Martedì 23 Ottobre 2018 | 22:49

NEWS DALLA SEZIONE

Puglia
Regione, nuove accuse sugli appaltiLiviano: ai soliti. Capone: ora querelo. Pugliapromozione: smentito dai dati

Regione, nuove accuse sulle gare. Liviano: ai soliti. Capone: querelo. Pugliapromozione: ecco i dati

 
Al Libertà
Bari, picchia i vigili che multano donna per i rifiuti: «Chi siete voi?»

Bari, picchia i vigili che multano
donna per i rifiuti: «Chi siete voi?»

 
L'annuncio
Bari, per il ministero: «Giustizia più rapida con gestione digitale delle pratiche»

Palagiustizia, Ministero: «Processi più rapidi con le pratiche digitali»

 
Delinquenza minorile
Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: denunciati 3 minorenni

Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: denunciati 3 minorenni

 
Lo studio del Sole 24 ore
Crimini in calo fra Bari e provincia

Crimini in calo fra Bari e provincia

 
Denunciato un ristoratore
Polignano, nel menu tonno frescoA tavola prodotto scaduto e scongelato

Polignano, nel menu tonno fresco, a tavola prodotto scaduto e scongelato

 
L'ultimo saluto
Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci mancherà il tuo sorriso»

Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci mancherà il tuo sorriso»

 
emergenza roghi
Terra dei fuochi, in prima linea i comitati e le associazioni

Terra dei fuochi anche a Bari: in prima linea i comitati e le associazioni

 
Ad Altamura (Ba)
Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

 
Ad acquaviva delle fonti (Ba)
Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari un 34enne

Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari un 34enne

 
L'evento annullato
Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si farà e scoppia la polemica

Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si fa, polemica

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

pene fra i 25 anni e i 12 mesi

Mafia, otto condanne
anche il fratello
del boss di Altamura

Mafia, otto condanne anche il fratello  del boss di Altamura

BARI - La Corte di Assise di Bari ha condannato 8 imputati a pene comprese fra i 25 anni e i 12 mesi di reclusione per i reati, a vario titolo contestati, di associazione mafiosa, omicidio volontario, estorsione, usura, detenzione e porto di armi da guerra con relative munizioni e sostanze esplodenti, simulazione di reato, favoreggiamento personale e frode processuale. Si tratta di uno stralcio del procedimento sui presunti intrecci fra mafia e politica ad Altamura (Bari).

In particolare, i giudici della Corte di Assise hanno condannato il fratello del defunto boss di Altamura Bartolo D’Ambrosio, Mario, ritenuto a capo del gruppo mafioso insieme con il pregiudicato Giuseppe Antonio Colonna (rispettivamente a 15 anni di reclusione e 14 anni), l’imprenditore Mario Clemente (condannato a 6 anni), i presunti sodali Vincenzo Scalera e Vincenzo Crapuzzi (7 anni di reclusione), altri due imputati condannati per favoreggiamento personale a 1 anno e Giuseppe Bruno, accusato in concorso con il defunto boss dell’omicidio di Biagio Genco, scomparso nel novembre 2006 e il cui corpo non è mai stato ritrovato (condannato a 25 anni di carcere). I giudici hanno assolto Clemente dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e Bruno da quella di occultamento di cadavere. Prescritti numerosi reati di usura.

I giudici hanno condannato gli imputati anche al risarcimento danni nei confronti delle costituite parti civili, la Città Metropolitana di Bari, i familiari di Genco e un imprenditore di Altamura vittima di estorsione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400