Sabato 18 Gennaio 2020 | 06:39

NEWS DALLA SEZIONE

calciomercato
Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

 
mercato
Lecce, le mani su Acquah: un guerriero per Liverani

Lecce, le mani su Acquah: un guerriero per Liverani

 
Serie A
Lecce calcio, Tabanelli passa a titolo definitivo al Frosinone

Lecce calcio, Tabanelli passa a titolo definitivo al Frosinone

 
Serie A
Lecce calcio, Sticchi Damiani: «Difendere la Serie A a tutti i costi»

Lecce calcio, Sticchi Damiani: «Difendere la Serie A a tutti i costi»

 
Serie A
Lecce

Parma batte il Lecce 2-0 e prosegue la corsa alla zona europea

 
serie a
Lecce, addio a La Mantia: attaccante ceduto all'Empoli

Lecce, addio a La Mantia: attaccante ceduto all'Empoli

 
il caso
Lecce, ex bomber Chevanton a processo per evasione di un milione di euro

Lecce, ex Chevanton a processo per evasione di 1mln di euro

 
Calcio
Lecce, arriva dal Cagliari il centrocampista Deiola

Lecce, arriva dal Cagliari il centrocampista Deiola

 
Calcio
Lecce, Babacar, Lapadula e Tabanelli a rischio contro il Parma

Lecce, Babacar, Lapadula e Tabanelli a rischio contro il Parma

 
serie a
Il Lecce vuole Ionita, ma c'è anche un piano B

Il Lecce vuole Ionita, ma c'è anche un piano B

 
serie a
Lecce, dopo la sconfitta con l'Udinese suona l'allarme

Lecce, dopo la sconfitta con l'Udinese suona l'allarme

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

Calciomercato

Strambelli sì o no?
Divisi i tifosi leccesi

Strambelli sì o no?Divisi i tifosi leccese

Antonio Calò

«Strambelli no», «Strambelli sì». Tra i tifosi del Lecce impazza il dibattito sui social. Con il campionato fermo e il mercato aperto, le attenzioni sono concentrate sulle voci relative ai possibili arrivi ed è risaputo che l’obiettivo primario del direttore sportivo Mauro Meluso è quello di fare approdare un trequartista di valore alla corte di Fabio Liverani.
Al momento, i nomi caldi sono soprattutto due, quello del brasiliano Lucas Chiaretti, che però il Cittadella non sembrerebbe più tanto propenso a lasciare partire, da quando sta giocando con continuità, e quello del barese Nicola Strambelli, in forza al Matera, che sarebbe raggiungibile sia per la disponibilità del calciatore sia perché tra i due club ci sono buoni rapporti.
Sul trequartista del sodalizio lucano, però, pesano i due «trenini» inscenati dopo i gol realizzati al Via del Mare, con la maglia della Fidelis Andria e del Matera.

E a leggere i post che circolano sui social, tra i sostenitori del Lecce ci sono due linee di pensiero. Quelli che non vogliono assolutamente Strambelli con la casacca giallorossa e quelli che sarebbero disposti a sotterrare l’ascia di guerra se Liverani dovesse individuare in lui l’uomo giusto per rendere ancora più competitiva la rosa.
«Noi tifosi vogliamo la serie B - questo il ragionamento portato avanti da chi, con realismo, accetterebbe Strambelli a dispetto dei “trenini” - La bramiamo da cinque stagioni e vogliamo che questa sia l’annata giusta per fare festa. L’irridente modo con il quale il barese ha festeggiato i suoi gol al Via del Mare ci ha dato molto fastidio, ma se Liverani e la società dovessero ritenere che sia proprio lui l’elemento che serve al Lecce, allora lo accetteremo perché l’unica cosa che conta davvero è il ritorno tra i cadetti».

«Il fine giustifica i mezzi», dunque, per questi tifosi. Ce ne sono però tantissimi altri però, forse la maggioranza, che non sono disposti a perdonare. «Il problema non è il fatto che Strambelli sia barese, in quanto nella storia del Lecce ci sono stati diversi baresi che hanno indossato la maglia giallorossa, diventando idoli della tifoseria - rimarcano i contrari - il peccato di Strambelli è quello di avere schernito il pubblico del Via del Mare con una esultanza che aveva lo scopo di irriderlo e che non è stata nemmeno un fatto isolato visto che, dopo avere fatto il “trenino” sotto la curva Nord in occasione del derby con la Fidelis Andria, ha ripetuto il gesto sotto la Sud con il Matera». La chiusura di chi non ha dimenticato il gesto sembra perciò essere totale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie