Martedì 26 Marzo 2019 | 09:24

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

 
Serie B
Lecce, Liverani: «Con l'Ascoli opportunità ghiotta»

Lecce, Liverani: «Con l'Ascoli opportunità ghiotta»

 
Serie B
Lecce, ecco tre partite per l’assalto alla «zona A»

Lecce, ecco tre partite per l’assalto alla «zona A»

 
Sfuma il terzo posto
Serie B, il Lecce pareggia a Crotone, finisce 2-2

Serie B, il Lecce pareggia a Crotone, finisce 2-2

 
Serie B
«Ora conta solo vincere il Lecce può mettere lo spettacolo da parte»

«Ora conta solo vincere il Lecce può mettere lo spettacolo da parte»

 
Serie B
Lecce calcio, Liverani: «Il derby è una gara speciale»

Lecce calcio, Liverani: «Il derby è una gara speciale»

 
Serie B
Il Lecce balla in difesa serve svolta immediata

Il Lecce balla in difesa serve svolta immediata

 
Serie B
IL Lecce batte il Verona 2-1Foggia pareggia 2-2 ad Ascoli

IL Lecce batte il Verona 2-1

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel foggiano
Blitz antidroga a San Severo: polizia arresta 7 persone

Blitz antidroga a San Severo: polizia arresta 7 persone

 
PotenzaQuote rosa
Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

 
TarantoInquinamento ex Ilva
Il Comune di Taranto discute di ambiente: presente Emiliano

Il Comune di Taranto discute dell'aumento della diossina: presente Emiliano

 
LecceLa protesta
Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena con «Maratona di New York»

 
HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 

Serie B

Siviglia, la parola al doppio ex
«Lecce alla pari col Verona»

«L’Hellas è più forte ma su gara secca può accadere di tutto»

lecce calcio

LECCE - «Vedo un Lecce con le armi giuste per giocare alla pari con il Verona nella gara di domani, anche se nel lungo periodo gli obiettivi di partenza delle due squadre sono notevolmente differenti. L’Hellas punta dichiaratamente al ritorno in serie A, come si conviene ad una squadra appena retrocessa, mentre il complesso salentino mira innanzitutto a salvarsi e poi magari ad alzare l’asticella delle proprie aspirazioni, ma tenendo sempre i piedi per terra». È questo il pensiero di Sebastiano Siviglia sulla sfida tra Verona e Lecce in cartellone al “Bentegodi”. L’ex difensore, attuale allenatore della Primavera della società giallorossa, da calciatore ha indossato sia la casacca del sodalizio scaligero, nel 1996/1997 e nel 1997/1998, che quella del club salentino, nel 2003/2004.
«Il Lecce sta affrontando la B da neo promosso, ma si sta comportando bene ed esprime un buon calcio, ben guidato da Liverani, mio ex compagno di squadra nella Lazio, che è un tecnico molto preparato - nota Siviglia - Nella prima giornata, a Benevento, contro un’altra big designata del torneo, ha sfiorato il colpaccio e penso che possa farsi apprezzare anche sul terreno del Verona, indipendentemente da quello che sarà l’esito finale della contesa, che sarà determinato come sempre da più fattori. Gli scaligeri, dal canto loro, sono al comando della graduatoria, ci vogliono restare sino in fondo e dispongono di un organico di grande spessore. Penso quindi che ci siano i presupposti per assistere ad una gara di alto livello».
Siviglia è legato da ottimi ricordi sia all’esperienza vissuta con l’Hellas che a quella vissuta con il Lecce. «La società veneta mi ha prelevato dalla Nocerina, proiettandomi dalla C alla A - rammenta l’ex difensore - Con Cagni in panchina, ho disputato 32 incontri su 34. Sul piano personale è stata una annata positiva. Purtroppo, però, siamo retrocessi in B. Nel Salento, invece, mi sono rilanciato dopo alcune stagioni tormentate a causa del fatto che ho cambiato troppo spesso squadra. Sarei rimasto in maglia giallorossa, ma il Parma, titolare del mio cartellino, mi ha ceduto alla Lazio, con la quale ho poi disputato sei campionati».
Ora è tornato a Lecce per guidare la Primavera. «Mia moglie è leccese, quindi siamo a casa - sottolinea - Per la squadra è l’anno zero, in quanto è composta da ragazzi che giocano il campionato per la prima volta, confrontandosi con rivali spesso più esperti, ma lavorano tanto e bene. Siamo destinati a crescere».

NOTIZIARIO Oggi, in mattinata, il Lecce sosterrà la seduta di rifinitura, a porte chiuse, al Via del Mare. Ieri tutti i componenti della rosa si sono allenati regolarmente ad eccezione del difensore Davide Riccardi. A Verona sarà ancora indisponibile per squalifica l’altro difensore Fabio Lucioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400