Lunedì 27 Giugno 2022 | 20:50

In Puglia e Basilicata

il commento

Pensiero socialista prima che partito, serve cultura politica

Pensiero socialista prima che partito, serve cultura politica

«L’assenza di una autonoma e vitale forza del socialismo rende debole la democrazia»

24 Maggio 2022

Gianvito Mastroleo

Sandro Frisullo rilancia sul Socialismo: questione per alcuni marginale di fronte ai problemi epocali che attraversiamo, mentre i fattori della grave crisi in atto rendono quel pensiero politico di indilazionabile attualità. E chiariscono ancor più che non averlo affrontato quando andava fatto, con tutte le condizioni per farlo, rende difficile la convivenza democratica, innanzitutto nel nostro Paese. Dice Frisullo: la politica ha bisogno di un riferimento al Socialismo, e poiché il Pd ha rinunciato a farlo, «né può essere l’unico contenitore», si fondi un partito che si richiami al Socialismo, ma si collochi alla sinistra del PD.
In pratica, proviamo a fondare un altro partito socialista.

Pur condividendo l’esigenza, che anche Frisullo avverte, in particolare di fronte agli squilibri che hanno generato pandemia e guerra (solo da ultimo!) e pur condividendo il pensiero di chi ritiene che quello con cui abbiamo a che fare oggi prescinde dalla retorica dei valori sociali, ed è sempre più lontano dalle risposte che furono assicurate nel passato, occorre porsi la domanda se la via indicata sia la più efficace. Non vi è dubbio che «l’assenza di una autonoma e vitale forza del socialismo rende debole la democrazia» e alimenta astensionismo o voto di protesta; quel che dubito, invece, è che «lo stesso Pd consideri utile il formarsi alla sua sinistra con una netta identità socialista, laburista e socialdemocratica»: infatti, momento fondativo a parte, di occasioni per invertire la rotta il Pd ne ha avute più d’una, e non ha saputo o voluto coglierla. Giustamente Frisullo suggerisce di accantonare la polemica e partire dal presupposto che ciascuna formazione politica che pretenda di cimentarsi nel suo agone ha bisogno come l’aria di un pensiero, di un riferimento condiviso, di un orizzonte di idealità che abbia a che fare con il mondo di oggi e assicuri risposte ormai indifferibili.

Ma questo pone innanzitutto l’interrogativo se Socialismo, Laburismo e Socialdemocrazia abbiano un comune punto di partenza e le medesime soluzioni: e dunque, se l’ipotetica formazione politica sia in grado di assicurare risposte univoche, condivise e di lungo corso. La storia del Socialismo italiano, ormai ultracentenaria anche nella sua forma organizzata, è più di divisioni che di ricomposizione dei conflitti; fu così nel tempo nel quale politica e ideologia viaggiavamo a braccetto, lo è ancora oggi quando un altro demone si è impadronito della politica, ne domina e condiziona ogni sua manifestazione organizzativa, fino al punto di negare cittadinanza alla tradizionale forma organizzativa: il Partito nella sua legittima previsione costituzionale.

Prima che pensare ad un nuovo Partito, perciò, occorrerebbe porre mano alla rielaborazione di un pensiero politico che assumendo i valori essenziali e immanenti del Socialismo li accomuni: pensando all’Italia di questi tempi (ma non solo ad essa) e li ponga a fondamento di un nuovo e grande Partito del quale sia parte anche il PD e tutte le formazioni che oggi si dichiarano di sinistra ma il cui riferimento sono le personalità in campo, con le più o meno legittime esigenze della propria sopravvivenza: piuttosto che il pensiero, la cultura politica condivisa sui temi immensi che abbiamo di fronte, che generano sempre più acute disuguaglianze e ingiustizie sociali.

In pratica, suggerirei a Frisullo che urge mettere in moto un importante apparato di pensiero capace di mettere a valore l’elaborazione teorica che pure in questi anni non è mancata, forse sopratutto all’estero, per una sorta di rinnovato Manifesto. È stato scritto che «quando il gioco si fa duro le idee sono le più importanti munizioni di cui dotarsi!». Forse sarebbe ora di testimoniarlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725