Domenica 18 Novembre 2018 | 17:56

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta allo spaccio
Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi del figlio: arrestato

Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi dei figli: arrestato

 
Commercio in crisi
Brindisi, in città chiudono negozi al ritmo di dieci al mese

Brindisi, in città chiudono negozi al ritmo di dieci al mese

 
Controllo automatico
Mai passare col rosso: controllo attivo a Ceglie Messapica

Mai passare col rosso: controllo attivo a Ceglie Messapica

 
Operazione dei cc
Dall'Albania con 250kg di marijuana nel gommone, 6 arresti a Brindisi

Nei tubolari del gommone 250kg di droga dall'Albania, 6 arresti a Brindisi VD

 
A Carovigno
Brindisi, distributore ambulante di carburante illegale: scatta sequestro e denuncia

Brindisi, distributore ambulante di carburante: sequestro e denuncia

 
Il folle gesto
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Brindisi, disoccupato minaccia di darsi fuoco davanti al Comune

 
A Cisternino
Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

 
Premiato a Vienna
Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

 
Abusi e violenze
Francavilla, nigeriano tormenta per anni una connazionale: arrestato

Francavilla Fontana, nigeriano tormenta per anni la sua ex: arrestato

 
Si chiamava Jaco
S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

 
a Tuturano
Lite tra ex amiche: auto sfasciata a calci e minacce di morte

Lite tra ex amiche: auto sfasciata a calci e minacce di morte

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

L'incidente

Villa Castelli, tamponamento sulla Statale 7: muore un 62enne

La vittima, Nicola Venerito, era di Ceglie Messapica. Lo scontro è avvenuto sulla Brindisi-Taranto.

Villa Castelli, tamponamento sulla Statale 7: muore un 62enne

Incidente mortale sulla Brindisi-Taranto. In seguito alle lesioni riportate nel sinistro, che è avvenuto ieri, attorno a mezzogiorno, lungo la strada statale 7, all’altezza dello svincolo per Villa Castelli, ha perso la vita Nicola Venerito, 62 anni, di Ceglie Messapica.

Dopo l’incidente il 62enne cegliese, che era alla guida di una Fiat Uno, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale «Perrino» di Brindisi, dove è arrivato in codice rosso (nella scala delle emergenze sanitarie è la più grave). Il cuore del 62enne ha cessato di battere attorno alle 13 e 30, un’ora e mezzo dopo l’incidente.
Alla guida del secondo veicolo coinvolto nell’incidente – stando ad una prima ricostruzione dell’accaduto operata dai carabinieri potrebbe essersi trattato di un tamponamento – c’era un operaio brindisino di 44 anni. S. D’A.. Era al volante di una Peugeot 308 ed è stato trasportato al Perrino, dove è tutt’ora ricoverato. Le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni.

Che le condizioni di Nicola Venerito fossero gravi il personale dell’ambulanza del 118, che è stata fatta arrivare sul luogo dell’incidente dalla centrale operativa del servizio di emergenza sanitaria, lo hanno intuito immediatamente. Tant’è che, appena sistemato l’automobilista ferito sull’ambulanza, il medico ha dato disposizione all’autista di correre a sirene spiegate alla volta del «Perrino». La lotta contro il tempo ingaggiata dai medici dell’ospedale del capoluogo per strappare alla morte il 62enne cegliese si è rivelata purtroppo vana: dopo un’ora e mezza dall’incidente il cuore di Venerito ha cessato di battere in ospedale.

Il pm di turno, dopo che ha ricevuto dai carabinieri una prima informativa su quello che è successo, ha ritenuto che non ci fossero condizioni ostative alla restituzione della salma del 62enne ai familiari.

I due veicoli coinvolti nell’incidente, invece, la «Fiat Uno» guidata dalla vittima e il «Peugeot 308» guidata dal 44enne operaio brindisino – sono state poste sotto sequestro per essere successivamente sottoposte agli accertamenti tecnici finalizzati a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e ad individuare eventuali responsabilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400