Venerdì 30 Luglio 2021 | 02:56

NEWS DALLA SEZIONE

Tokyo 2020
Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

 
Il fenomeno
Migranti: in 34 da martedì bloccati su una nave nel porto di Brindisi

Migranti: in 34 da martedì bloccati su una nave nel porto di Brindisi

 
Operazione Gdf e Dogana
Brindisi, valuta non dichiarata in aeroporto per 400mila euro

Brindisi, valuta non dichiarata in aeroporto per 400mila euro

 
Ambiente
Oria, nella fabbrica di manufatti una discarica abusiva: titolare nei guai

Oria, nella fabbrica di manufatti una discarica abusiva: titolare nei guai

 
Sport
Olimpiadi Tokyo: Dell'Aquila torna a casa domani, a Mesagne si prepara festa

Olimpiadi Tokyo: Dell'Aquila torna a casa domani, a Mesagne si prepara festa

 
La curiosità
Centrini e merletti al vento, ecco l'installazione da cartolina a Cisternino

Centrini e merletti al vento, ecco l'installazione da cartolina a Cisternino

 
l'operazione
Droga, manette alla Rosy Abate del Brindisino

Droga, manette alla Rosy Abate del Brindisino

 
Il blitz
Carovigno, imprenditrice col vizio dello spaccio: arrestata

Carovigno, imprenditrice col vizio dello spaccio: arrestata

 
L'operazione
Brindisi, spaccio di droga ed estorsione sei arresti ad Ostuni

Brindisi, spaccio di droga ed estorsione sei arresti ad Ostuni

 
La protesta
Ostuni, turisti multati al parcheggio dei bus: «Una trappola»

Ostuni, turisti multati al parcheggio dei bus: «Una trappola»

 
Il caso
Migranti soccorsi da nave da crociera: in 34 sbarcheranno sulla diga di Brindisi

Migranti soccorsi da nave da crociera: in 34 sbarcheranno sulla diga di Brindisi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraL'allarme
Incendi: fiamme in pineta nel Materano, evacuato campeggio

Incendi: fiamme in pineta nel Materano, evacuato campeggio

 
FoggiaL'Irccs di San Giovanni Rotondo
Firmato a Roma il nuovo Protocollo Regione Puglia - Casa Sollievo

Firmato a Roma il nuovo Protocollo Regione Puglia - Casa Sollievo

 
BrindisiTokyo 2020
Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

Dell'Aquila a Brindisi abbraccia famiglia: «Non vedevo l'ora»

 
Batviolenza domestica
Picchia moglie e figlio minorenne disabile, 52enne in carcere

Picchia moglie e figlio minorenne disabile, 52enne in carcere

 
TarantoSicurezza
Migranti, «agenti in servizio in hotspot sono eroi»

Migranti, «agenti in servizio in hotspot sono eroi»

 
Potenzal'emergenza
Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

 
BariFiamme altissime
Gravina, incendio in campi Murgia barese: da 16 ore canadair in azione

Gravina, incendio in campi Murgia barese: da 16 ore canadair in azione - LE FOTO

 
LecceSerie B
Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

Lecce Calcio, arriva anche il  francese Valentin Gendrey

 

i più letti

Il fatto

Brindisi, altri 4 indagati per il 13enne costretto a prelevare forti somme dal bancomat

A Torre Santa Susanna tre sono minorenni e sono stati denunciati dai Carabinieri per estorsione

Brindisi, Altri 4 indagati per il 13enne costretto a prelevare forti somme dal bancomat

Torre Santa Susanna - Un’autentica gang quella che, per due anni, ha chiesto – e ottenuto – soldi da un ragazzino minacciandolo, se non avesse soddisfatto le loro richieste, di riempirlo di botte. Per soddisfare le continue richieste di denaro dei suoi aguzzini il ragazzo, che oggi ha 13 anni, è stato costretto a prosciugare il conto corrente dei suoi genitori effettuando continui prelievi dal Postamat.

Il prosieguo delle indagini dei carabinieri della stazione di Torre S. Susanna, che il 9 giugno scorso hanno arrestato in flagranza di reato due presunti estorsori (sono due 19enni torresi), ha portato alla luce un quadro d’insieme ancora più inquietante: ad estorcere denaro al 13enne erano anche un 20enne, due 16enni e un 17enne torresi. I quattro sono stati denunciati alla magistratura per estorsione aggravata e continuata in concorso. A loro gli investigatori del cap. Gianluca Cipolletta sono arrivati analizzando le chat del 13enne e i messaggi contenuti nel suo cellulare. Leggendo conversazioni e messaggi i carabinieri sono arrivati alla conclusione che il 13enne torrese era vittima di un’autentica banda, composta da gente che, nonostante la giovanissima età, non si faceva remore ad usare i metodi della peggiore criminalità. La consegna di denaro avveniva sempre – o quasi – nelle mani dei due 19enni che sono stati arrestati dai carabinieri il 9 giugno scorso, ma i proventi dell’estorsione erano condivisi dall’intero gruppo.

All’ultima consegna di denaro da parte del 13enne ai due 19enni hanno “partecipato”, stando molto attenti a non farsi notare, anche i carabinieri. Le banconote che il 13enne ha consegnato ai suoi aguzzini erano state fotocopiate e controfirmate dai militari dell’Arma. Nel momento in cui il ragazzo ha consegnato i soldi ai 19enni i militari dell’Arma sono usciti allo scoperto e li hanno arrestati. I due avevano addosso la mazzetta di banconote che gli era stata appena consegnata dalla vittima dell’estorsione. Condotti in caserma, i due 19enni hanno ammesso le loro responsabilità.

I carabinieri hanno ricostruito che le (continue) richieste di denaro al 13enne andavano avanti dal 2019. Nell’arco di poco più di due anni i due giovani si sono fatti consegnare dal ragazzino 26mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie