritto amministrativo e costituzionale considerano unanimemente positiva. Mettere in comune i servizi per gestire meglio l’efficienza è una cosa che serve a tutti».

«Abbiamo sostenuto questo processo democratico - ha concluso Emiliano - e oggi si tratta di prenderne atto e stringersi attorno a queste due comunità che hanno ancora una volta dimostrato la capacità della Puglia di adeguarsi ai tempi moderni, senza lasciarsi sopraffare dalle vecchie malattie del campanilismo». Il nuovo Comune di Presicce-Acquarica nascerà formalmente il 15 maggio e per un anno, fino alle elezioni del 2020 per l’elezione de sindaco, sarà retto da un commissario coadiuvato da un comitato consultivo formato dai due ex sindaci. «E' un bel momento, è la conclusione di un iter che non è nato in questa legislatura ma che i cittadini volevano da un sacco di anni», ha detto Salvatore Riccardo Monsellato, sindaco di Presicce. «Ai nostri cittadini - ha aggiunto - va tutto il nostro ringraziamento e sono loro adesso gli artefici del loro futuro, appartiene a loro e sono sicuro che faranno bene».

Il sindaco di Acquarica, Francesco Ferraro, ha spiegato che con la fusione «nascerà un Comune del Capo di Leuca con poco più di 10.000 abitanti, territorialmente 26esimo nella provincia di Lecce e indubbiamente una porzione di territorio del sud Salento che ha una forza e una marcia in più». «Non guardiamo solo a quelli che sono gli aspetti finanziari - ha sottolineato - e quindi a quanto in questi prossimi dieci anni il Comune riuscirà a beneficiare, ma alla forza e alla capacità di poter contrattare, di poter porsi sul territorio e di poter senza dubbio riuscire ad ottenere tante tantissime cose che fino ad oggi non siamo riusciti ad ottenere perché eravamo divisi». «La nostra forza - ha sottolineato - è stata quella territoriale, la continuità dei centri abitati, l’integrazione tra le comunità. Noi non ci saremmo mai permessi di procedere ad una fusione a freddo, senza poter dar voce ai nostri cittadini».
«Noi - ha concluso - saremo al fianco del commissario se e quando riterrà opportuno consultarci - e daremo l’anima come l'abbiamo data fino ad oggi per il bene del futuro della nostra comunità»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400