Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 14:51

NEWS DALLA SEZIONE

l'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
Operazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
Il salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, non ce l'ha fatta il cucciolo di foca spiaggiato: morto tra le braccia dei veterinari

 
Shoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaPsicosi
Potenza, «coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

Potenza, «Coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

 
Homela sentenza
Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

Bisceglie, crac Divina Provvidenza: condannato ex senatore Azzollini

 
Tarantonel tarantino
Ginosa, forzano serratura di un condomio: due geogiani arrestati

Ginosa, forzano serratura di un condomio: due geogiani arrestati

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
FoggiaLa segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
BariL'incidente a Japigia
Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

Bari, investe con l'auto motociclista in via Caldarola e fugge: preso dalla Polizia

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 

i più letti

economia

Export a Brindisi
recuperati 94 milioni

industria mozzarelle

di PIERLUIGI POTI'

BRINDISI - Segnali di consistente ripresa per l’export brindisino, che ha fatto registrare un fatturato di quasi 700 milioni di euro in appena nove mesi.
Nel periodo preso in esame - gennaio-settembre 2016 - i flussi esportativi hanno infatti segnato, rispetto allo stesso periodo del 2015, una crescita non da poco, pari ad oltre 94 milioni di euro (da 601.487.606 a 696.138.157 euro, con un incremento del 15,7%), che ha portato la provincia di Brindisi - in tema di interscambio commerciale - ad un saldo decisamente più contenuto in confronto alle importazioni (a loro volta diminuite nei primi nove mesi del 2016 rispetto ad un anno fa, essendo passate da 918.151.090 a 770.225.931 euro, con un decremento pari addirittura al 16%). In pratica, esiste ancora una differenza in negativo tra il denaro in “uscita” (import) e quello in “entrata” (export) ma, mentre al settembre 2015, esso si attestava su oltre 316 milioni, dodici mesi dopo la “forbice” si è ristretta notevolmente ad appena 74 milioni e rotti. Per avere un’idea del passo in avanti compiuto, basti pensare che in Puglia il saldo in negativo è pari a 365 milioni.

In ambito regionale, sotto la voce esportazioni, nessuno ha fatto meglio di Brindisi: in positivo Foggia (+7,8% con un fatturato di export pari a 570 milioni), Bat (+7%, con un fatturato in entrata di 382 milioni) e Lecce (+0,8%, con entrate pari a 370 milioni). In negativo le altre, con la peggiore performance che è appannaggio di Taranto (-8,5% ed entrate per 966 milioni). In negativo anche la “bilancia” commerciale della Puglia (-2,4% rispetto ad un anno prima con un importo complessivo di quasi 5 miliardi e 800 milioni). La crescita in provincia, inoltre, è nettamente superiore al dato nazionale (+0,5% e 307 miliardi e 763 milioni di euro in entrata).

C’è da dire, comunque, che il “vento” di crisi degli ultimi anni che ha toccato anche il settore delle vendite all’estero, fa sì ancora oggi che la differenza rispetto ad un recente passato è significativa: è sufficiente evidenziare, in tal senso, che appena cinque anni fa (settembre 2012), il fatturato dell’export brindisino in nove mesi si era attestato su oltre 730 milioni di euro (e, dunque, oltre trenta milioni in più rispetto all’ultimo valore aggiornato con un calo in termini di percentuale pari al 4,7%).
Scendendo nel dettaglio, le maggiori entrate in tema di vendite all’estero si registrano grazie all’esportazione di sostanze e prodotti chimici (che fruttano 238 milioni di euro), seguiti dai mezzi di trasporto (103 milioni), da macchinari e apparecchi (101 milioni), dai prodotti alimentari, bevande e tabacco (88 milioni), dagli articoli in gomma e materie plastiche (87 milioni).
La variazione maggiore, in termini di percentuale, l’hanno fatta registrare le vendite di prodotti di attività artistiche, di intrattenimento e divertimento (+1.165,4%), di coke e prodotti petroliferi (+111,1%) e di prodotti alimentari, bevande e tabacco (+85%). Più penalizzata, invece, l’esportazione di prodotti dell’estrazione di minerali da cave e miniere (-76%) e di computer, apparecchi elettronici e ottici (-50,7%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie