Venerdì 20 Settembre 2019 | 07:22

NEWS DALLA SEZIONE

nel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 
Serie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
Nella notte
Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione, disposta tutela

 
L'inchiesta
Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

 
L'inchiesta
Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri. «Una ciofeca»

 
Lotta alla droga
Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

 
Incidente stradale
San Severo, scontro tra auto e camion su SS16: morto un 60enne

San Severo, scontro tra auto e camion su SS16: morto un 60enne

 
tragedia nel Foggiano
Tremiti, cade dal tetto mentre monta grondaia: muore operaio

Tremiti, cade dal tetto mentre monta grondaia: muore operaio

 
i roghi
Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto

Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto. Fiamme anche a Torre Colimena, nel Tarantino

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

L'inchiesta

Foggia, truffa fondi ricerca
«Rettore autorizzò la spesa»

Ricci, in una nota, si era detto estraneo sostenendo di non essere stato lui a firmare il progetto. La Procura: ma ha autorizza gran parte della spesa»

Foggia, truffa di 10 milionisu fondi di ricerca ad Agraria:perquisizione e indagati

Avrebbe autorizzato la spesa relativa al Pon ricerca e competitività 2007-2013 il rettore dell’Università di Foggia, Maurizio Ricci, che ieri, insieme ad altre 20 persone, è stato indagato per presunte irregolarità nella rendicontazione di alcuni progetti di ricerca finanziati dal Miur. E’ quanto si evince dal decreto di sequestro notificato agli indagati. Tra questi, oltre a Ricci, ci sono il direttore del dipartimento di Scienze Agrarie, Agostino Sevi, e l'ex Rettore Giuliano Volpe. Ricci si è detto estraneo alla vicenda in quanto ha assunto l’incarico il 1 novembre 2013 "quando il Pon al centro dell’inchiesta ha prodotto esiti ed effetti amministrativi nel periodo in cui non ero Rettore», aveva chiarito ieri in una nota. Ricci - si legge nel decreto - "risulta aver autorizzato la spesa di gran parte dell’anticipazione del 50% e tutto il restante 50% del progetto». Inoltre è «firmatario della Convenzione attualmente in vigore tra il Dare Puglia e l’Unifg, insieme all’allora presidente del Dare Puglia, Gianluca Nardone».

Di qui la necessità del sequestro da parte della Guardia di Finanza, dei computer, sistemi e supporti informatici a lui in uso, in modo tale da acquisire ulteriori elementi in merito al suo presunto coinvolgimento nella vicenda.
Nel Decreto di sequestro, tra l’altro, si legge «che nell’ambito dei progetti che rientravano nel Programma operativo nazionale - Ricerca e Competitività con specifico riferimento alla domanda di agevolazione Pon02 - 00657, gli indagati, al fine di percepire indebitamente i relativi contributi comunitari, si sarebbero resi responsabili di false attestazioni». In particolare, è emerso che i docenti subentrati ad aprile 2013 dopo la sostituzione dei due docenti denuncianti, Alessandro Del Nobile e Diego Centonze, avrebbero rendicontato falsamente nei time-sheet (prospetti delle ore lavoro dedicate al progetto) attività progettuali nell’ambito del Progetto del Dare riconducibili a quelle dei due denuncianti, «facendo risultare attività lavorativa nei progetti oggetto di finanziamento svolta anche in data antecedente al mese di aprile 2013 (mese in cui il Dipartimento sanciva di fatto la sostituzione dei professori Del Nobile e Centonze)».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie