Lunedì 25 Marzo 2019 | 09:02

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

 
Serie B
Lecce, Liverani: «Con l'Ascoli opportunità ghiotta»

Lecce, Liverani: «Con l'Ascoli opportunità ghiotta»

 
Serie B
Lecce, ecco tre partite per l’assalto alla «zona A»

Lecce, ecco tre partite per l’assalto alla «zona A»

 
Sfuma il terzo posto
Serie B, il Lecce pareggia a Crotone, finisce 2-2

Serie B, il Lecce pareggia a Crotone, finisce 2-2

 
Serie B
«Ora conta solo vincere il Lecce può mettere lo spettacolo da parte»

«Ora conta solo vincere il Lecce può mettere lo spettacolo da parte»

 
Serie B
Lecce calcio, Liverani: «Il derby è una gara speciale»

Lecce calcio, Liverani: «Il derby è una gara speciale»

 
Serie B
Il Lecce balla in difesa serve svolta immediata

Il Lecce balla in difesa serve svolta immediata

 
Serie B
IL Lecce batte il Verona 2-1Foggia pareggia 2-2 ad Ascoli

IL Lecce batte il Verona 2-1

 
Serie B
Poker del Cittadella al Lecce, finisce 4-1

Poker del Cittadella al Lecce, finisce 4-1

 

Il Biancorosso

DOPO I 5 ANNI DI DASPO
La difesa dello steward della Turris"False accuse e tanta cattiveria"

La difesa dello steward della Turris
"False accuse e tanta cattiveria"

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baripolizia postale in allerta
Dietro le mail si nascondono estorsioni sessuali: utenti baresi ricattati

Dietro le mail si nascondono estorsioni sessuali: utenti baresi ricattati

 
BatLa storia
Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

 
Lecce
Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 

Serie B

Lecce, la nuova vita di Tabanelli
«Basta guai, ora sono felice qui»

«I complimenti di Liverani uno stimolo a darci dentro di più»

Lecce, la nuova vita di Tabanelli«Basta guai, ora sono felice qui»

LECCE - Dieci presenze in serie A e 61 in B non possono essere frutto del caso. Andrea Tabanelli lo sta dimostrando in questo inizio di stagione. Il centrocampista romagnolo sembra un altro rispetto all’oggetto misterioso approdato nel Salento lo scorso gennaio. Oggi si è fatto largo tra le scelte di Liverani, tanto da meritarsi gli elogi del tecnico, che lo ha spronato a sfruttare di più le qualità di cui dispone: «Non è ancora pienamente cosciente delle sue potenzialità».

«Il vero Tabanelli? Credo e spero che sia quello delle ultime gare - dice l’interessato - i complimenti del mister fanno piacere, e con lui lavoro ogni giorno per migliorare. Ho 28 anni e credo di avere l’esperienza e la maturità per fare il definitivo salto di qualità». Il lungagnone dai piedi buoni, a dispetto dei 192 centimetri di altezza, che ha assaporato col Cagliari e col Cesena il «cioccolato dolce» della serie A per poi tornare «a mangiare amaro» in serie C, è ripartito ed è deciso a non fermarsi. La sua carriera è stata frenata sul più bello da infortuni che a volte si sono rivelati un calvario. «Anche quando sono arrivato a Lecce da Padova, lo scorso gennaio - ricorda - ero reduce da uno stop di oltre tre mesi. All’esordio al Via del Mare sono ricaduto in uno stiramento ed è stato difficile ritrovare la condizione. Acqua passata, non ci voglio più pensare».
In estate ha saltato le vacanze per allenarsi e presentarsi già in ritiro in buone condizioni. «Ho fatto una bella preparazione e ho raggiunto uno stato di forma accettabile». Sacrifici per riprendersi il Lecce, che non ha mai voluto lasciare. «Il Leeds? Solo voci. Io sono stato sempre deciso a restare qui, sarebbe stato un grande rimpianto andar via senza aver dimostrato quanto valgo. In più, mi trovo benissimo in questo gruppo, con lo staff tecnico e in questa città, di cui la mia compagna si è innamorata, al punto che abbiamo pure pensato di comprare casa nel Salento».

Soprattutto, però, cresce il livello delle sue prestazioni. Adesso Tabanelli è pronto ai venti giorni di fuoco nei quali il Lecce affronterà nell’ordine Palermo, Foggia, Crotone e Pescara. «La prima gara credo sarà la più difficile, anche sotto l’aspetto psicologico. Alla ripresa del campionato ospiteremo il Palermo, una grande squadra, costruita per centrare la promozione. Hanno un attacco fortissimo, e il centrocampo non è da meno. Sono bravissimi a ribaltare le azioni, a trasformarle da difensive in offensive. Dovremo trovare le contromisure e ci stiamo preparando al meglio per farlo».
Il Lecce, però, ha stupito in questo avvio di torneo e si giocherà le sue carte per continuare la corsa. Dove possono arrivare i giallorossi? Tabanelli va sul concreto: «Dobbiamo raggiungere la salvezza prima possibile. Solo dopo capiremo se potremo puntare a qualcosa di più».
OGGI LA RIPRESA - La squadra torna ad allenarsi questa mattina ad Acaya dopo il giorno di riposo. Da valutare le condizioni di Falco, Pettinari e Fiamozzi, che hanno lavorato a parte nelle ultime sedute.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400