Mercoledì 27 Marzo 2019 | 01:10

NEWS DALLA SEZIONE

L'appello
Sequestro beni Ciancio, pg: restituire 17 società, confermare per altre 21 (giornali inclusi)

Beni Ciancio, pg: restituire 17 società, confermare sequestro per altre 21 (giornali inclusi)

 
La sentenza
Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

 
Processo Speranza
Case di Cura Riunite: a Bari assolti ex manager Biallo e boss Parisi

Ccr e clan, ennesima assoluzione a Bari per ex manager Biallo e boss Parisi

 
Nel Leccese
Ugento, no del Tar a una nuova discarica

Ugento, no del Tar a una nuova discarica

 
Il progetto
Porto di Bari: nel 2021 nuovo terminal crociere, costerà 5mln di euro

Porto di Bari: nel 2021 nuovo terminal crociere, costerà 5mln di euro

 
Dal 5 al 9 giugno
Medimex, a Taranto arriva anche Liam Gallagher

Medimex, a Taranto arrivano anche Liam Gallagher e gli Editors

 
L'indiscrezione
Ex Ilva, ministro Costa: «Disposti a rivedere autorizzazione integrata ambientale» dopo richiesta Emiliano

Ex Ilva, fine salvacondotto penale per gestori

 
Cambio di gestione
Rifiuti, a Mola di Bari il servizio raccolta passa di mano

Rifiuti, a Mola di Bari il servizio raccolta passa di mano

 
Nel Tarantino
Frode da 2,6mln di euro a Regione Puglia, sequestrati beni a società di Massafra

Frode da 2,6mln di euro a Regione Puglia, sequestrati beni a società di Massafra

 
La scoperta
Ruvo, cantiere con «sorpresa»: spuntano due tombe antiche

Ruvo, cantiere con «sorpresa»: spuntano due tombe antiche

 
Sanità
Puglia, sorpresa dai grillini: niente assunzioni nelle Asl

Puglia, sorpresa dai grillini:
niente assunzioni nelle Asl

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'annuncio
Basilicata, lo sconfitto Trerotola resterà in consiglio regionale

Basilicata, lo sconfitto Trerotola resterà in consiglio regionale

 
LecceLa sentenza
Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

 
BrindisiL'episodio
Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

 
TarantoUn 36enne
Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

 
GdM.TVNel foggiano
«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena con «Maratona di New York»

 

Il caso

«Rifiuti, la Regione Puglia non chieda soldi alla Capitale»

Verso il «no» di Palazzo Chigi al 20% di rincaro per l’immondizia da fuori regione: la Raggi continua a mandare 250 tonnellate al giorno

rifiuti

BARI - A giugno, in piena emergenza rifiuti, la Puglia concesse a Roma di accogliere nei propri impianti 4.500 tonnellate di spazzatura raccolta nelle strade della Capitale. Trenta giorni di ossigeno per la disastrata gestione del Campidoglio, che però ha silenziosamente continuato a esportare immondizia. Tanto che nell’ultimo bilancio regionale, il governatore Emiliano ha fatto inserire una norma ad-hoc per imporre un sovrapprezzo del 20% sulla tariffa di stoccaggio dei rifiuti provenienti da fuori: soldi che avrebbero alimentato un fondo per il «miglioramento ambientale del territorio interessato» dai carichi extra. Ma il ministero dell’Ambiente, preannunciando l’impugnazione davanti alla Consulta, dice che non si può fare.
Parliamo di cifre non irrilevanti. A giugno, Roma ha mandato in Puglia (Brindisi e Statte) 4.500 tonnellate di tal-quale, il rifiuto raccolto in strada, che richiede l’accordo della Regione: Emiliano lo autorizzò per soli 30 giorni. Ma da allora, hanno continuato ad arrivare, a Grottaglie (chiusa lunedì dopo una pronuncia del Tar) e Italcave qualcosa come 250 tonnellate al giorno di rifiuto trattato, che va direttamente in discarica. E quel 20% previsto dall’articolo 102 della legge 67/2018 equivale a qualcosa come 6mila euro al giorno, 180mila euro al mese che Roma Capitale avrebbe dovuto versare fin dal 1° gennaio.
Ecco perché la nota con cui l’ufficio legislativo del ministero chiede a Palazzo Chigi di impugnare la legge pugliese non può non suonare come un favore al sindaco Virginia Raggi: continuando così, oltre agli otto camion di immondizia al giorno Roma dovrebbe portare in Puglia anche due milioni di euro l’anno. Ma, secondo l’Ambiente, quel sovrapprezzo equivale ad una nuova tassa, e le Regioni non hanno autonomia erariale.

«Un freno ai rifiuti da fuori Puglia va messo, altrimenti ci asfaltano», è l’opinione del direttore generale dell’Ager, Gianfranco Grandaliano. La Toscana, del resto, ha emanato due delibere di giunta che vietano il conferimento in discarica da fuori se prima non è soddisfatto il fabbisogno interno. Ed è probabile che la Regione Puglia possa intervenire per modificare la norma contestata, aggirando l’ostacolo per arrivare allo stesso risultato: basterà agire, ad esempio, sull’autorizzazione al conferimento in discarica, prevedendo in quella sede l’obbligo di un versamento a titolo di compensazione ambientale. Il ministero dell’Ambiente, però, ritiene che lo smaltimento dei rifiuti provenienti da un’altra regione, pur «controllato e ambientalmente compatibile», non ponga «concrete e giustificate ragioni» per imporre misure atte «ad ostacolare la libera circolazione delle cose e delle persone». Un principio astrattamente condivisibile, ma che giustifica la posizione espressa la scorsa settimana dalla Raggi: «Roma non vuole discariche e la Città Metropolitana non vuole discariche». Certo: usa quelle degli altri territori, e non ritiene giusto nemmeno pagare per il disturbo ambientale che arreca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400