Giovedì 02 Luglio 2020 | 07:49

NEWS DALLA SEZIONE

Documento congiunto
Calcio, Lecce e Bari chiedono alla Regione riapertura stadi al pubblico

Calcio, Lecce e Bari chiedono alla Regione riapertura stadi al pubblico

 
L'INTERVISTA
Lecce, in arrivo un mercoledì da leoni. Contro la Samp primo bivio salvezza

Lecce, in arrivo un mercoledì da leoni. Contro la Samp primo bivio salvezza

 
serie a
Lecce calcio, caso Barak, centrocampista in bilico cobn l'Udinese

Lecce calcio, caso Barak, centrocampista in bilico con l'Udinese

 
Calcio serie A
Meluso tiene il Lecce a galla «Con la Samp per ripartire»

Meluso tiene il Lecce a galla: «Con la Samp per ripartire»

 
Calcio serie A
Il Lecce e le mille distrazioni fatali, così la salvezza si fa sempre più dura

Il Lecce e le mille distrazioni fatali, così la salvezza si fa sempre più dura

 
Serie A
Lecce agguerrito, regge un tempo contro la Juve poi cade e perde 4-0

Lecce agguerrito, regge un tempo contro la Juve poi cade e perde 4-0

 
SERIE A

Il Lecce con la Juve cerca il colpaccio, Liverani suona la carica

 
L'INTERVISTA
Questo Lecce non si arrende: parola del ds Meluso

Questo Lecce non si arrende: parola del ds Meluso

 
Serie A
Lecce calcio, Barak in gruppo, distorsione per Lapadula

Lecce calcio, Barak in gruppo, distorsione per Lapadula

 
SERIE A

Lecce, piove sul bagnato. Con la Juve è emergenza

 
Lecce-Milan 1-4
Lecce-Milan 0-1 (parziale)

Lecce-Milan, a Via del Mare poker rossonero. Ai giallorossi gol della bandiera

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari calcio, Frattali: «Nei playoff decisive energie mentali»

Bari calcio, Frattali: «Nei playoff decisive energie mentali»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materaoperazione dei CC
Matera, rubavano armi della polizia locale in diversi Comuni di Puglia e Basilicata, sgominata banda: 6 in manette

Matera, rubavano armi della polizia locale nei Comuni di Puglia e Basilicata, sgominata banda: 6 in manette

 
TarantoSocial news
Manduria, Emiliano e Zaia insieme per un brindisi alla festa di Bruno Vespa

Manduria, Emiliano e Zaia insieme per un brindisi alla festa di Bruno Vespa

 
FoggiaRilasciato in mare
Manfredonia, piccolo squalo si impiglia nella rete: salvato dai pescatori

Manfredonia, piccolo squalo si impiglia nella rete: salvato dai pescatori

 
PotenzaL'incontro
Petrolio lucano, Bardi: «Da Total 25 mln a progetto per droni industriali»

Petrolio lucano, Bardi: «Da Total 25 mln a progetto per droni industriali»

 
BariIl caso
Altamura, anziano scompare nel nulla: ritrovato morto dopo 24 ore

Altamura, anziano scompare nel nulla: ritrovato morto dopo 24 ore

 
HomeIn aula
Strage treni Andria-Corato, tecnici a pm: «Ben 146 errori come nel giorno del disastro»

Strage treni Andria-Corato, tecnici a pm: «Disastro sfiorato altre 146 volte»

 
GdM.TVLo spot
FASANO

La bellezza di Fasano in 90 secondi: il turismo a diversa velocità

 
Leccel'indagine
Lecce, screening a tappeto nelle aziende pubbliche e private

Coronavirus, a Lecce screening a tappeto nelle aziende pubbliche e private

 

i più letti

SERIE A

Il Lecce con la Juve cerca il colpaccio, Liverani suona la carica

Il tecnico: «Per restare in A dobbiamo fare qualcosa di straordinario»

Il Lecce con la Juve cerca il colpaccio, Liverani suona la carica

LECCE - Neanche il tempo di archiviare la sconfitta subita con il Milan, al Via del Mare, che già il Lecce deve tornare in campo oggi, alle 21,45, per affrontare la Juventus, a Torino. Stante quanto messo in mostra da rossoneri e bianconeri nel corso di questa e delle ultime stagioni, se duellare con l’undici diretto da Pioli significava scalare il Gran Sasso, sfidare il complesso guidato da Sarri equivarrà a salire sul Monte Bianco. Per i salentini, sulla carta, quella odierna sembrerebbe una sfida proibitiva ma, per fortuna del Lecce, i verdetti li emette il campo e non sempre rispettano i pronostici della vigilia, tutti dalla parte della Juventus.

La lista dei giallorossi indisponibili comprende il difensore Dell’Orco, i centrocampisti Majer e Deiola, gli attaccanti Farias e Lapadula. Barak è stato convocato. «Il ceco è recuperato, ma viene da 20 giorni di inattività - sostiene Fabio Liverani - dovremo essere cauti per evitare di rischiare una ricaduta. Rossettini (in panchina contro il Milan ndr) ha avuto un problemino fisico e sta cercando di trovare la condizione. Su 24 convocati, esclusi i giovani del vivaio, i calciatori di movimento di prima squadra sono solo 14. Valuteremo in extremis chi schierare. Dopo la partita col Milan c’è chi ha già recuperato, chi ha ancora bisogno di un po’ di tempo. La rosa è questa e sapevamo che, per noi, giocare ogni tre giorni sarebbe stato uno svantaggio, a maggior ragione a causa degli infortuni e degli acciacchi. Bisognerà essere bravi a metabolizzare questi ultimi a livello mentale. Comunque, cercherò di mandare in campo una squadra equilibrata, che possa fare una partita attenta».

Rispetto al confronto con i rossoneri, in difesa dovrebbe rientrare il terzino destro Donati (per Rispoli), che ha scontato la squalifica, mentre al centro della retroguardia, accanto a Lucioni, è ballottaggio tra Meccariello e Rossettini. La punta centrale sarà Babacar (al posto dell’infortunato Lapadula). Qualora ci fosse la necessità di fare rifiatare qualcuno a centrocampo, allora toccherà a Shakhov.

L’ambiente si è interrogato sulle esternazioni di Liverani nel dopo partita con il Milan, circa il fatto che alcuni calciatori, durante la quarantena, avrebbero staccato la spina dal punto di vista mentale o fisico. «La squadra mi conosce - sostiene il tecnico - i ragazzi sanno quanta stima abbia di ciascuno di loro e come cerchi di toccare sempre le corde giuste per farli andare anche al di là delle proprie possibilità. Per restare in A dobbiamo fare qualcosa di straordinario. L’ordinario, individualmente, non basterebbe. I componenti della rosa sono stati scelti con il mio avallo. Li ho voluti, da chi è rimasto dalla C a chi c’era in B, sino ai nuovi. Per loro mi butterei nel fuoco. Hanno la mia fiducia. Massima. Ed è la stessa che nutrivo dopo i successi centrati contro Torino, Napoli e Spal».

Sulla Juventus dice: «Vive per vincere, indipendentemente da chi affronta. Proverà a chiuderci ed a sbloccare velocemente il risultato perché poi avrebbe le qualità e la forza per gestire la contesa. Dovremo essere compatti, evitare di concedere ai bianconeri palle tra le linee, in quanto sono bravissimi nelle triangolazioni e negli uno-due. Insomma, dovremo cercare di costringerli a giocare in maniera “sporca”, non come amano fare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie