Martedì 28 Settembre 2021 | 06:03

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

I dati

Lotta al Covid 19, in Puglia pochi vaccini: slitta la «Fase 2». La Regione: «Dosi sufficienti, 35mila di Pfizer e 4mila di Moderna»

A febbraio arriveranno 186.970 dosi e over 80 sono oltre 200mila

Vaccino anti Covid 19, in consegna in Puglia 27mila dosi

BARI - Pochi vaccini anti Covid a disposizione, di conseguenza in Puglia «entro il primo trimestre riusciremo a stento a vaccinare gli ultra ottantenni oltre a quelli della prima fase». A lanciare l’allarme è l’assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco: «Se entro un mese ci danno 4 milioni di vaccini allora vaccineremo tutti i pugliesi. Ma è una battuta perché i vaccini non arriveranno», ha aggiunto. A febbraio, infatti, secondo il calendario delle consegne in Puglia arriveranno 186.970 dosi, insufficienti pure a vaccinare tutti gli over 80 che sono oltre 200mila. Non solo: in questo momento ci sono a disposizione meno di 7mila dosi, utili solo a proseguire nei richiami prima della prossima distribuzione che dovrebbe avvenire la settimana prossima, tra lunedì e martedì.

La Regione Puglia tuttavia replica contestando i dati nazionali: «nelle 11 farmacie hub della Puglia sono conservati circa 35mila dosi di Pfizer e 4mila di Moderna». Il dato, aggiornato ad oggi pomeriggio, non collima con quello pubblicato dal ministero della Salute alle 14 sul proprio portale, dove risultano invece esserci a disposizione solamente 7mila dosi. I richiami, quindi, sottolineano dalla Regione, sono garantiti. 

Intanto, la curva epidemiologica in Puglia resta stabile, con leggere oscillazioni, ma i contagi continuano ad essere elevati: oggi sono stati registrati 1.044 casi positivi su 10.793 test, con un tasso di positività del 9,67% (ieri era del 10,1% con 879 casi). Oggi, inoltre, sono stati registrati 46 decessi (ieri 26). I nuovi casi odierni sono stati rilevati 352 in provincia di Bari, 104 in provincia di Brindisi, 80 nella provincia BAT, 123 in provincia di Foggia, 83 in provincia di Lecce, 297 in provincia di Taranto. Un caso riguarda un residente fuori regione, altri 4 casi sono di provincia di residenza non nota. I 46 decessi sono avvenuti 12 in provincia di Bari, 14 nella provincia BAT, 2 in provincia di Brindisi, 4 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.336.292 test; 70.194 sono i pazienti guariti; 51.715 i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 125.209.

Tra le vittime del Covid anche un farmacista di Putignano (Bari), il dottor Domenico Costantino, 69 anni: è morto dopo essere risultato positivo al Covid. «Esprimo sconcerto e dolore profondo per la scomparsa del dottor Domenico Costantino che il Covid ha sottratto all’affetto della sua famiglia, alla comunità professionale e a quanti ne hanno apprezzato la competenza, la generosa disponibilità e lo spirito di servizio», è il messaggio del presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Bari e BAT, Luigi d’Ambrosio Lettieri.

E mentre l’Asl Bari attiva un numero verde per un servizio di supporto psicologico, entra a regime l’attività di contact tracing da parte dei medici di famiglia: il 70% dei tamponi diagnostici per il Covid vengono oggi prenotati attraverso i medici di base», assicura il segretario regionale della Fimmg Puglia, Donato Monopoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie