Martedì 26 Marzo 2019 | 05:23

NEWS DALLA SEZIONE

I funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 
Il caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
Guidava l'auto del padre
I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

 
Tra Cellino S.Marco e S.pietro Vernotico
Scontro fra due auto nel Brindisino, morti 3 ragazzi, 2 persone gravi in ospedale

Scontro fra due auto nel Brindisino, morti 3 ragazzi, 2 feriti in ospedale

 
Fino al 25 marzo
Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

 
A brindisi
In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

 
Nel Brindisino
Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

 
Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaQuote rosa
Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

 
TarantoInquinamento ex Ilva
Il Comune di Taranto discute di ambiente: presente Emiliano

Il Comune di Taranto discute dell'aumento della diossina: presente Emiliano

 
LecceLa protesta
Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

 
HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
HomeL'inchiesta
La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 

Il caso

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Nel mirino un 20enne di colore, pestato con calci e pugni. Interviene solo una commerciante per difenderlo, poi scatta la colletta

movida

Foto d'archivio

BRINDISI - Aveva in tasca pochi spiccioli, quelli guadagnati vendendo i soliti articoli del piccolo commercio ambulante. Glieli hanno portati via senza pietà. E solo l’intervento di una commerciante ha evitato che l’aggressione a un ventenne immigrato si trasformasse in un pestaggio.

È accaduto nella notte di sabato, a Brindisi, a pochi passi dal Teatro Verdi dove tanti giovani si ritrovano per passare la serata. La titolare del «Cocktail 7», Patty Dell’Anna, ha raccontato l’episodio su Facebook. «Un gruppetto di squallidi teppistelli hanno preso di mira un venditore ambulante, un ragazzo di 20 anni di colore, rapinandolo e picchiandolo davanti ai miei occhi, e a quelli di decine e decine di persone! Mi sono messa in mezzo cercando di togliere dalle grinfie di quel gruppo di sfigati quel povero ragazzo che si era guadagnato quei pochi soldi vendendo piccoli oggetti durante tutta la giornata, camminando a piedi cercando qualche cliente disposto a dargli qualche euro per quelle cosette portate a tracollo per la città! Sono stata insultata e minacciata pesantemente da questo gruppetto di incivili, che hanno fatto i bulli, finché, non gli ho fatto notare, che sia il furto che le percosse a quello sfortunato, erano state perpetrate sotto l'occhio vigile di telecamere che hanno registrato tutto! Solo allora sono riuscita a fargli restituire i soldi (purtroppo solo una parte) dicendogli che avrei chiamato la polizia, se non l'avessero fatto, e che gli avrei consegnato i video, e che gli avrei denunciati! Solo allora questi squallidi galletti mi hanno implorata di non chiamare la polizia e di non denunciarli! Ho sventato una tragedia visto che il ragazzo rapinato per difendersi da questo gruppo di persone che lo stava anche malmenando (parliamo di una decina di ragazzi che tiravano calci e pugni ad una sola persona inerme) ha preso una bottiglia x difendersi... che dire scene vergognose! Azioni a dir poco squallide, azioni indegne che lasciano sgomenti! Nessuno si è messo in mezzo per difendere quel ragazzo!».

La commerciante ha dunque soccorso l’immigrato, «che piangeva come un bambino e che tremava come una foglia». «Un gruppetto di ragazzi - prosegue il racconto - vista la scena ha fatto una colletta e gli ha messo in mano 30 euro (a dimostrazione che non ci sono solo bestie ormai in questa città, ma anche brava gente). Comunque visto che sono stata minacciata in maniera pesante, quei famosi video intendo conservarli, così che anche a distanza di tempo posso fare vedere a chi di competenza le facce di questa gente che non ha remore ad insultare e minacciare una donna che cerca solo di difendere un povero disgraziato!».
Appena un mese fa, proprio nella stessa zona, un ventenne ha sparato alcuni colpi di pistola all’indirizzo di un 25enne. Il giovane fu arrestato in meno di 24 ore dai carabinieri. Ma i fatti gravi nel cuore della movida brindisina continuano a perpetrarsi ed hanno sempre giovanissimi come protagonisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400