Lunedì 26 Settembre 2022 | 20:46

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

mobilità

Monopattini elettrici «selvaggi» sfrecciano fra i pedoni: 25 multe a Bari

Monopattini elettrici «selvaggi» sfrecciano fra i pedoni: 25 multe a Bari

Passano con il semaforo rosso, mettendo a repentaglio l'incolumità di bambini e anziani

10 Giugno 2020

Redazione online

Alla guida di monopattini e bici elettrici attraversando semafori col rosso, sfrecciando sui marciapiedi tra anziani e bambini «mettendo a rischio l'incolumità fisica di questi ultimi», o utilizzando smartphone per chattare e inviare messaggi. Ben 25 giovani conducenti sono stati sanzionati ieri a Bari dalla Polizia municipale, che ha avviato controlli mirati «con l’obiettivo - spiega - di contribuire a costruire una vera e innovativa 'smartcity' che sia, nel contempo, anche rispettosa delle norme del codice della strada».

Il capoluogo pugliese sta infatti triplicando gli spazi per la mobilità sostenibile, aumentando del 185%, da 30 a 87 km, le piste ciclabili, ma i giovani baresi in bici e sui monopattini si dimostrano indisciplinati. «L'Amministrazione comunale e la Polizia locale di Bari - si legge in una nota - da mesi promuovono progetti a sostegno della micromobilità elettrica al fine di tutelare l’ambiente nonché di decongestionare il traffico urbano negli orari di punta": in questo 'new deal' serve però «attenzione verso il rispetto delle fondamentali norme di comportamento previste dal codice della strada a tutela della sicurezza di utenti deboli quali pedoni e diversamente abili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725