Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 18:45

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
AnalisiL'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
LecceNel mirino della criminalità
Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

Operazione «Poncio»

Falsi incidenti, un medico
e un avvocato fra i 13 condannati

Falsi incidenti, un medico e un avvocato fra i 13 condannati

Piero Argentiero

Tredici condanne un’assoluzione e una raffica di prescrizioni per uno dei quattro tronconi dell’operazione «Poncio», sinistri stradali, con o senza feriti ma sempre con danni consistenti ai mezzi, scoperti a seguito delle denunce di alcune compagnie di assicurazioni. In questo troncone, tra i condannati ci sono un avvocato, Giuseppe Scuteri, e un medico, Maria Angela Monfregola. Ad entrambi sono stati inflitti due anni e nove mesi di reclusione. Il pubblico ministero Milto Stefano De Nozza aveva chiesto la condanna di Monfregola a quattro anni e di Scuteri a tre anni e dieci mesi. Secondo il capo di imputazione l’avvocato realizzava a tavolino i falsi incidenti, allestendo le pratiche di risarcimento, e il medico attestava prognosi di guarigione per infortuni non veri.

Le altre condanne hanno riguardato Milva Aggiano: un anno e tre mesi di reclusione con generiche prevalenti sull’aggravante (un anno di reclusione aveva chiesto il pubblico ministero); Valeria Bramato: un anno e tre mesi con generiche prevalenti (un anno); Salvatore Carocuore: un anno e tre mesi e generiche prevalenti (un anno). Per tutti è tre disposta la sospensione della pena. Fabio Corinti: un anno e tre mesi e generiche prevalenti (un anno); Daniela De Giorgi: un anno e tre mesi e generiche prevalenti (un anno); Francesco Iacobbe: un anno e tre mesi e generiche prevalenti (un anno); Lucia Licciardello: un anno e sei mesi di reclusione (un anno e un mese); Lino Longo: un anno e tre mesi e generiche prevalenti (un anno); Giuseppe Motta: un anno e sei mesi (un anno e 7 mesi); Salvatore Narda: un anno e tre mesi e generiche prevalenti (un anno), e Guido Trane: un anno e tre mesi (un anno e 4 mesi), tutti brindisini.

Assolto Raffaele Reho per non avere commesso il fatto: il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a un anno di reclusione.

Non doversi procedere per sopravvenuta prescrizione, così come aveva chiesto De Nozza, per gli altri imputati: Luca Perugino, Mario Ragione, Giuseppe Ribezzi, Marcello Ricchiuti, Antonio Rillo, Domenico Rillo, Antonio Rollo, Angelo Santoro, Nicola Scagliarini, Francesco Semeraro, Bruna Solito, Teresa Sparaccio, Vanda Spinosa, Armando Tara, Andrea Tomasini e Gina Torsello.

Per il medico e per l’avvocato le condanne sono state più alte in quanto rispondono di corruzione per atti contrari ai loro doveri di ufficio. La prima, originaria del Leccese ma lavora a Brindisi, come ortopedico, avrebbe attestato malattie non vere a persone mai visitate; l’altro avrebbe fornito le indicazioni al medico su cosa doveva fare.

L’inchiesta fu svolta dai militari della Guardia di finanza e nel 2013 porto all’iscrizione nel registro degli indagati oltre ducento persone per avere truffato le compagnie di assicurazione Toro, Milano, Aurora, Fondiaria, Lloyd, Ina, Trigalv, Tua, Reale Mutua, Sai e Zurich.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400