Lunedì 19 Aprile 2021 | 06:16

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Vicenza - Lecce: segui con noi la diretta

Vicenza - Lecce: 1-2, i giallorossi battono la Lanerossi. La diretta

 
Serie B
Lucioni guarda in alto: «Lecce, sei da serie A»

Lucioni guarda in alto: «Lecce, sei da serie A»

 
Serie B
Pasculli vede soltanto giallorosso: «Cinque finali, il Lecce merita la A»

Pasculli vede soltanto giallorosso: «Cinque finali, il Lecce merita la A»

 
Sport
Calcio, il Lecce cerca la carica con le gigantografie di Pelè negli spogliatoi

Calcio, il Lecce cerca la carica con le gigantografie di Pelè negli spogliatoi

 
Lecce
Corini e il risultato bugiardo: «Un pari sarebbe stato più equo»

Corini e il risultato bugiardo: «Un pari sarebbe stato più equo»

 
Serie B
Lecce calcio, «Vincere contro la Spal per avvicinarsi di più alla serie A»

Lecce calcio, «Vincere contro la Spal per avvicinarsi di più alla serie A»

 
Marzo 2021
Lecce calcio, Massimo Coda premiato come calciatore del mese

Lecce calcio, Massimo Coda premiato come calciatore del mese

 
Giallorossi
Lecce, Corini ride di orgoglio: «Sono i punti che pesano di più»

Lecce, Corini ride di orgoglio: «Sono i punti che pesano di più»

 
Serie B
Pisa-Lecce: segui con noi la diretta della partita a partire dalle 15

Il Lecce batte il Pisa in trasferta: 1-0 per i giallorossi. Rivedi la diretta

 
Serie B
Lecce, Corini presenta la gara a Pisa: «Abbiamo le idee chiare ma sarà una tappa dura»

Lecce, Corini presenta la gara a Pisa: «Abbiamo le idee chiare ma sarà una tappa dura»

 
Serie B
Lecce-Salernitana 2-0: giallorossi consolidano il secondo posto

Lecce-Salernitana 2-0: giallorossi consolidano il secondo posto

 

Il Biancorosso

Serie c
Calcio Bari, Carrera: con Palermo buona prestazione di carattere

Calcio Bari, Carrera: con Palermo buona prestazione di carattere

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMaltempo
Primavera tardiva, in arrivo piogge e temporali su Bari e provincia

Primavera tardiva, in arrivo piogge e temporali su Bari e provincia

 
TarantoIl caso
Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Portale dello Ionio: tutti con AstraZeneca

Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Porta dello Ionio: tutti con AstraZeneca

 
LecceIl caso
Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

 
BatIl caso
L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

 
MateraIl virus
Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

 
PotenzaIl caso
Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

 
FoggiaIl caso
Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Pressioni su ex dirigente del Comune: indagato il sindaco di Brindisi

 

i più letti

Serie b

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Una delle note liete insieme a Rodriguez in questa difficile prima parte di stagione

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Buone doti tecniche, visione di gioco, capacità di difendere ma anche di costruire, notevole fisicità, personalità e quella sfrontatezza e quella spensieratezza che derivano dai suoi 21 anni. Sono queste le doti che Morten Hjulmand sta mettendo in mostra da quando, nel mercato di gennaio, Pantaleo Corvino lo ha ingaggiato dall’Admira Wacker, mettendolo a disposizione di Eugenio Corini. Il biondo danese è l’autentico volto nuovo del centrocampo del Lecce, nel cui ambito si è calato con naturalezza, a dispetto della sua giovane età e del fatto che sia alla prima avventura nel calcio italiano. Vuole arrivare e lo si è capito sin dalla prima apparizione.
Non tira mai la gamba indietro. Lotta, sgomita, tampona, imposta. Non ha alcun timore di provare le giocate più complicate. Nella sfida di martedì col Brescia, sullo 0-0, ha tentato un tiro a volo tutt’altro che semplice da eseguire, svirgolando nettamente la sfera, ma non si è scomposto ed ha ripreso subito a garantire il proprio contributo alla squadra.
Corini lo ha impiegato per la prima volta contro l’Empoli, domenica 24 gennaio, nell’ultima giornata di andata, sul 2-0 per i toscani. Hjulmand è subentrato a Panagiotis Tachtsidis nel ruolo di play ed ha dato una mano di rilievo, contribuendo alla rimonta che, al 90’, proprio in extremis ha permesso al Lecce di arpionare il 2-2.
Complice la squalifica del metronomo greco, a Pordenone, la settimana seguente, il danese è stato schierato dall’inizio da centrale di centrocampo e si è disimpegnato nella maniera giusta. Nella partita successiva con l’Ascoli, in molti si aspettavano che, con il rientro di Tachtsidis, l’ex Admira Wacker si sarebbe accomodato in panchina. Invece, è stato impiegato da mezzala e poi, quando al 21’ della ripresa è uscito il play ellenico, è stato chiamato ad orchestrare la manovra. Contro l’undici marchigiano, proprio lui è stato il migliore tra i giallorossi. Con la squadra salentina sotto per 1-2, ha servito un passaggio filtrante a Massimo Coda, smarcandolo da solo a tu per tu con il portiere avversario, ma l’attaccante di Cava de’ Tirreni ha sciupato clamorosamente la colossale opportunità.
Hjulmand è stato poi confermato nella formazione di partenza anche con il Brescia e si è messo ancora una volta in mostra, facendosi notare in entrambe le fasi.
Nel complesso, il danese ha giocato 23’ più 4’ di recupero con l’Empoli, 90’ più 4’ di recupero con il Pordenone, 90’ più 4’ di recupero con l’Ascoli e 90’ più 6’ di recupero con il Brescia. Merita senz’altro di scendere in campo anche a Cremona, ma naturalmente è troppo presto per azzardare delle ipotesi sulla sua reale caratura. Le premesse perché cresca ancora, però, ci sono tutte, anche perché dimostra di avere «fame» ed entusiasmo.
Toccherà al Lecce, società alla quale si è legato sino al 30 giugno 2024, con opzione per una ulteriore stagione, gestirlo nel migliore dei modi e fare in modo che non si «bruci», preservandolo nei momenti delicati che fatalmente dovrà affrontare nel proprio percorso.
Insomma, in questa fase di risultati tutt’altro che soddisfacenti, attendendo che magari il rendimento del collettivo migliori, Morten Hjulmand è una delle note liete del complesso salentino, unitamente all’attaccante spagnolo Pablo Rodriguez.


NOTIZIARIO

Il Lecce si è allenato nel pomeriggio di ieri ad Acaya. Hanno svolto un lavoro personalizzato i difensori Kastriot Dermaku e Marco Calderoni ed il centrocampista Marcin Listkowski, che salteranno certamente il confronto esterno con la Cremonese, in cartellone domani, oltre al trequartista Marco Mancosu ed al metronomo Tachtsidis, che invece dovrebbero fare parte della spedizione. La compagine giallorossa sarà impegnata in mattinata nella seduta di rifinitura e poi partirà alla volta della città lombarda.

(foto Massimino)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie