Giovedì 21 Marzo 2019 | 12:55

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
LecceNel Leccese
Trepuzzi: furto al Comune nella notte, rubati 7 computer

Trepuzzi: furto al Comune nella notte, rubati 7 computer

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
PotenzaRegionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 
FoggiaCieli aperti
Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

 
TarantoNel tarantino
Castellaneta Marina, sequestrato ristorante sulla spiaggia completamente abusivo

Castellaneta Marina, sequestrato ristorante in spiaggia abusivo

 
BariL'inchiesta
Mercato nero della legna: un business malavitoso

Mercato nero della legna: un business malavitoso

 

ostuni

Ha truffato 60 persone
con le vendite on line

Chiesto il processo: un giro di affari notevole attraverso le postpay

Ostuni

OSTUNIHa truffato sessantadue persone attraverso false vendite on line. Si tratta dell’ostunese Salvatore Maiorano, di 31 anni, arrestato il 27 aprile dello scorso anno in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla giudice per le indagini preliminari Paola Liaci, su richiesta del pubblico ministero Francesco Carluccio. Nei suoi confronti il pubblico ministero ora ha chiesto il rinvio a giudizio.

I capi di imputazione contestati sono sessantadue truffe e due sostituzioni di persona. In pratica sono stati riuniti i fascicoli che erano sparsi per varie procura d’Italia, aperti seguito delle denunce/querele sporte da persone che aveva pensato di fare un affare acquistando i prodotti, soprattutto telefonini di ultima generazione, offerti on line a prezzi stracciati da un signore inesistente. Come inesistenti erano i prodotti messi in vendita.

A Maiorano gli investigatori sono risaliti seguendo le tracce delle carte Postepay ricaricabili che l’ostunese usava per farsi pagare. Attraverso le consegne effettuate dai postini (che erano del tutto ignari della rete di false vendite) sono arrivati al cuore della truffa. Maiorano, in buona sostanza, metteva in vendita prodotti di alta tecnologia a prezzi convenientissimi. L’interessato effettuava il pagamento versando su una Postepay, una delle tante attivate dall’ostunese con generalità che a persone ignare. Una volta ricevuto il denaro avrebbe dovuto inviare la merce. Merce che, però, non è mai stata invaiata. E così le denunce sono cominciate a fioccare. Sono arrivate dalla Sardegna, Sicilia, Calabria, Puglia, Marche, Lazio, Abruzzo, Liguria, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia e Friuli Venezia Giulia. In totale, stando al capo di imputazione, Maiorando avrebbe truffato poco meno di quindicimila euro. Truffe compiute, attraverso la pubblicazione di annunci su piattaforme specializzate in vendite on line, tra il 2013 e il 2015 con l’attivazione di ben diciassette Postepay.

Come si diceva l’ostunese è accusato anche di furto di identità perché avrebbe utilizzato per i suoi traffici le generalità di due persone originarie di San Vito dei Normanni ma residenti da tempo in altre regioni. Ed avrebbe utilizzato anche due buche delle lettere utilizzate dall’ostunese, ma intestate singolarmente ed un uomo e ad una donna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400