Lunedì 18 Febbraio 2019 | 03:11

NEWS DALLA SEZIONE

L'elezione
Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente

Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente del circolo Barion

 
L'incidente a Locri
Bari, tifoso esulta per il gol del Bari e precipita nel vuoto: è grave

Locri, tifoso barese esulta dopo il gol di Di Cesare e precipita nel vuoto: grave Vd

 
Da piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
Società
Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

Un albo per le prostitute: la proposta veneta e le reazioni

 
L'appello
Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

 
La denuncia sui social
Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

Teppisti a Triggiano, lanciano sasso con fionda e colpiscono una donna

 
Controlli
Corato, chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

Chiuso il Jubilee di Corato: problemi con i Vigili del fuoco

 
Running heart
Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la Corsa del cuore

Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la corsa del cuore

 
L'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
Con il sindaco
Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'elezione
Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente

Bari, l'ex campione mondiale di canottaggio Verroca è il nuovo presidente del circolo Barion

 
TarantoSi è impiccato
Taranto, si uccide in carcere 78ene che massacrò a coltellate la moglie a Trepuzzi

Taranto, si uccide in carcere 78enne che massacrò a coltellate la moglie a Trepuzzi

 
FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

bari

Mafia, sotto accusa 50
del clan Strisciuglio

carabinieri

BARI - La Procura di Bari ha chiuso le indagini preliminari nei confronti di 50 presunti affiliati al clan Strisciuglio di Bari. Tra gli indagati anche il capo clan, Domenico Strisciuglio, detto 'Mimmo la lunà, e suo fratello Sigismondo, ritenuti i capi dell’organizzazione criminale. Gli indagati rispondono a vario titolo di associazione mafiosa, traffico e spaccio di droga, detenzione di armi ed esplosivi, lesioni personali aggravate ed estorsione.
I fatti contestati dalla Dda di Bari si riferiscono agli anni che vanno dal 2011 al 2015. L’unica donna indagata, Eugenia Prudente, attualmente detenuta agli arresti domiciliari, è accusata di aver portato droga in carcere al marito Sigismondo Strisciuglio nel settembre 2011. Tra gli episodi contestati c'è anche una estorsione ad un cantiere edile di Bari Carbonara. Tre presunti affiliati al clan, Michele Tesauro, Nicola Telegrafo e Silvano Scannicchio, avrebbero imposto ad un imprenditore nel settembre 2012 un contratto di guardiania per 1.500 euro al mese, minacciandolo di ritorsioni. Contestata dagli inquirenti anche una gambizzazione avvenuta a Bari nell’aprile del 2012.
Stando alle indagini coordinate dal pm Patrizia Rautiis, il clan avrebbe gestito traffici illeciti, soprattutto spaccio di droga, nei quartieri baresi Libertà, Bari Vecchia, San Girolamo, Carbonara, Santo Spirito e San Pio, ingaggiando in alcuni casi minorenni. Quaranta degli odierni indagati furono arrestati nel luglio 2015 dai carabinieri nell’operazione Agorà. Di questi, 37 sono ancora detenuti (26 in carcere e 11 ai domiciliari), ma per due di loro, il capo clan Domenico Strisciuglio e suo fratello Vincenzo, difesi dall’avvocato Massimo Roberto Chiusolo, la Cassazione ha confermato nei giorni scorsi la scarcerazione. Vincenzo è libero da alcuni mesi, mentre il boss è in carcere perchè sta scontando una precedente condanna per fatti di mafia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400