Giovedì 12 Dicembre 2019 | 04:12

NEWS DALLA SEZIONE

Infortunio sul lavoro
Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

 
Zona industriale
Bari, cancello gli cade addosso: ferito titolare azienda

Bari, cancello gli cade addosso: ferito titolare azienda

 
nel Barese
Schianto sulla SS172: muore coppia di Putignano insieme al cagnolino

Schianto sulla SS172: muore coppia di Putignano insieme al cagnolino

 
truffa
Bari, cancellata condanna a ex primario Neurochirurgia, ma pagherà i danni

Bari, cancellata condanna a ex primario Neurochirurgia, ma pagherà i danni

 
nel Barese
Acquaviva delle Fonti, ospedale Miulli premiato per attenzione alle malattie delle donne

Puglia, a 13 ospedali il Bollino Rosa per attenzione a malattie delle donne

 
l'incontro
Alan Friedman a Bari: «Questa non è l'Italia»

Alan Friedman a Bari: «Questa non è l'Italia»

 
nel Barese
Bitetto, si autoaccusò di omicidio commesso dalla figlia: rischia 20 anni

Bitetto, si autoaccusò di omicidio commesso dalla figlia: rischia 20 anni

 
il gesto
Giovinazzo, la proposta di matrimonio è in piazza con una danza sui trampoli

Giovinazzo, la proposta di matrimonio è in piazza con una danza sui trampoli

 
il caso
Trans ucciso nel 2007, Tribunale Bari accoglie ricorso Procura Trani: «Lomolino va arrestato»

Trans ucciso nel 2007, Tribunale Bari accoglie ricorso Procura Trani: «Lomolino va arrestato»

 
professioni
Via all'esame da avvocato, a Bari gli aspiranti sono sempre meno

Via all'esame da avvocato, a Bari gli aspiranti sono sempre meno

 

Il Biancorosso

serie c
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariInfortunio sul lavoro
Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

 
TarantoSerie D
Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

 
FoggiaVertice in Prefettura
Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

 
Brindisitrasporti
Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

 
Leccea surbo
Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

 
Batle dichiarazioni
Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

 
Potenzanel Potentino
Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

 
Materanel Materano
Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

 

i più letti

i fatti nel 2017

Bari, uccise la ex e chiuse il corpo nell'armadio: condannato a 22 anni

Il cadavere fu trovato nel mobile, avvolto nel cellophane e in un tappeto. Presentava ferite di arma da taglio

Bari, uccise la ex e chiuse il corpo nell'armadio: condannato a 22 anni

La Corte di Assise di Bari ha condannato alla pena di 22 anni di reclusione il 33enne barese Marco Basile, imputato di omicidio volontario e occultamento del cadavere dell’ex compagna, la 48enne Donata De Bello, il cui corpo senza vita fu trovato il 13 luglio 2017 nella casa al quartiere Madonnella di Bari dove la coppia aveva convissuto.
Il corpo, che presentava ferite di arma da taglio, fu trovato chiuso in un armadio nella camera da letto, avvolto in un cellophane e poi in un tappeto e legato con delle corde.

Nel processo si sono costituiti parti civili i quattro fratelli e l’ex marito con il figlio minorenne della vittima, rappresentati dagli avvocati Nicola Quaranta, Roberto Di Marzo e Giuseppina Maritato. L’imputato è stato condannato anche al risarcimento danni, con provvisionali immediatamente esecutive quantificate in 100 mila euro per il figlio minore delle vittima e in 50 mila per ciascun fratello.
Stando alle indagini dei Carabinieri, coordinati dal pm Giuseppe Dentamaro, Basile uccise la ex compagna al termine di un violento litigio, culminato con una coltellata alla giugulare della donna. I difensori dell’imputato, gli avvocati Stefano Remine e Massimo Guarini, hanno sempre sostenuto che era la vittima ad impugnare il coltello e che quindi si sarebbe trattato di un fatto accidentale. Le motivazioni della sentenza saranno depositate tra 90 giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie