Mercoledì 26 Giugno 2019 | 14:50

NEWS DALLA SEZIONE

In via Campione
Bari, rapina in banca: minaccia cassiere con taglierino poi scappa con l'incasso

Bari, rapina in banca: minaccia cassiere con taglierino poi scappa con l'incasso

 
Il caso
Foggia calcio, un crac che fa molto male. Landella: ho fatto il possibile

Foggia calcio, un crac che fa molto male. Landella: ho fatto il possibile

 
Mafie in Puglia
Scorrano, c’è l’ipotesi scioglimento per il Comune

Scorrano, c’è l’ipotesi scioglimento per il Comune

 
Indagano i cc
Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

 
Nel brindisino
S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

 
Il branco
Taranto, presi 9 di altro baby branco: strappati i denti a un disabile 53enne

Manduria, pestato a morte, altri 9 arresti (8 minori) e nuovo caso: strappati i denti a disabile 53enne VIDEO

 
In Bulgaria
Il barese Dentico vince due ori e un bronzo nella «Mediterranean Cup»

Il barese Dentico vince due ori e un bronzo nella «Mediterranean Cup»

 
La richiesta
ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

 
Il parere della Cedu
Ex Ilva, Corte di Strasburgo boccia richiesta di un nuovo giudizio

Ex Ilva, Corte di Strasburgo boccia richiesta di un nuovo giudizio

 
Il caso
Caporalato nel Tarantino, sfruttava braccianti nei campi: un arresto

Caporalato nel Tarantino, sfruttava braccianti nei campi: un arresto

 
L'incidente
Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIn via Campione
Bari, rapina in banca: minaccia cassiere con taglierino poi scappa con l'incasso

Bari, rapina in banca: minaccia cassiere con taglierino poi scappa con l'incasso

 
TarantoLe aggressioni
Manduria, botte e calci all'anziano per condividere i video sui social: le azioni della baby-gang

Manduria, botte e calci all'anziano per condividere i video sui social: le azioni della baby-gang

 
BrindisiIl ritrovamento
Scoperta ad Ostuni: in un sottotetto spunta ordigno della II Guerra Mondiale

Scoperta ad Ostuni: in un sottotetto spunta ordigno della II Guerra Mondiale

 
LecceMafie in Puglia
Scorrano, c’è l’ipotesi scioglimento per il Comune

Scorrano, c’è l’ipotesi scioglimento per il Comune

 
PotenzaLa nomina
Potenza, ecco la giunta di Guarente: 4 donne in squadra

Potenza, ecco la giunta di Guarente: 4 donne in squadra

 
MateraGiustizia
Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

 
FoggiaIndagano i cc
Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 

i più letti

Il processo

Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

L’accusa riteneva che lo sversamento dei residui prodotti dall’impianto (che serve i Comuni di Carovigno, San Michele Salentino e San Vito dei Normanni, tutti nel Brindisino) all’interno del Canale Reale

Acque reflue a Torre Guaceto, assolti dirigenti Regione e Aqp

Due dirigenti della Regione e due funzionari dell’Acquedotto pugliese sono stati assolti dal Tribunale di Brindisi con formula piena dall’accusa di aver contribuito ad alterare le acque dell’oasi marina protetta di Torre Guaceto con i reflui prodotti da un depuratore consortile che si trova nel comune di Carovigno (Brindisi) e che scarica all’interno del Canale Reale che a sua volta sfocia nella zona della riserva sottoposta a maggiore tutela.

Il giudice Ambrogio Colombo monocratico ha accolto la richiesta di assoluzione formulata dal pubblico ministero Giuseppe De Nozza. Le persone assolte sono: Massimiliano Baldini e Fabrizio D’Andria, di Aqp; Luca Limongelli e Andrea Zotti della Regione Puglia. La denuncia era stata formulata dal consorzio di Torre Guaceto, che si era costituito parte civile. Per un capo di imputazione i due funzionari dell’Acquedotto pugliese avevano scelto di chiudere con l’oblazione.

L’accusa riteneva che lo sversamento dei residui prodotti dall’impianto (che serve i Comuni di Carovigno, San Michele Salentino e San Vito dei Normanni, tutti nel Brindisino) all’interno del Canale Reale e, per l’effetto, nelle acque della riserva marina di Torre Guaceto, fosse avvenuta in violazione del divieto di modificazione delle caratteristiche dell’ambiente marino protetto.
Nel corso del dibattimento i legali hanno dimostrato come non vi è stata alcuna alterazione delle acque, non essendosi verificato alcuno sforamento rispetto ai parametri previsti dalla normativa di settore.

In più hanno evidenziato come i Dirigenti della Regione Puglia siano stati costretti dalla necessità di fronteggiare una situazione contingente e abbiano adottato l’unica soluzione possibile, per un periodo limitato, in attesa della condotta sottomarina che, come previsto dal progetto originario, porterà le acque in mare aperto. "All’esito di un dibattimento durato quasi tre anni - dichiarano i legali di Zotti, Michele Laforgia e Giovanni Orfino - il giudice monocratico del Tribunale di Brindisi ha assolto tutti gli imputati per insussistenza del fatto, evidentemente ritenendo che non vi sia stata alcuna alterazione dell’habitat all’interno della riserva marina protetta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie