Giovedì 21 Marzo 2019 | 09:07

NEWS DALLA SEZIONE

Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 
Champions League
CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Operazione dei Carabinieri

Rapina in gioielleria a Venezia:
arrestati 4 brindisini

Il colpo fu messo a segno a ottobre: titolari e clienti furono sequestrati e chiusi in un retrobottega

Gioielleria Dolo rapina

La gioielleria assaltata (foto La Nuova)

Quattro arresti nel Brindisino nell'ambito delle indagini su una rapina in una gioielleria avvenuta il 13 ottobre scorso a Dolo, in provincia di Venezia. All'alba, i Carabinieri dei Comandi provinciali di Venezia e Brindisi, hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare emessi dal gip del tribunale di Venezia Roberta Marchiori, su richieste dal pm veneto, Giorgio Gava, nei confronti degli autori del colpo. In carcere , con l'accusa di rapina pluriaggravata in concorso e porto e detenzione illegale di arma da fuoco, sono finiti Francesco Andriola, 39 anni, Luciano Pagano, 34, Ugo Ugolini, 32 e Maurizio Cannalire, 57.

La rapina fu messa a segno nel pomeriggio con modalità abbastanza cruente: due malviventi, dopo essersi introdotti nella storica oreficeria/orologeria "Ciach", gestita dalla famiglia Canova, dopo essersi finti clienti, sotto la minaccia delle armi immobilizzarono con fascette di plastica la commessa e un'altra persona che era all'interno, chiudendole nel retrobottega. In questo frangente di tempo, si sarebbero impossessati di oggetti d'oro e preziosi, per un valore di 45mila euro, per poi fuggire.

Alla rapina hanno assistito due adolescenti che hanno dato l'allarme ai Carabinieri comunicando in tempo reale quanto stava accadendo e seguendo a distanza i malviventi per fornire la loro posizione durante la fuga. Una pattuglia di militari interveniva sul posto e un sottufficiale si lanciava all'inseguimento dei banditi a bordo di una bicicletta chiesta in prestito a un passante.

Il militare incontrava i due ragazzini-investigatori che gli fornivano indicazioni sull'auto, una Punto blu, che veniva intercettata poco dopo dal carabiniere il quale riusciva a rilevare una parte del numero di targa. Da lì, grazie a una minuziosa indagine e dalle dichiarazioni dei testimoni, si è risaliti all'identità dei quattro arrestati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400