Lunedì 09 Dicembre 2019 | 11:11

NEWS DALLA SEZIONE

Pub Ciporti
Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

 
Operazione dei Cc
San Vito dei Normanni, presi con 10 grammi di cocaina: finiscono ai domiciliari

San Vito dei Normanni, presi con 10 grammi di cocaina: finiscono ai domiciliari

 
La protesta
Brindisi, oggi sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

Brindisi, domani sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

 
Stalking
Carovigno, con un Gps contrtollava la ex: arrestato

Carovigno, con un Gps contrtollava la ex: arrestato

 
La stangata
Da Ostuni al resto della Puglia: «I Rolex falsi finivano in tutte le gioiellerie»

Da Ostuni al resto della Puglia: «I Rolex falsi finivano in tutte le gioiellerie». Nessun acquirente però ha denunciato

 
Il sequestro
Brindisi, scoperto piccolo «arsenale» in casa: arrestato un 29enne

Brindisi, aveva mini «arsenale» in casa: arrestato 29enne

 
L'operazione
Brindisi, rifiuti illeciti nei cantieri: sigilli a 2mila mq nel Porto Medio

Brindisi, rifiuti illeciti nei cantieri: sigilli a 2mila mq nel Porto Medio

 
Il 15 dicembre
Bomba a Brindisi, maxi evacuazione per 53mila persone: stop ad aerei e treni

Bomba a Brindisi, maxi evacuazione per 53mila persone: stop ad aerei e treni

 
Atto vandalico
Brindisi, l'autobus non si ferma e lui gli lancia contro una pietra: denunciato

Brindisi, l'autobus non si ferma e lui gli lancia contro una pietra: denunciato

 
Un disoccupato
Latiano, maltratta e picchia la convivente: allontanato da casa

Latiano, maltratta e picchia la convivente: allontanato da casa

 
Zona industriale
Fasano, fiamme in un capannone di materiale edili: danni ingenti

Latiano, fiamme in un capannone di materiale edili: danni ingenti

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Il Bari aggancia il Potenza: la partita giocata in casa finisce 2-1

Il Bari aggancia il Potenza: il match finisce 2-1. Rivedi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccenel Salento
Nardò, melograni riprodotti illegalmente: sequestro da un milione di euro

Nardò, melograni riprodotti illegalmente: sequestro da un milione di euro

 
Batnordbarese
Facevano motocross nel Parco dell'Alta Murgia: fuggono alla vista dei cc

Facevano motocross nel Parco dell'Alta Murgia: fuggono alla vista dei cc

 
FoggiaNel foggiano
volante polizia

San Severo, in fuga per 30 chilometri: aveva eroina nell'auto

 
PotenzaLa tragedia
Scivola e cadendo parte un colpo dal suo fucile. Muore un cacciatore

Forenza, scivola e gli parte un colpo dal fucile: muore cacciatore

 
BariLa cena del cuore
Metti una sera a cena con i bimbi autistici dietro i fornelli

Metti una sera a cena a Bari con i bimbi autistici dietro i fornelli

 
HomeIl siderurgico
Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

 
BrindisiPub Ciporti
Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

 
MateraOperazione dei Cc
Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

 

i più letti

Il caso nel Brindisino

Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

L'Inps non glielo concede: lei si rivolge ai giudici

Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

Diventa mamma a 65 anni, ma l’Inps non le riconosce il “bonus bebè” perchè... troppo vecchia.

Protagonista una signora di Mesagne - Sara N., coniugata - che, all’esito del rigetto della domanda relativa all’assegno di natalità, ha deciso di rivolgersi all’associazione “Giustitalia” e, di conseguenza, di adire le vie legali.

La donna, nel novembre 2015 - grazie alle moderne tecniche di fecondazione eterologa - ha dato alla luce a Roma una bambina nata in buone condizioni di salute (sia pur di peso appena superiore ai due chili). Nel periodo successivo, ha inviato all’Inps (grazie al codice Pin in suo possesso in quanto pensionata) una domanda telematica per beneficiare appunto del cosiddetto “bonus bebè” per i primi tre anni di vita della figlia, essendo peraltro in possesso dei requisiti di reddito pensionistico prescritti dalla normativa in materia.

Presentata la domanda, la signora Sara ha atteso invano un riscontro da parte dell’istituto previdenziale, poi - in assenza di risposte - ha deciso di contattare direttamente il call center dell’Inps, chiedendo a che punto fosse la pratica in precedenza attivata. Dall’altra parte della cornetta, l’interlocutore l’ha... gelata, informandola che la domanda per l’assegno di natalità non può essere accolta in quanto la donna risulta già titolare di un’altra forma previdenziale - la pensione di anzianità - e che le due prestazioni non sono cumulabili.

Appreso del rigetto, si è subito rivolta ad un’associazione che tutela, anche legalmente, i cittadini e ora spera che i giudici capovolgano la situazione, riconoscendo il suo diritto e imponendo all’istituto previdenziale la liquidazione della somma richiesta.

Nel frattempo, la signora Sara continua a prendersi amorevolmente cura della sua bambina e in ciò, di certo, non pesa affatto la sua condizione di neo-mamma... tra le più longeve d’Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie