Venerdì 14 Agosto 2020 | 10:45

NEWS DALLA SEZIONE

SPORT
Lecce calcio, la squadra in ritiro per il precampionato dal 23 agosto

Lecce calcio, la squadra in ritiro per il precampionato dal 23 agosto

 
SERIE B

Liverani-Lecce, avanti. Ma i big fanno la valigia

 
SERIE B
Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il Francese Riviere

Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il francese Riviere

 
Serie B
Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

 
L'intervista
«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

 
SERIE B
Lecce, c'è folla alle partenze

Lecce, c'è folla alle partenze: Falco-Petriccione-Mancosu suonano le sirene della A

 
La decisione
Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

 
LA TRATTATIVA
Corvino-Lecce, ultimi dettagli

Corvino-Lecce, ultimi dettagli per il futuro del nuovo direttore sportivo

 
CALCIO
Lecce guarda subito avanti

Lecce guarda subito avanti: Corvino direttore sportivo

 
calcio
La promessa solenne di Sticchi Damiani:«Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

Lecce, la promessa di Sticchi Damiani: «Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

 
SERIE A
Parma - Lecce

Nulla di fatto per il Lecce: 3-4 in casa col Parma e scende in B

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, un altro giorno di rinvii

Bari, un altro giorno di rinvii: torna in quota solo il ds Scala

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariImpennata dei contagi
Bari, gli agenti di viaggio: danni incalcolabili

Bari, pioggia di disdette dopo ordinanza. Agenti di viaggio: «Danni incalcolabili»

 
Tarantola decisione
Taranto, case a 1 euro per ripopolare l'Isola Madre

Taranto, case a 1 euro per ripopolare l'Isola Madre

 
BatNel nordbarese
Trinitapoli, coltiva cannabis illecitamente: 49enne arrestato

Trinitapoli, coltiva cannabis illecitamente: 49enne arrestato

 
BatIl caso
Obbligo di soggiorno a Canosa, ma è a Lavello in Basilicata: arrestato

Obbligo di soggiorno a Canosa, ma è a Lavello in Basilicata: arrestato

 
BrindisiIl ritrovamento
Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

 
LecceLa curiosità
Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

 

i più letti

Serie B

Di Bari rialza il Lecce
«Sconfitta immeritata»

«Uno solo il torto dei giallorossi: mancanza di incisività»

Liverani: cercare di trasformare un gruppo in squadra

Il tecnico del Lecce Fabio Liverani

LECCE - «Tra Ascoli e Lecce, a fare meglio è stata la formazione salentina, che però ha pagato a caro prezzo il gol realizzato con furbizia da Ardemagni, che ha indirizzato la gara in favore del team marchigiano, senza che la formazione allenata da Liverani riuscisse a reagire nella maniera giusta»: a parlare è Giuseppe Di Bari, ex direttore sportivo del Foggia, che sabato scorso ha assistito al match tra bianconeri e giallorossi dalla tribuna dello stadio «Del Duca».

«Avevo già seguito il Lecce in tv nelle precedenti uscite contro Benevento e Salernitana, nelle quali mi ha fatto un’ottima impressione - nota Di Bari - Di contro, non avevo ancora visto all’opera l’Ascoli, che a leggere le cronache sembrava un po’ in difficoltà. Ebbene, il campo ha confermato che i marchigiani hanno ancora diversi problemi da risolvere, ma intanto hanno messo da parte tre punti preziosi. I salentini, dal canto loro, pur non essendo stati brillanti come nei primi due incontri, hanno dettato i ritmi della sfida per lunghi tratti. Hanno avuto però il grave torto di non essere incisivi quando hanno creato dei pericoli nell’area avversaria e poi, in occasione del gol, hanno pagato una disattenzione».

Nelle tre gare sin qui passate in archivio, per il Lecce, la costante è stata incassare una o più reti determinanti, una volta superata la metà della ripresa. «Quando simili episodi si ripetono, evidentemente dipende da qualche distrazione determinata da un abbassamento della soglia della concentrazione - nota Di Bari - Conoscendo ed apprezzando Liverani, sono certo che abbia già lavorato e che continuerà a farlo, su questi aspetti. Per il resto, pur essendo una compagine totalmente rinnovata, quella salentina è una squadra che ha concetti di gioco ben chiari. È un peccato che abbia lasciato per strada diversi punti pesanti, in quanto contro Benevento e Salernitana avrebbe meritato di imporsi e ad Ascoli, se c’è stato uno schieramento che avrebbe meritato qualcosa di più questo è stato senza dubbio il Lecce».

Dietro l’angolo, per Andrea Arrigoni e compagni c’è la sfida casalinga con il Venezia. «Quella veneta è una buona formazione, ma l’undici salentino ha i mezzi per venire a capo della contesa, soprattutto se riuscirà a lasciarsi alle spalle le tossine derivanti dalla delusione patita ad Ascoli - sottolinea l’ex direttore sportivo del Foggia - Il Lecce deve essere convinto dei propri mezzi ed applicare i concetti di gioco sin qui messi in mostra, cercando di essere più cinico in fase conclusiva e più attento nella fase di non possesso. Si tratta di perfezionare i vari meccanismi ed occorre pazienza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie