Domenica 08 Dicembre 2019 | 02:10

NEWS DALLA SEZIONE

Il match
Serie D, Foggia-Altamura 1-0: decide Gentile su rigore

Serie D, Foggia-Altamura 1-0: decide Gentile su rigore

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

Bari, musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

 
TarantoAmbiente
Taranto, 145 ex dipendenti «Isolaverde» impiegati per la bonifica della città

Taranto, 145 ex dipendenti «Isolaverde» impiegati per la bonifica della città

 
BrindisiLa protesta
Brindisi, oggi sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

Brindisi, domani sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

 
MateraTradizione popolare
Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

 
BatIl caso
A Barletta la ruota panoramica c'è ma... non gira

A Barletta la ruota panoramica c'è ma... non gira

 
LecceIl caso
Otranto, sigilli ai pontili: indagati sindaco e giunta

Otranto, sigilli ai pontili: indagati sindaco e giunta

 
HomeIl viaggio nello stabilimento
Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

 

i più letti

La provocazione

Foggia retrocesso, patron Sannella: «Cediamo società a 1 euro»

«Paradossale la vicenda della sospensione dei play-out»

Foggia ipoteca la Coppa Italia 4-1 al Cittadella nella gara d'andata

Foto Maizzi

«Abbiamo accettato di cedere il Foggia calcio al prezzo simbolico di 1 euro nonostante gli ingenti investimenti economici effettuati nell’ultimo quadriennio». Lo comunica provocatoriamente la famiglia Sannella, proprietaria della squadra rossonera, retrocessa in Lega Pro nelle scorse settimane.


«In questi 4 anni abbiamo profuso ogni sforzo, economico, morale e di impegno per il bene del Foggia Calcio e della città - dicono i due fratelli Sannella, Fedele e Franco -. Le gravi vicissitudini - aggiungono - che hanno colpito la nostra famiglia e la squadra, per fatti ancora oggi tutt'altro che accertati o dimostrati, hanno certamente condizionato i risultati sportivi della stagione appena conclusa, culminata con una retrocessione dolorosissima, resa se possibile ancor più amara dalla paradossale vicenda della sospensione dei playout». Il riferimento dei Sannella è alle vicende giudiziarie che nell’inverno scorso hanno portato all’arresto dell’ex vicepresidente della squadra, Massimo Curci, e del patron Fedele Sannella da parte della magistratura milanese.


«Abbiamo dato mandato - dicono i due fratelli - al nostro studio legale di ricercare eventuali potenziali acquirenti e di condurre quindi le relative negoziazioni». I fratelli Sannella confermano che vi sono trattative in corso. «Sino al momento dell’effettivo perfezionamento degli accordi, e tenuto conto della necessità dell’iscrizione del Club entro il 24 di giugno, confermiamo in ogni caso - concludono - la piena ed assoluta disponibilità a valutare ogni ulteriore proposta relativa all’acquisizione della società, con l’unica condizione che si tratti di un progetto serio e concreto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie