Venerdì 14 Agosto 2020 | 19:35

NEWS DALLA SEZIONE

l'evento
Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

 
Il ritrovamento
Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

 
CORONAVIRUS
Brindisi, esposto all'Ordine medici: «Contagiato dal primario»

Covid-19, Brindisi, esposto all'Ordine dei medici: «Contagiato dal primario»

 
la città
Sindaco di Brindisi: Centro storico e lungomare saranno il luogo della Movida

Brindisi, il sindaco: «Centro storico e lungomare saranno il luogo della movida»

 
TRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
Incidente mortale
Brindisi, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

Tragedia nel Brindisino, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

 
Il caso
Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

 
VANDALISMO
Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

 
TRAGEDIA SFIORATA
Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoa lido azzurro
Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

 
Brindisil'evento
Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

 
Foggiaestate
Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

 
Barimobilità
Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

 
Batdipendente amiu
Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

 
Materaa 38 anni
Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

 
PotenzaIl fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
LecceIl fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 

i più letti

Vietato di sera

Brindisi, corso interdetto alle auto, commercianti protestano

Gli esercenti non ci stanno: oggi alle 18 sarcinesche giù

Brindisi, corso interdetto alle auto, commercianti protestano

La protesta era nell’aria (era già partita sui social), ma ieri è scoppiata come una “bomba”, coinvolgendo commercianti (firmatari di una lettera alle istituzioni e riportata nel box grigio accanto, ndr) e associazioni di categoria.
Sul banco degli imputati, la decisione di rinnovare la chiusura al traffico delle auto su corso Garibaldi dalle 18 alle 24. Una scelta che ha sollevato il malcontento degli operatori del commercio che, per protesta, oggi abbasseranno le serrande dei negozi dalle 18 alle 20.30, in ciò supportati dalle associazioni di categoria.

«È l’ennesima richiesta di aiuto, un appello alla ragionevolezza, con invito a creare un percorso di dialogo e di condivisione del destino turistico e commerciale di Brindisi. Chi ha amministrato in passato (con le dovute eccezioni), e chi oggi, sembra non avere rispetto del lavoro di una città ostaggio di chi vive il centro storico come fosse un giardino privato e preferisce la tranquillità di un dormitorio per anziani alla vitalità di una località turistica». «Non possiamo non sostenere - prosegue la nota - gli operatori di corso Garibaldi, lavoratori che vogliono solo poter operare in pace e concentrarsi sul servizio a clienti e, si spera, a turisti. Una speranza che però cozza con le ripetute variazioni della viabilità, con la mancanza di parcheggi, con una mobilità pubblica che non ne permette una alternativa a quella privata. Brindisi non può vivere solo di “croceristi”, ma deve poter accogliere anche i cittadini della provincia, costretti ad andare nei centri commerciali o a Lecce; deve programmare con anticipo e garantire servizi e attività commerciali all’altezza della domanda».


Poi l’invito al confronto: «Se ce ne danno la possibilità - si aggiunge - potremmo spiegare perché si è abbassata la qualità dell’offerta commerciale nel centro. Potremmo anche raccontare che siamo d’accordo con la chiusura del corso, ma che non ne condividiamo né il periodo né le modalità. Auspichiamo allora che il sindaco e l’assessore al ramo vogliano accogliere la richiesta di costituire un tavolo di confronto che abbia al centro gli interessi di tutti».

«I problemi del centro e dei corsi principali sono stati più volte evidenziati, ma le soluzioni individuate in questi anni non sono state sufficienti: la carenza di parcheggi condiziona lo sviluppo del commercio dei corsi, a vantaggio della grande distribuzione. È condivisibile, pertanto, la piattaforma rivendicativa predisposta dai commercianti. L’Amministrazione è chiamata ad una riflessione, magari dopo un confronto con i diretti interessati e con le associazioni». «A tutto ciò - continua la nota - si aggiunge una giusta rivendicazione per ottenere un potenziamento del trasporto pubblico e della vigilanza notturna, nonché il varo di un ricco programma di eventi per rendere più attrattivo il centro cittadino. Siamo disponibili a un confronto costruttivo con gli amministratori per individuare soluzioni in tempi ristretti e per una programmazione a medio e lungo termine».

«Pieno sostegno alla mobilitazione degli esercenti di corso Garibaldi - scrive l’Adoc -. Il contrasto al declino commerciale, ma anche l’economia, la vivibilità e la sicurezza della città, sono sempre stato tra le nostre priorità. La voglia di investire viene vanificata dalle scelte di una politica incapace di interpretare i bisogni di esercenti e consumatori. Anche se gli strumenti legislativi ed economici esistono, essi vengono resi inefficaci dalla politica locale: vedi i provvedimenti in tema di mobilità e parcheggi, alla “gestione” del Duc” ed altro ancora. Ribadiamo, quindi, il coinvolgimento nella vertenza auspicando azioni comuni al fine di cambiare rotta»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie