Sabato 28 Maggio 2022 | 02:34

In Puglia e Basilicata

CALCIO&SOCIALE

Il Bari sul campo per dire «No alla droga»: il progetto per i giovani

Il Bari sul campo per dire «No alla droga»: il progetto per i giovani

Il Bari dice «No alla droga»

Mignani prepara i Galletti al match di Supercoppa di Modena: «Siete il mio orgoglio»

05 Maggio 2022

Redazione online

BARI - Al termine della seduta di allenamento odierna al «San Nicola», il Bari, squadra e staff tecnico, hanno incontrato una delegazione dell'Associazione Dico no alla Droga, che da circa vent'anni si batte per sensibilizzare giovani e adulti sulle conseguenze dell'uso ed abuso di sostanze stupefacenti. Nel pomeriggio si è invece tenuto un incontro formativo insieme con ragazzi, tecnici e dirigenti della formazione biancorossa Under 17 all'interno della campagna «Lo sport contro la droga», campagna che promuove la prevenzione quale unica vera arma contro la droga e lo sport in particolare come via per la crescita personale, morale ed etica, e valido strumento per allontanare lo spettro delle sostanze stupefacenti.

Il prossimo match in Supercoppa e la serie B nel segno dei giovani

Mister Mignani e il suo Bari, intanto, si preparano a far visita al Modena, vincitore del Girone B, nella Seconda giornata della Supercoppa di Lega Pro. L'appuntamento è al «Braglia» per sabato 7 maggio, a partire dalle ore 16. Il tecnico, in conferenza stampa, si è detto «orgoglioso della mia squadra» che nella prossima stagione giocherà la serie B. A riguardo si è tenuta stamattina una riunione della Lega Serie B, in videoconferenza. Diverse novità emerse, tra queste il calendario della competizione: La scelta è stata quella di disputare le partite del campionato Serie BKT durante i mondiali del Qatar. Questo determinerà un minor numero di turni infrasettimanali, solo due, con l’inizio e la fine del torneo che rimane invariato (13 agosto/19 maggio) così come la previsione del boxing day che coincide con il termine del girone di andata. La pausa invernale è prevista dal 27 dicembre al 13 gennaio  L’altra, invece, prevede maggiori agevolazioni alle società che impiegheranno giovani: «Approvata una norma di maggior valorizzazione dei giovani italiani convocabili nelle nazionali di categoria a partire dalla stagione 2023/2024 con nuovi incentivi e premialità per i club, in aggiunta agli attuali, a seconda del minutaggio».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725