Giovedì 04 Marzo 2021 | 05:15

NEWS DALLA SEZIONE

Mons. Satriano
Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

 
La visita
Maxi sbarchi di albanesi 30 anni fa: Edi Rama e Di Maio il 5 marzo a Bari

Maxi sbarchi di albanesi 30 anni fa: Edi Rama e Di Maio il 5 marzo a Bari

 
Riti
Bari, la pandemia infetta il corteo storico: per il secondo anno cancellata la sagra di maggio

Bari, la pandemia infetta il corteo storico: per il secondo anno cancellata la sagra di maggio

 
La nuova sede
Crac Popolare Bari, il processo durerà un anno: previste 60 udienze in Fiera

Crac Popolare Bari, il processo durerà un anno: previste 60 udienze in Fiera

 
La decisione
Adelfia, incubo variante inglese: sindaco chiude due scuole dopo casi positivi

Adelfia, incubo variante inglese: sindaco chiude due scuole dopo casi positivi

 
i disagi
Bari, tamponi a rilento: protestano i medici di base per gestioni prenotazioni Asl

Bari, tamponi a rilento: protestano i medici di base per gestioni prenotazioni Asl

 
Spettacoli
L'Elisir d'amore prodotto dal teatro Petruzzelli va in onda su Rai5

L'Elisir d'amore prodotto dal teatro Petruzzelli va in onda su Rai5

 
L'incidente
Bari, auto perde il controllo e si ribalta: sfondato cancello di villa a Torre a Mare

Bari, tamponamento sulla S16, camion si ribalta e sfonda cancello a Torre a Mare

 
Il caso
Bari, «l’ombra della criminalità sull’occupazione delle case»

Bari, «l’ombra della criminalità sull’occupazione delle case»

 
Il prodotto
Latte di Gioia per la mozzarella Dop

Latte di Gioia per la mozzarella Dop

 

Il Biancorosso

La trasferta
Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMons. Satriano
Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

 
BatII fatti un mese fa
Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

 
PotenzaIl caso
Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione

Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione della motrice Fal

 
LecceL'emergenza
Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzu»: 12 contagiati, si teme variante inglese

Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzi»: 12 contagiati, si teme variante inglese

 
BrindisiIl caso dei lavori
Lavori Porto Brindisi: 6 indagati, anche Presidente Autorità

Porto Brindisi, inchiesta bis: 6 indagati. Presidente Autorità: «Pm non condivide sentenza del Consiglio di Stato...»

 
Foggianel foggiano
Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

 
TarantoLotta al virus
Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

 
MateraLa decisione
Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

 

i più letti

I retroscena

Bari, coppie che scoppiano per colpa del Covid 19: gli effetti della clausura

Aumentano le violenze nelle famiglie. Ma in calo il ricorso alla giustizia

Bari, assediate in casa dal Coronavirus le coppie e le famiglie «scoppiano»

BARI - Ci si sposa sempre meno. Con il Covid, poi, convolare a giuste nozze è praticamente una contraddizione in termini, soprattutto al Sud, dove le feste luculliane con imprescindibili assembramenti diventano ingiuste perché incompatibili con le restrizioni. La questione… meridionale si ripropone poi quando la coppia scoppia. Già in tempi normali, quando all’emozione della cerimonia, all’ebbrezza del ricevimento, alla spensieratezza della luna di miele e anche all’attività prenatale (i figli si fanno meno, ma risulta che ci si cimenti ancora) seguono fasi prima di stanca e poi di dissidio, la reazione è molto diversa rispetto al pragmatismo dei settentrionali. In questo contesto, poi, la differenza è ancora più evidente. Al Nord non ci pensano due volte: non c’è virus capace di impedire la scissione del nucleo, e nemmeno funziona il vaccino di familiari in processione pronti a consigliare insistentemente un riavvicinamento. Al Sud, invece, i messaggeri (mamma, papà, fratelli e sorelle, cugini e amici d'infanzia, tutti in coda per indurre a ripensarci) penetrano nelle cellule coniugali nel tentativo di ricomporle. Sempre che di mezzo non ci siano fattori di tipo economico...

DATI - Dipende dai soldi (che nel Meridione scarseggiano di più) la netta spaccatura dei numeri delle separazioni nel nostro Paese: al nord rispetto al 2019 sono aumentate del 30%, mentre al sud solo della metà, secondo le stime dell’Ami nazionale (Associazione avvocati matrimonialisti italiani). Ma se si circoscrive l’analisi alla provincia di Bari si è addirittura in controtendenza. In base ai dati estrapolati dal Sicid (Sistema informatico contenzioso civile distrettuale) e forniti dall’avvocato Rosa Angela Martucci- Zecca, presidente dell’Ami Puglia (sezione distrettuale di Bari), le iscrizioni a ruolo presso il Tribunale Civile di Bari, a partire dal 9 marzo scorso, inizio del lockdown, fino a oggi (10 mesi), sono state 1.221 per le separazioni (818 consensuali e 403 giudiziali), mentre dal 1° gennaio del 2019 all’8 marzo 2020 (14 mesi) sono state 1.927 (1.410 e 517). La riduzione è dunque considerevole, sia pure calcolata su periodi non del tutto omogenei. Il decremento, dovuto anche al rallentamento del sistema giudiziario, si registra pure riguardo ai divorzi iscritti a ruolo: 818 dal 9 marzo a oggi (459 congiunti e 359 contenziosi), comunque meno dei 1.404 (903 e 501) tra l’1° gennaio 2019 e l’8 marzo 2020.

DISSIDI - Al di là delle cifre, i dissidi a volte hanno un esito drammatico e tragico. Lo scorso anno c’è stato in Italia un aumento del 70% delle violenze all'interno della famiglia e del 20% dei femminicidi. Proprio la violenza famigliare (30% dei casi) è una delle cause prevalenti della rottura nelle coppie (290mila circa quelle coniugate nel Barese), seconda solo all’infedeltà (40%), che al tempo di Internet (e ancor più del Covid) è pure virtuale (nel senso che si scopre in Rete attraverso i social e le chat). «Di sicuro - afferma Martucci-Zecca - la convivenza forzata di questi mesi ha indotto a una profonda riflessione riguardo alle relazioni perché un conto è condividere parte della giornata o i fine settimana e un altro è ritrovarsi insieme tutto il giorno perché si è in lavoro agile o in cassa integrazione oppure, peggio, isolati in stanza perché malati di Covid, mentre nell’altra parte dell’apparta - mento ci sono i figli in Dad. In queste condizioni è sicuramente più facile esplodere arrivando alla richiesta di separazione ».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie