Domenica 07 Marzo 2021 | 22:45

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Il Lecce cerca il colpo di Coda: a Reggio Emilia serve soltanto vincere

Il Lecce cerca il colpo di Coda: a Reggio Emilia serve soltanto vincere

 
La corsa per i playoff
Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

 
Serie B
Parità (1-1) tra ra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

Parità (1-1) tra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

 
serie b
Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

 
Serie B
Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

 
Serie b
Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

 
giallorossi
Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

 
Serie b
Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

 
Serie B
Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

 
Il post-partita
Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

 
Serie B
Oggi (ore 21) al Via del Mare è di scena l'Ascoli: Corini spinge sull’acceleratore

Sconfitta per il Lecce contro l'Ascoli al Via del Mare: perde 2-1

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Il virus
Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

 
FoggiaIl caso
Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

 
LecceLa nomina
Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

 
BatIl caso
Trani, la discarica si trasforma in impianto

Trani, la discarica si trasforma in impianto

 
MateraIl caso
Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

 
TarantoQuote rosa
Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

 
PotenzaIl caso
Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

 
BrindisiLa cerimonia
L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

 

i più letti

Serie B

Lecce, nel fortino di Salerno la spinta di Tachtsidis

Vigorito: ai vertici sarà bagarre e il Lecce parteciperà alle sfide

lecce calcio

LECCE -  Si pensa alla trasferta di Salerno, in casa Lecce, dopo l’ottima prova sfoderata nel match interno disputato con il Benevento, che però ha regalato al team salentino solo un punto.
«Ci prepariamo ad affrontare una squadra forte, che è reduce dal successo colto sul terreno del leader Palermo, una impresa non da poco – afferma il portiere Mauro Vigorito – I nostri prossimi rivali si cimenteranno in casa, in uno stadio che per loro, tradizionalmente, è sempre stato una sorta di fortino. Va messa in preventivo una partita dura, nella quale proveremo a riprenderci qualcuno dei punti che abbiamo lasciato per strada sino ad oggi, ma senza perdere di vista il fatto che l’incontro si preannuncia difficile. Come sempre, cercheremo di meritare un risultato positivo attraverso il gioco, facendo leva su quella che, dall’inizio del torneo, è la nostra identità».

Vigorito ammette che in seno all’entourage giallorosso ci sia un certo «rammarico per l’1-1 ottenuto contro il Benevento». «Abbiamo creato tanto ed avremmo meritato di imporci – aggiunge - Purtroppo abbiamo pagato una disattenzione difensiva che può starci nell’arco di 95’. Sono stati bravi i nostri avversari a sfruttarla. Bisognerà ripartire dalla prestazione, che è stata ottima, e dal risultato, che non è da disprezzare se si considera che è stato centrato contro una formazione costruita per vincere il campionato. Ora però il confronto con il Benevento fa parte del passato. Si pensa solo alla Salernitana».
A tenere banco sono l’esordio di Panagiotis Tachtsidis, avvenuto domenica scorsa, e la decisione della società, presa alla vigilia del match con i sanniti, di non lasciare partire il difensore centrale Fabio Lucioni, corteggiato dal Sassuolo. «Il centrocampista greco può aiutarci a compiere un salto di qualità – nota Vigorito – Più giocherà e più migliorerà la sua condizione. Qualitativamente è forte. Mi ha impressionato la sua capacità di sapersi adattare immediatamente a quello che gli ha chiesto il mister. Da qui alla chiusura del mercato, chiunque arriverà a Lecce per dare una mano sarà il benvenuto».
Su Lucioni, il portiere giallorosso sottolinea: «Fabio è un calciatore di spessore e la società, trattenendolo, ha dato un segnale forte. Sono contento che sia rimasto perché, da quando è tornato in campo, ha sempre dato un grande contributo alla causa della nostra formazione. D’altro canto, non bisogna dimenticare che, quando non ha potuto giocare, lo hanno fatto Meccariello, Bovo, Cosenza e Marino, che hanno garantito un apporto prezioso. Sino ad oggi tutti, quando sono stati schierati, si sono comportati bene e questo significa che ciascuno di noi si allena costantemente al massimo per farsi trovare pronto quando viene chiamato in causa».

Nelle alte sfere della classifica, impazza la bagarre. Nel primo turno di ritorno, il Verona è caduto a Padova, mentre il Pescara è stato fermato sul pareggio dalla Cremonese. «Sarà così sino alla fine perché la B è un campionato molto equilibrato – dice Vigorito - Alla lunga, a prevalere sarà il complesso che riuscirà ad avere maggiore continuità di rendimento. Ci sono diverse squadre che possono ambire a lottare per le posizioni che contano. Inoltre, chi ne aveva bisogno si è rinforzato e sta continuando a farlo e questo fatto porterà ad un innalzamento del livello del torneo, che sarà ancora più complicato e maggiormente competitivo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie