Sabato 25 Gennaio 2020 | 22:24

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Lecce calcio, Liverani: «Verona sorpresa, modulo da valutare»

Lecce calcio, Liverani: «Verona sorpresa, modulo da valutare»

 
serie a
Lecce, Saponara sceglie il numero «18»: «Onorato di essere qui»

Lecce, Saponara sceglie il numero «18»: «Onorato di essere qui»

 
Serie A
Verona-Lecce, biglietti limitati per i tifosi salentini

Verona-Lecce, biglietti limitati per i tifosi salentini

 
mercato
Lecce, le armi per la salvezza: ora Liverani può «scegliere»

Lecce, le armi per la salvezza: ora Liverani può «scegliere»

 
mercato
Lecce, capitolo Acquah: dalla Turchia segnali positivi

Lecce, capitolo Acquah: dalla Turchia segnali positivi

 
Serie A
Lecce, ufficializzato l'acquisto di Riccardo Saponara

Lecce, ufficializzato l'acquisto di Riccardo Saponara

 
Calcio serie A
Lecce, Lapadula: «Bene con l'Inter ma a Verona sarà battaglia»

Lecce, Lapadula: «Bene con l'Inter ma a Verona sarà battaglia»

 
serie a
Lecce, brilla capitan Mancosu rincorrendo la salvezza

Lecce, brilla capitan Mancosu rincorrendo la salvezza

 
Serie A
Lecce calcio, il terzino Benzar ceduto al Perugia

Lecce calcio, il terzino Benzar ceduto al Perugia

 
Serie A
Lecce - Inter: il match finisce in pareggio al Via del Mare

Lecce - Inter: il match finisce in pareggio al Via del Mare

 
Calcio serie A
Lecce-Inter: Conte: «Tornare nella mia città è una grande emozione»

Lecce-Inter: Conte: «Tornare nella mia città è una grande emozione»

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

Lega Pro | Verso i playoff

Lecce, Rizzo sprona il bomber
«Caturano decisivo per il Lecce»

«Calo fisiologico, ma lavora con entusiamo e può tornare a essere il trascinatore»

A una settimana dal debutto negli spareggi l'allenatore è fiducioso sul pieno recupero di chi è apparso in flessione nel finale di stagione

Calcio - Roberto Rizzo, allenatore del Lecce

Roberto Rizzo sta curando sia l'aspetto fisico che quello psicologico

di Marco Seclì

CALCIO LECCE - Un’altra settimana di lavoro è andata in archivio e Roberto Rizzo è più che soddisfatto del cammino che avvicina il suo Lecce all’esordio-playoff. Fin dal suo arrivo, pur non sconvolgendo l’impianto-base della squadra, ha puntato l’attenzione sull’apprendimento degli elementi essenziali del suo credo calcistico.

Secondo obiettivo prioritario del tecnico, che avanza di pari passo col primo, è riportare alla forma migliore calciatori che, per una ragione o per un’altra, hanno subito una flessione di rendimento nella parte finale della stagione regolare. Un recupero sul piano fisico, ma per alcuni di loro anche e soprattutto psicologico.

È il caso di Salvatore Caturano, cecchino implacabile nel girone d’andata e che ha chiuso in calando. Rizzo non nasconde l’importanza del bomber napoletano. «Per noi è un elemento che può essere decisivo, al pari di altri, ma lui davanti può fare la differenza - ammette l’allenatore - e Caturano è consapevole di poter essere il trascinatore della squadra. A cosa è dovuta la sua flessione? C’è un po’ di tutto. A un certo punto ha iniziato a giocare di meno. Con la mancanza del gol, poi, si è un po’ intristito e il calo in questi casi è fisiologico».

Ma anche Caturano è deciso a voltare pagina. «Non è solo un ottimo calciatore, ma anche un ragazzo molto intelligente. Ho parlato con lui, gli ho proposto un piano di lavoro e ha accettato con entusiasmo di rimboccarsi le maniche».
Lo stesso entusiasmo che Rizzo nota in tutto il gruppo. «Lavoriamo con serenità, tutti si allenano con grande voglia, consapevoli dell’obiettivo importante che vogliamo raggiungere».

Così le note positive non arrivano solo da Caturano, ma anche dagli altri. Doumbia, messo ko per due giorni da un’infiammazione alla gola, ieri è tornato ad allenarsi, sia pure in palestra.

«Anche chi aveva qualche acciacco l’ha superato - sottolinea Rizzo - Drudi e Giosa hanno lavorato regolarmente. Cosenza aveva avvertito un fastidio al ginocchio ma ora è a posto». Contro Paganese e Andria è riuscito anche a far mettere minuti nelle gambe a Mancosu, Torromino, Pacilli.

Insomma, a una settimana dall’esordio negli spareggi, la fiducia prevale. Tra Gubbio e Samb, che oggi si affrontano, nessuna preferenza. «Entrambe hanno buoni valori anche se sono due squadre diverse: la prima più giovane, sbarazzina ed entusiasta, la seconda più quadrata e di categoria». Anche dal punto di vista ambientale, per Rizzo, non ci sono differenze di avversario.

«Chi milita nel Lecce, abituato a giocare davanti a 10mila spettatori, non può avere preoccupazioni di questo tipo. Anzi, sotto questo aspetto dovremmo essere avvantaggiati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie