Sabato 20 Aprile 2019 | 13:09

NEWS DALLA SEZIONE

Le festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
La storia a lieto fine
Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

 
Il caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
Il caso
Metaponto, occupazione abusiva: sequestrato un camping

Metaponto, occupazione abusiva: sequestrato un camping

 
Il caso
Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

 
Lite in famiglia
Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Sgominata banda
Bari, assalivano armati furgoni portavalori: 5 in manette

Bari, assalivano armati furgoni portavalori: 5 in manette

 
Trasporti
Pendolari, in Puglia arriva la riforma: più bus dove servono

Pendolari, in Puglia arriva la riforma: più bus dove servono

 
Fridays for future
Parla Marianna la "Greta pugliese": «Il 4 maggio tutti a Taranto»

Parla Marianna la "Greta pugliese": «Il 4 maggio tutti a Taranto»

 
Il caso
Neonato morto dopo parto in casa a Bari: indaga la Procura

Giallo a Bari, neonato morto dopo parto in casa: indaga la Procura

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
HomeLa storia a lieto fine
Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

 
BrindisiIl caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
LecceIl caso
Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 
TarantoL’edificio è in piazza Ebalia
Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

 
FoggiaContratto di sviluppo
Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

 

Il caso

Bari, bimbo morto in ospedale: l'autopsia conferma il decesso per polmonite

In inchiesta si ipotizza reato omicidio colposo a carico ignoti

ospedale pediatrico bari

L'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari

BARI - Sarebbe morto per una compromissione grave a livello polmonare Giovanni Alizzi, il bambino di sei anni deceduto lo scorso 6 dicembre nell’ospedale Pediatrico Giovanni XXIII di Bari. La conferma arriva - stando a quanto riferito dall’avvocato della famiglia Alizzi - dall’autopsia eseguita oggi nell’Istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari dal medico legale Roberto Vaglio, insieme con un anestesista e un pediatra.
L’autopsia avrebbe confermato i sospetti sulle complicazioni di una polmonite, probabilmente di origine virale. L’esito degli esami istologici si conoscerà tra alcuni giorni, e la relazione finale sarà depositata entro due mesi. La magistratura barese ha chiesto di accertare le cause del decesso, l’iter clinico al quale è stato sottoposto il piccolo paziente nei quasi due mesi di ricovero, eventuali ritardi e omissioni nelle diagnosi e nella somministrazione delle terapie.
Conclusa l’autopsia, la Procura ha concesso il nulla osta per il funerale, restituendo la salma alla famiglia.

Nel fascicolo d’inchiesta si ipotizza il reato di omicidio colposo, per il momento a carico di ignoti, in attesa di individuare eventuali responsabilità all’esito dell’autopsia. Stando alla denuncia della famiglia, il bambino era stato ricoverato nell’ospedale Pediatrico Giovanni XXIII la prima volta il 13 ottobre, nel reparto di neurologia, perché aveva difficoltà a camminare. Dopo essere stato sottoposto ad una risonanza magnetica, il bambino avrebbe iniziato ad avere problemi respiratori e febbre che sarebbero stati curati con tachipirina. Sarebbe stato quindi dimesso dopo tre giorni.

All’esito di una radiografia toracica eseguita privatamente, il bambino è stato nuovamente ricoverato con diagnosi di polmonite con versamento pleurico, e trasferito nelle settimane successive in tre diversi reparti: malattie infettive, chirurgia, e terapia intensiva dove poi è morto.
Sulla vicenda è in corso anche una indagine interna avviata dalla direzione generale del Policlinico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400