Venerdì 20 Maggio 2022 | 06:12

In Puglia e Basilicata

La storia

Fasano, senzatetto occupa casa: la proprietaria lo scopre e lo perdona

Fasano, senzatetto occupa una casa: la proprietaria lo scopre ma lo perdona

Una donna di Fasano non denuncia il 50enne: il clochard avrebbe forzato la porta d’ingresso

04 Maggio 2022

Redazione online

FASANO - Essere persone fragili non può costituire l’alibi per scardinare la porta di ingresso delle case. Ma in questo caso la proprietaria dell’appartamento ha preferito perdonare piuttosto che sporgere denuncia. A Fasano, in provincia di Brindisi, un uomo senza fissa dimora ha scassinato la porta di un’abitazione ed è andato a dormire in un appartamento che in quel momento era vuoto. La donna però ha scelto di non formalizzare la denuncia. Quando si è accorta che nella sua abitazione non si era introdotto un ladro, ma un 50enne senzatetto, la signora, dopo aver ringraziato i carabinieri per il solerte intervento, ha comunicato loro di aver deciso di non voler denunciare l’intruso.

Il senza dimora – nato a Terlizzi, ma di fatto stabilmente «residente» a Fasano – si è commosso: perfettamente consapevole che quell’azione avrebbe potuto procurargli guai con la giustizia, non si aspettava che la proprietaria della casa nella quale si era intrufolato dopo aver forzato la porta di ingresso potesse perdonarlo.

Invece, è proprio quello che la signora ha fatto. Trovandosi di fronte una persona che non ha un posto dove trascorrere la notte, constatato che, oltre ad aver rotto la porta di accesso alla casa, il clochard non aveva toccato niente all’interno dell’abitazione (che momentaneamente è disabitata), ha preferito chiudere un occhio. Il clochard è stato perdonato e il caso è stato archiviato senza alcuna conseguenza.

La donna, quando ha trovato la porta della sua seconda casa forzata, si è fatta prendere dalla paura, convinta di aver ricevuto la «visita» dei ladri. Forse anche per questo, dopo che i carabinieri sono arrivati sul posto e la donna è potuta entrare in tutta sicurezza nella sua abitazione, ha tirato un sospiro di sollievo.

Nessuna visita da parte di un topo d’appartamento, tutto era in ordine. Il clochard aveva però eletto, senza alcun permesso, quella casa a giaciglio per una notte.

Nessuno è autorizzato, per nessun motivo, a forzare la porta di ingresso di un appartamento che appartiene ad altri. Al senzatetto questa volta è andata bene, grazie alla clemenza della proprietaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725