Sabato 11 Luglio 2020 | 13:31

NEWS DALLA SEZIONE

Beni storici
Canosa, chiesetta di Sant'Antonio da salvare

Canosa, la chiesetta di Sant'Antonio da salvare

 
Nella Bat
Trinitapoli, scoperta maxi piantagione ci cannabis con oltre 3400 piante

Trinitapoli, scoperta maxi piantagione di cannabis con oltre 3400 piante

 
la decisione
Barletta, si dimette il vicesindaco Lanotte: si candida alla Regionali

Barletta, si dimette il vicesindaco Lanotte: si candida alla Regionali

 
Verso il voto
Andria, centrodestra unito con Scamarcio

Comunali Andria, centrodestra unito con Scamarcio

 
Controlli polizia ferroviaria
Trani, sottrae da un vagone del treno martelletti frangivetro: denunciato 17enne insospettabile

Trani, sottrae da un vagone del treno martelletti frangivetro: denunciato 17enne insospettabile

 
nella bat
Trani, minacce ed estorsioni ai genitori per comprare alcol: arrestato 50enne

Trani, minacce ed estorsioni ai genitori per comprare alcol: arrestato 50enne

 
La sentenza
Trani, assolto 4 volte dipendnte comunale: risarcito con 30mila euro

Trani, assolto 4 volte dipendente comunale: risarcito con 30mila euro

 
per i dipendenti
Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

 
tecnologia
Barletta, il colosso Arè «rivive» in 3d

Barletta, il colosso Arè «rivive» in 3d

 
nella bat
Bisceglie, insulti e lancio di sassi a uomo disabile: misure cautelari per 3 giovanissimi

Bisceglie, insulti e lancio di sassi a uomo disabile: misure cautelari per 3 giovanissimi

 

Il Biancorosso

calcio
Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl ritrovamento
Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

 
TarantoOpere pubbliche
Taranto accelera sui parcheggi: operativo il piano del Comune

Taranto accelera sui parcheggi: operativo il piano del Comune

 
HomeTurismo
I turisti scelgono l'Italia ma le vacanze sono brevi: tra le mete predilette la Puglia

I turisti scelgono l'Italia ma le vacanze sono brevi: tra le mete predilette la Puglia

 
HomeIl virus
Coronavirus in Basilicata, un nuovo caso positivo di rientro

Coronavirus in Basilicata, un nuovo caso positivo di rientro

 
LecceOpera pubblica
San Foca, Tap, lavori ultimati. Presto il collaudo

Tap a San Foca, lavori ultimati: presto il collaudo

 
BatBeni storici
Canosa, chiesetta di Sant'Antonio da salvare

Canosa, la chiesetta di Sant'Antonio da salvare

 
BrindisiPolitica
Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

 

i più letti

nel nordbarese

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

L'esplosione ha provocato danni solo ad una grata posta sul marciapiede ed ha allarmato i residenti. Non si pensa a un'intimidazione, ma a un atto vandalico

vigili del fuoco

BISCEGLIE - Un petardo ad alto potenziale è stato fatto esplodere, la notte scorsa, davanti alla farmacia della famiglia dell’ex eurodeputato del centrodestra Sergio Silvestris, in via Imbriani a Bisceglie. L'esplosione ha provocato danni solo ad una grata posta sul marciapiede ed ha allarmato i residenti che hanno chiamato vigili del fuoco e carabinieri. Al momento - a quanto riferiscono gli investigatori - non c'è nulla che faccia pensare a un atto intimidatorio perché in città, negli ultimi tempi, ignoti stanno facendo esplodere grossi petardi. Sulla vicenda indagano i carabinieri che hanno acquisito i filmati delle telecamere di sicurezza e ascoltato alcuni residenti.

SOLIDARIETA' DEL MINISTRO -  «Esprimo la mia massima solidarietà a Sergio e Vito Silvestris, alla loro famiglia e a tutti i collaboratori per l’esplosione di questa notte davanti alla loro farmacia. Le forze dell’ordine stanno già accertando la dinamica di quanto avvenuto questa notte. Da parte del governo c'è la massima attenzione per garantire l’ordine pubblico e tutelare tutti i cittadini ed in queste ore stiamo lavorando per aumentare i presidi di sicurezza nell’intera regione». Lo afferma il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, dopo l’esplosione di un petardo ad alto potenziale, la notte scorsa, davanti alla farmacia della famiglia dell’ex eurodeputato del centrodestra, Sergio Silvestris, a Bisceglie.
«Dinanzi ad ogni episodio delinquenziale - conclude - invito sempre tutti a collaborare in fretta con la magistratura e le forze dell’ordine. Sappiamo tutti che lo Stato è più forte e i delinquenti non la faranno franca».

L'ORDINE DEI FARMACISTI - «L'Ordine interprovinciale dei Farmacisti di Bari e BAT esprime solidarietà a Sergio Silvestris, al suo staff e alla sua famiglia, per il vile attentato subito la notte scorsa con l’esplosione di un ordigno davanti alla sua farmacia». Lo dichiara in una nota il presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Bari e BAT, Luigi d’Ambrosio Lettieri, a proposito della bomba fatta espoldere da ignoti, la notte scorsa, davanti all’ingresso della farmacia Silvestris a Bisceglie.
«Siamo certi - prosegue - che Sergio non si farà intimidire, così come sta dimostrando in queste ore, in cui sta garantendo, insieme a tutto il personale, cui va il nostro apprezzamento, il proseguimento del pubblico servizio con l’apertura della farmacia». «In questo momento difficile - conclude - potrà contare sulla vicinanza di tutti noi e certamente delle istituzioni e dei concittadini biscegliesi. Confidiamo nel lavoro delle forze dell’ordine, che hanno prontamente avviato le indagini del caso, perché i responsabili vengano presto individuati e assicurati alla giustizia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie