Lunedì 21 Gennaio 2019 | 17:44

NEWS DALLA SEZIONE

Finisce 1-1
Il Benevento ferma l'ascesa del Lecce: solo un pari al Via del Mare

Il Benevento ferma l'ascesa del Lecce: solo un pari al Via del Mare

 
Serie B
Lecce, Liverani e la pressione «Guai a sentirla voglio spensieratezza»

Lecce, Liverani e la pressione «Guai a sentirla voglio spensieratezza»

 
Serie B
Lecce, l'ex Alejnikov: «La B non è un sogno»

Lecce, l'ex Alejnikov: «La B non è un sogno»

 
Calciomercato
Lecce, è il giorno di Tachtsidis

Lecce, è il giorno di Tachtsidis

 
Serie B
Lecce in ansia per Lucioni, c'è il Sassuolo in pressing

Lecce in ansia per Lucioni, c'è il Sassuolo in pressing

 
SERIE B
Leccecalcio, fine di una storia mai iniziata: Chiricò ufficialmente al Monza

Lecce calcio, fine di una storia mai iniziata: Chiricò ufficialmente al Monza

 
Dalla grecia
Lecce, è il giorno dell'ingaggio di Tachtsidis

Lecce, è il giorno dell'ingaggio di Tachtsidis

 
Serie B
Il Lecce chiude con un pari il 2018: a La Spezia finisce 1-1

Il Lecce chiude con un pari il 2018: a La Spezia finisce 1-1

 
Serie B
C’è Spezia-Lecce all’orizzonte Budel prevede equilibrio «Squadre toste, sarà battaglia»

C’è Spezia-Lecce all’orizzonte Budel prevede equilibrio «Squadre toste, sarà battaglia»

 
Serie B
Calcio, il Lecce batte il Padova: 3-2

Calcio, il Lecce batte il Padova: 3-2

 
Serie B
Lecce calcio, Liverani: «Contro il Padova una gara fondamentale»

Lecce calcio, Liverani: «Contro il Padova una gara fondamentale»

 

Il centrocampista

Lecce calcio, Mancosu e la serie B ritrovata

«Lecce, non falliremo». I giallorossi in amichevole segnano tre gol contro il Rieti

Lecce, l'abbraccio tra Mancosu e i compagni dopo il gol del momentaneo 1-0 all'Andria (Massimino Foto)

Lecce, l'abbraccio tra Mancosu e i compagni dopo il gol del momentaneo 1-0 all'Andria (Massimino Foto)

LECCE - Ha giocato in A (disputando 13 gare con il Cagliari) e B (collezionando 12 presenze in totale, 5 con la maglia del Rimini e 7 con quella dell’Empoli) ad inizio carriera, il centrocampista Marco Mancosu, che ora si appresta ad affrontare nuovamente la serie cadetta con la casacca del Lecce, con grande entusiasmo.

«La mia ultima stagione in B è stata quella vissuta con l’Empoli (nel 2009/2010 n.d.r.), manco quindi dalla serie cadetta da diversi anni - afferma il calciatore sardo - Rispetto al campionato di serie C che abbiamo vinto nel 2017/2018, per fare bene dovremo assolutamente commettere meno errori, altrimenti saremo punti. Il ritiro, come sempre, è molto faticoso, ma stiamo lavorando tanto e bene, sia da un punto di vista tattico che atletico. Naturalmente siamo lontani dalla forma migliore e non potrebbe essere diversamente visto che l’inizio del torneo è lontano. In organico ci sono diversi giocatori nuovi, che si stanno inserendo e che mi hanno fatto un’ottima impressione. Sono giunti elementi di qualità».
Il centrocampista sardo «incorona» l’olandese Haye, classe ‘95. «In alcuni frangenti, Thom ha fatto vedere di essere capace di grandi giocate - sostiene - Penso che abbia anche margini di miglioramento notevoli perché ha talento».
Circa il ruolo che predilige, Mancosu non ha alcun dubbio. «A prescindente dal sistema di gioco adottato dalla squadra - sottolinea - le mie caratteristiche vengono esaltate quando vengo impiegato da mezzala».

In casa Lecce, intanto, andranno fatte le opportune valutazioni sulla posizione assunta da una frangia della tifoseria, quella più calda, nei confronti dell’attaccante Cosimo Chiricò, per vecchie ruggini che risalgono ai tempi della prima esperienza del calciatore brindisino con la formazione maggiore ed ai tempi in cui indossava la casacca del Foggia.
Nei pressi della sede del club giallorosso è comparso uno striscione con la scritta «Chiricò togliti la maglia !!!». Ebbene, i dirigenti, il tecnico Fabio Liverani e lo stesso giocatore dovranno stabilire quale strada seguire, onde evitare che si scateni una querelle che non gioverebbe né alla squadra né al fantasista. Quando, a stagione ancora in corso, Chiricò è stato ingaggiato a parametro zero si è parlato di un colpo messo a segno nell’ottica di una possibile plusvalenza, ma il Lecce deve già piazzare diversi calciatori in esubero ed appare improbabile che riesca ad ottenere una adeguata remunerazione in una situazione del genere.

Ieri la compagine salentina ha disputato la terza amichevole precampionato affrontando il Rieti, neo promosso in serie C, allo stadio “Manlio Scopigno” della città laziale, imponendosi per 3-0. I gol sono stati messi a segno da Saraniti al 28’ del primo tempo, Palombi al 44’ e Dubickas al 27’ della ripresa. Liverani ha inizialmente schierato: Bleve; Lepore, Cosenza, Marino, Calderoni; Tabanelli, Arrigoni, Mancosu; Falco; Saraniti, Palombi. Nella ripresa, la consueta girandola di sostituzioni.
Domani, il Lecce giocherà l’ultimo match amichevole della prima fase del ritiro, affrontando i dilettanti del SFF Atletico, alle 20, a San Basilio (Roma) presso il campo del centro sportivo «Francesca Gianni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400