Giovedì 13 Agosto 2020 | 11:17

NEWS DALLA SEZIONE

SERIE B
Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il Francese Riviere

Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il francese Riviere

 
Serie B
Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

 
L'intervista
«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

 
SERIE B
Lecce, c'è folla alle partenze

Lecce, c'è folla alle partenze: Falco-Petriccione-Mancosu suonano le sirene della A

 
La decisione
Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

 
LA TRATTATIVA
Corvino-Lecce, ultimi dettagli

Corvino-Lecce, ultimi dettagli per il futuro del nuovo direttore sportivo

 
CALCIO
Lecce guarda subito avanti

Lecce guarda subito avanti: Corvino direttore sportivo

 
calcio
La promessa solenne di Sticchi Damiani:«Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

Lecce, la promessa di Sticchi Damiani: «Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

 
SERIE A
Parma - Lecce

Nulla di fatto per il Lecce: 3-4 in casa col Parma e scende in B

 
Calcio
Lecce, notte batticuore. Ecco la partita della vita

Lecce, notte al cardiopalma: tutto pronto per la partita della vita

 
SERIE A
L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

 

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisila città
Sindaco di Brindisi: Centro storico e lungomare saranno il luogo della Movida

Brindisi, il sindaco: «Centro storico e lungomare saranno il luogo della movida»

 
LecceLA CRISI
Taurisano, artigiano ambulante di dolci scrive a Conte: «Fateci lavorare

Taurisano, artigiano ambulante di dolci scrive a Conte: «Fateci lavorare»

 
FoggiaINNOVAZIONE
In fiera un hub rurale per innovare l'agricoltura

Foggia, in fiera un hub rurale per innovare l'agricoltura

 
BariFASE 3
Ruvo, la protesta di 9 turisti rientrati da Creta

Ruvo, la protesta di 9 turisti rientrati da Creta: «Obbligati all'isolamento, ma sull'isola era tutto tranquillo»

 
TarantoOrgoglio tarantino
Al Sette Colli è Benny Pilato show: record italiano nei 100 rana

Al Sette Colli è Benny Pilato show: record italiano nei 50 rana

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

SERIE A

L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

«Godiamoci quest’ultima occasione senza ansia e con passione»

Saverio Sticchi Damiani

LECCE - «Dopo tante battaglie, mille difficoltà ed alcune sconfitte che avrebbero potuto rivelarsi decisive per l’esito del campionato, la nostra squadra è ancora in corsa e si è sempre rialzata, attingendo ad energie che sembravano esaurite. Il Lecce incarna le caratteristiche di una terra che è abituata a soffrire, a lottare e a non arrendersi mai. I calciatori hanno capito i valori che occorrono per indossare la nostra maglia. Domani, nel match con il Parma, dovremo fare i conti con diverse assenze ed avremo tanti acciaccati, ma tutti hanno dato la propria disponibilità ad esserci nei 90’ in cui saranno in gioco i sacrifici dell’intera stagione. Ai tifosi dico di godersi la partita senza ansia, solo con passione. Qualunque sarà l’esito dell’annata, sarà stata una stagione bella, nella quale abbiamo costruito. Ho avuto una riunione con i soci e posso garantire che, indipendentemente dal campionato nel quale saremo protagonisti nel 2020/2021, faremo le cose con l’intento di migliorare ancora».

Guarda al presente, ma pensa anche al futuro, il presidente Saverio Sticchi Damiani, alla vigilia della domenica nella quale il Lecce si giocherà la salvezza, ben sapendo di non potere essere unico artefice del proprio destino, che superare il Parma non basterebbe a centrare l’obiettivo se il Genoa batterà l’Hellas Verona.

«Dall’inizio, volevamo arrivare all’ultimo turno in corsa per la permanenza, pur nella consapevolezza che non sarebbe stato facile riuscirci per una neopromossa che veniva dal doppio dalla C - afferma Sticchi Damiani -. Essere ancora in lotta, dopo un campionato difficilissimo, reso massacrante dalla lunga sospensione dovuta alla pandemia, è motivo di orgoglio. Il Lecce ha dimostrato di meritare la A. Ha fatto meglio del Brescia, che ha vinto la B, e della Spal, che era da quale tempo in massima serie. Ora è in lizza con il Genoa, che è stato costruito per altri obiettivi. Sino a poco tempo fa ha battagliato con formazioni quali Sampdoria, Udinese e Torino, che dispongono di organici importanti».

Chiede che si guardi solo avanti, Sticchi Damiani: «Bisogna pensare alla gara con il Parma, senza voltarsi indietro. Non serve pensare al rammarico legato a taluni episodi poco fortunati, tra i quali alcuni relativi a certe valutazioni del Var. Ne sarebbe bastata una a nostro favore per affrontare gli ultimi 90’ in vantaggio».

Si dice convinto che domani sarà dura sia per il Lecce che per il Genoa: «Sono certo che Parma ed Hellas Verona daranno il massimo sino all’ultimo minuto in quanto conosco la correttezza dei due club. Sarà un finale di stagione che si giocherà nel rispetto dei valori dello sport. Chi retrocederà pagherà un prezzo molto alto. Per lo sforzo profuso in questa maratona di fatica e di sudore che è stata la serie A del dopo quarantena, entrambi i team avrebbero meritato di salvarsi, avendo onorato il torneo sino in fondo».

Il club giallorosso sta ricevendo sostegno dagli appassionati di tutta Italia. «Significa che il Lecce è considerato una società credibile, con dei valori, che ha provato a proporre un calcio d’attacco, spettacolo. Abbiamo sempre mantenuto toni moderati. Questo tipo di modello evidentemente piace ai tifosi leccesi, ma anche a chi ama il calcio. Sono contento che le istituzioni cittadine ci abbiano manifestato la propria vicinanza, invitando tutti ad esporre un vessillo giallorosso al proprio balcone».
L’ultimo pensiero è per i supporter: «Affrontare il Parma potendo contare sul calore del Via del Mare gremito ci avrebbe dato una spinta in più. Avere giocato senza il nostro meraviglioso pubblico per tante settimane è il mio cruccio maggiore».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie