Domenica 20 Ottobre 2019 | 13:22

NEWS DALLA SEZIONE

Invasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
IL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
L'inchiesta
Foggia, arresto Cera: polemiche sul gip, il fratello ha avuto una nomina da Emiliano

Foggia, arresto Cera: polemiche sul gip, il fratello ha avuto nomina da Emiliano

 
Salgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
La polemica
Salvini dal palco di Roma attacca Emiliano: «A casa i politici incapaci»

Salvini dal palco di Roma attacca Emiliano: «A casa i politici incapaci»

 
L'intervista
Il papà di Johnson stregato dalla Puglia: «Dirò a mio figlio Boris di venire qui a rilassarsi»

Il papà di Johnson stregato dalla Puglia: «Dirò a mio figlio Boris di venire qui a rilassarsi»

 
Serie A
Lecce calcio, Liverani: «Contro il Milan ci vorrà coraggio e attenzione»

Lecce calcio, Liverani: «Contro il Milan ci vorrà coraggio e attenzione»

 
Inquinamento
Taranto, genitori e ambientalisti al sindaco: tuteli salute cittadini

Taranto, genitori e ambientalisti al sindaco: tuteli salute cittadini

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
BariIl fenomeno
Bari, la nuova guerra dei gazebo colpa di abusi, tolleranze e scelte sbagliate

Bari, la nuova guerra dei gazebo colpa di abusi, tolleranze e scelte sbagliate

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
TarantoMARINA MILITARE
Taranto, musica e solidarietà insiemesuccesso del concerto "Note d'autunno"

Taranto, musica e solidarietà insieme successo del concerto "Note d'autunno"

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

La manifestazione

Foggia scende in piazza contro il racket: corteo il 15 febbraio

L'iniziativa organizzata dall'associazione "Giovani Panunzio" con la collaborazione degli studenti e delle studentesse delle scuole cittadine

Foggia scende in piazza contro il racket: corteo il 15 febbraio

FOGGIA - Foggia si ribella e scende in strada contro la mafia del racket. Il prossimo 15 febbraio è stato organizzato un corteo con le scuole e i cittadini, a partire dalle 9.30, che animerà la città diventata in queste settimane teatro di bombe e atti estorsivi e intimidatori.

Ad organizzare la manifestazione è l’associazione “Giovanni Panunzio”, che chiama a raccolta anche studentesse e studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Non sono previste presenze in forma ufficiale di partiti, sindacati e associazioni: saranno presenti, infatti, a titolo personale tutte le persone che vorranno aderire e partecipare alla manifestazione, che sarà guidata da studentesse e studenti accompagnati dai familiari dell'imprenditore edile Giovanni Panunzio, ucciso nel 1992 dalla mafia foggiana per essersi ribellato al racket e aver denunciato i suoi estorsori, e il cui omicidio ha mutato la storia della nostra città.

In queste ultime settimane, a Foggia la criminalità organizzata si è fatta sentire, colpendo con ordigni esplosivi un sensibile numero di esercizi commerciali, gettando nello sconforto tanti lavoratori onesti che chiedono solo di poter lavorare e portare avanti le proprie realtà imprenditoriali, frutto di tanti sacrifici. Una piaga che continua ad essere affrontata dallo Stato tramite una fortissima azione di prevenzione e di repressione da parte delle Forze dell'Ordine, della Procura di Foggia e della Prefettura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie