Domenica 01 Novembre 2020 | 02:58

NEWS DALLA SEZIONE

Incidente sul lavoro
Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

 
maratona digitale
Digithon, ministro Boccia: «Emergenza Covid, senza digitale la situazione sarebbe peggiore»

Digithon, ministro Boccia: «Emergenza Covid, senza digitale la situazione sarebbe peggiore»

 
pericolo contagio
Barletta, positivi Covid due parroci: uno è ricoverato al Mons.Dimiccoli

Barletta, positivi Covid due parroci: uno è ricoverato al Mons.Dimiccoli

 
dopo 5 anni
Trani, bracciante morta nei campi: «Fu omicidio colposo» A giudizio datore di lavoro

Trani, bracciante morta nei campi: «Fu omicidio colposo». A giudizio datore di lavoro

 
Controlli dei CC
Margherita di Savoia, scoperta piantagione «cannabis nana»: avrebbe fruttato oltre 40mila dosi

Margherita di Savoia, scoperta piantagione «cannabis nana»: avrebbe fruttato oltre 40mila dosi

 
sanità
Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

 
La scoperta
Barletta, lavoratori in nero in laboratorio mascherine: denunce

Barletta, lavoratori in nero in laboratorio mascherine: denunce

 
nella Bat
Bisceglie, positivo comandante polizia locale: sanificato comando

Bisceglie, positivo comandante polizia locale: sanificato comando

 
L'avvertimento
Canosa, esplode bomba in pieno centro: le telecamere riprendono il presunto attentatore

Canosa, esplode bomba in pieno centro: le telecamere riprendono il presunto attentatore

 
l'intervista
Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

 
asl bt
Canosa, i 40 letti di riabilitazione destinati alla gestione dei pazienti post Covid

Canosa, 40 letti di riabilitazione destinati alla gestione dei pazienti post Covid

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, striscione con sfottò prima della trasferta-derby contro il Foggia alla Zaccheria

Bari, striscione con sfottò prima della trasferta-derby contro il Foggia allo Zaccheria

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Basilicata, auto in fiamme a Palazzo San Gervasio

Basilicata, auto in fiamme a Palazzo San Gervasio

 
LecceIl caso
Lecce, maxi furto di profumi per 14mila euro, incastrata la banda di foggiani

Lecce, maxi furto di profumi per 14mila euro, incastrata la banda di foggiani

 
FoggiaLa novità
Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapa

Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapa

 
BatIncidente sul lavoro
Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

 
BariIl caso
A Cellamare per Halloween niente dolcetto né scherzetto: la decisione del sindaco

A Cellamare per Halloween niente dolcetto né scherzetto: la decisione del sindaco

 
Tarantointervento dei CC
Taranto, lite condominiale finisce a coltellate: due denunciati

Taranto, lite condominiale per musica troppo alta finisce a coltellate: due denunciati

 
BrindisiControlli dei CC
Ceglie Messapica, ruba guanti e igienizzante nella struttura sanitaria dove lavora: nei guai un 54enne

Ceglie Messapica, ruba guanti e igienizzante nella struttura sanitaria dove lavora: nei guai un 54enne

 
MateraEmergenza contagi
Matera, monaci positivi Covid: chiuso santuario di Maria Santissima di Picciano

Matera, monaci positivi Covid: chiuso santuario di Maria Santissima di Picciano

 

i più letti

Cinema

Paola Bernardini, la regista barlettana trapiantata a New York

Prima un corto girato in Puglia, poi una dark comedy e il progetto di un film nella terra natia

Paola Bernardini, la regista barlettana trapiantata a New York

In fondo la città dei sogni è come un pugno di sabbia: ci sfugge, quando pensiamo di averla conquistata. Proprio come accade a Giovanni e ad Ernesto, protagonisti della «Citta dei Sogni», cortometraggio opera prima di Paola Bernardini, 26 anni, barlettana cosmopolita, premiata nel 2016 con il «New York Women in Film and Television» insieme a Yana Karin (per la fotografia) e a Jared Simon (per l’editing).

Giovanni ed Ernesto devono fuggire dalla loro madre. Si imbarcano in un'avventura attraverso la campagna italiana con il sogno di una nuova vita. Quando la realtà della situazione comincia a prendere piede, la mitica «Città dei Sogni» comincia inesorabilmente a sgretolarsi. Come la sabbia di cui sopra, insomma.

Al contrario, per la giovane regista, «Città dei sogni» è stato il cortometraggio della rivelazione. Scuola negli Stati Uniti, ma anche in Svizzera, Giappone e naturalmente Italia (seguendo gli spostamenti del papà Antonio, attualmente ambasciatore in Brasile), Bernardini ha frequentato la School of Visual Arts nella Grande Mela, assecondando la vocazione verso il set. «Più dietro la cinepresa che davanti, come invece a un certo punto mi era capitato di sognare», sottolinea.

E a dirigere il set di trova davvero a proprio agio. Grazie a quel corto-tesi di laurea, girato nella Puglia natìa, per la precisione nelle campagne di Monopoli, dove è stata in vacanza negli ultimi giorni, è stata premiata anche al Dusty’s Film & Animation Festival, al Queens World Film Festival - Best Cinematography e al William C. Arkell Memorial Award.

Più recentemente si è cimentata in «Solitaire» (https://www.solitairethefilm.com/), corto metraggio, del genere dark comedy, girato nell’ambasciata Italiana in Brasile. «Il corto - afferma Bernardini - ha rappresentato davvero qualcosa di particolarmente speciale, perché creato senza troupe e senza preparazione. Una sfida per Wayland Bell e me, che unici interpreti e artefici dell’opera».
Presentata al Cascadia International Women’s Film Festival 2019, al Manhattan Film Festival 2019, al Soho International Film Festival 2019, all’Horror/Thriller/Suspense Festival 2019 e al NCCC Film & Animation Festival 2019, «Solitaire» ha ricevuto il premio come migliore commedia (NCCC Film & Animation Festival) migliore corto di commedia dark (Manhattan Film Festival 2019).

«I riconoscimenti - afferma la giovane regista - costituiscono un incentivo formidabile per esplorare nuove ed efficaci forme espressive. Quando avevo 6 anni, sono rimasta affascinata dal cartone animato “Casper”: incredibilmente i personaggi di un quadro all’improvviso cominciavano a muoversi. Credo che la mia vocazione per il cinema sia nata allora, irrobustita poi negli anni dalla visione di grandi capolavori italiani come “Ladri di biciclette” o “Nuovo cinema Paradiso” o dai classici americani come “Stand by me”. Ora vivo e lavoro a New York, ma sto meditando di tornare presto in Puglia. Stavolta per girare un lungometraggio. Intanto, mi sto avvenurando nel mondo della pubblicità, una scoperta quotidiana».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie