Venerdì 17 Gennaio 2020 | 19:21

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaUn marchio storico
Foggia, «Pasta Tamma» in vendita sulla via di Gragnano

Foggia, «Pasta Tamma» in vendita sulla via di Gragnano

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
BrindisiBuon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

Il caso

Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

Al termine della gara dell’11 maggio scorso invasione e violenze

tafferugli daspo

FOGGIA - Ventisei tifosi foggiani sono stati denunciati dalla Digos della questura di Verona per gli incidenti avvenuti lo scorso 11 maggio al termine della partita tra l’Hellas Verona e il Foggia. Per i responsabili si profila anche la disposizione del Daspo.
Alla partita, a cui avevano assistito 2.175 tifosi foggiani di cui 500 ultras, era stata dedicata particolare attenzione sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica perché, oltre alla nota rivalità esistente tra le due compagini ultras, l'incontro risultava determinante per entrambe le squadre ai fini della classifica.

Al termine della gara, che decretava la retrocessione del Foggia in serie C, la tifoseria ospite, anziché attendere l’autorizzazione per poter lasciare il settore di Curva Nord, ha forzato il cordone degli steward e si è riversato in massa nell’area sottostante quando era ancora in corso il deflusso dei tifosi scaligeri. È stato questo il primo atto di trasgressione che ha segnato l’inizio di un’escalation di violenza che ha poi portato al ferimento di un funzionario di Polizia e al danneggiamento di diversi mezzi delle forze dell’ ordine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie