Domenica 22 Settembre 2019 | 05:49

NEWS DALLA SEZIONE

Denunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
Nel Brindisino
Falchi, gufi, gabbiani e volpi: liberati 60 esemplari a Torre Guaceto

Falchi, gufi, gabbiani e volpi: liberati 60 esemplari a Torre Guaceto

 
Operazione Ps e vigili
Ceglie Messapica, casa-fortezza protetta da telecamere: preso pusher

Ceglie Messapica, casa-fortezza protetta da telecamere: preso pusher

 
Scuola
Brindisi, troppe assenze: bocciata dai prof, riammessa dai giudici

Brindisi, troppe assenze: bocciata dai prof, riammessa dai giudici

 
Blitz dei Cc
Oria, catturato rapinatore: era latitante da due mesi

Oria, catturato rapinatore: era latitante da due mesi

 
Nel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 
In cella un 58enne
Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

 
Dai Cc
Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

 
Incastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 
L'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: oggi i funerali

 
Nel brindisino
S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDue operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

Nel brindisino

Ostuni, da docente di latino e greco a sacerdote: la storia

Luca De Feo, 67 anni, sta per essere ordinato sacerdote dopo una vita spesa a diffondere la parola di Gesù. È docente in pensione e giornalista pubblicista

Ostuni, da docente di latino e greco a sacerdote: la storia

Non vorrà essere chiamato «don» ma sarà sacerdote tra pochi giorni, dopo una vita intera personale e professionale spesa per diffondere la Parola di Gesù, l'ostunese Luca De Feo, docente in pensione, studioso, giornalista pubblicista, e soprattutto, grande amico di tutti, in città, nella Diocesi e fuori.
Ecco la comunicazione dell’Arcivescovo mons. Domenico Caliandro a conclusione della Messa del Crisma (mercoledì santo): «Quest’anno, il 28 giugno il Signore ci dà un altro prete: ordineremo sacerdote, con tutti i permessi e i sacri crismi, Luca De Feo. Tutto il servizio che ha fatto alla diocesi è incomparabile e generosissimo, oltre alla sua competenza a servizio della Parola di Dio e dei fratelli. Rendiamo grazie al Signore. È stata proprio la Madonna, nella novena e nella festa dell’Immacolata, non di questo anno ma dell’anno scorso. Poi ho detto: “Se il Signore vuole …”. Così quest’anno, nella festa del Cuore di Gesù, avremo questo dono”».


E Luca ha risposto con una: «Lettera agli amici»: «Cari amici, avrete appreso che, nella Messa del Crisma, l’arcivescovo, mons. Domenico Caliandro, ha comunicato d’avermi voluto chiamare al ministero presbiterale. Per prima cosa vorrei ricordare a me e a voi le parole che Angelo Roncalli (Giovanni XXIII) rivolgeva a quanti incontrava nei passaggi del suo ministero, fino al giorno della sua “incoronazione” a papa: si paragonava sempre “al figlio del patriarca Giacobbe, che accogliendo i fratelli (…) si mostrò pieno di amore e condivisione, dicendo. Io sono Giuseppe, vostro fratello” (GIOVANNI XXIII, Homilia in die incoronationis habita). Così anch’io voglio dire, sin da questo momento, che continuo ad essere per voi quello di prima, con un impegno in più nei vostri confronti. Chiamatemi con tranquillità come prima tralasciando il tradizionale “don”. A quanti avevo già anticipato questa scelta dell’arcivescovo, avevo insieme anche manifestato il proposito di viverla nella massima semplicità ed essenzialità, come già per il lettorato, l’accolitato e l’ordinazione diaconale. Quanto allora fu dettato dalla brevità del tempo a disposizione, vorrei fosse ora scelta e stile. Chiedo di accompagnarmi con la vostra amicizia e la vostra preghiera e di offrirmi la vostra vicinanza affettuosa nel giorno dell’ordinazione, il 28 giugno e/o nelle occasioni di incontro e preghiera che saranno definite in Ostuni. Se altra attenzione voleste offrirmi, già vi ringrazio ma vi prego di rivolgere il vostro pensiero: ai monasteri di Ostuni (Carmelitane, Benedettine di Villa Specchia, Benedettine di San Pietro, Fraternità di Bose) dove spesso ho condiviso la preghiera e che con la preghiera mi hanno accompagnato; al Villaggio SOS di Ostuni o alla Conferenza di San Vincenzo de’ Paoli, legati alla memoria di mio padre; all’AIFO, fra i cui membri si trovano alcuni degli amici fraterni di questi anni o ad altre situazioni che penserete possano incontrare la vostra solidarietà che attraverso voi diverrà anche la mia"».


Luca De Feo è nato ad Ostuni il 28 gennaio 1952; è stato docente di Lettere Classiche e vice direttore dell'Istituto di Scienze religiose "San Lorenzo da Brindisi" affiliato alla Facoltà teologica pugliese; ha scritto moltissimi articoli e riflessioni di rara profondità teologica.
Ieri sera ha presenziato con Mons. Caliandro alla Messa di Pentecoste e alle Cresime nella Cattedrale di Ostuni; prima dell'ordinazione sono previsti altri momenti di preghiera il 16 giugno alle Carmelitane, il 22 alla Madonna del Pozzo, il 23 in Cattedrale prima della Processione del Corpus Domini, con le prime Eucarestie a cui presiederà da sacerdote, il 29 giugno, alla Madonna del Pozzo, e il 30 giugno alle 19 nel Monastero delle Carmelitane di Ostuni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie