Martedì 17 Settembre 2019 | 04:07

NEWS DALLA SEZIONE

Il bando
Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

 
L'arresto
Bari, in due svaligiano appartamento di un'aziana: bloccati dai cc

Bari, in due svaligiano appartamento di un'aziana: bloccati dai cc

 
La tragedia a Triggiano
Domatore sbranato, Lav denuncia: «Le 8 tigri divise e vendute all'estero»

Domatore sbranato, Lav denuncia: «Le 8 tigri divise e vendute all'estero»

 
Tecnologia
Bari diventa ancora più smart: 40 mln di investimenti di Open Fiber

Bari diventa ancora più smart: 40 mln di investimenti di Open Fiber

 
Dopo la paura
Bari, la madre della bimba malata di Seu ringrazia i medici dell'ospedale pediatrico

Bari, la madre della bimba malata di Seu ringrazia medici dell'ospedale pediatrico

 
Di ceglie messapica (Br)
Casamassima, fanno shopping «gratis» al centro commerciale, arrestati due giovani

Casamassima, fanno shopping «gratis» al centro commerciale, arrestati due giovani

 
Alla Campionaria
Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: sala gremita per il Maestro

Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: «Non posso suonare, smettete di chiedermelo»

 
In Fiera
Bari, parla Miriam Martinelli, la Greta Italiana: «Governo dichiari emergenza ambientale»

Bari, parla Miriam Martinelli, la Greta Italiana: «Governo dichiari emergenza ambientale»

 
Le dichiarazioni
Bari, ministro Provenzano in Fiera: «Per il Sud cruciale il rapporto con l'Europa»

Bari, ministro Provenzano in Fiera: «Per il Sud cruciale il rapporto con l'Europa»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari pensa in grande, la Reggina per volare

Bari pensa in grande, la Reggina per volare

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLotta alla droga
Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

 
BariIl bando
Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

 
MateraNel Materano
Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

 
Tarantonel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 
LecceLa tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
BatL'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
PotenzaLa challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 
BrindisiL'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: oggi i funerali

 

i più letti

La storia

A Bari c'è un'azienda di tutte donne: «Festeggiamo 30 anni insieme»

La Cic Sud: come sopravvivere alla crisi e ai tempi che cambiano

A Bari c'è un'azienda di tutte donne: «Festeggiamo 30 anni insieme»

BARI - Tremila eventi organizzati in 30 anni di attività. Un’azienda barese che sopravvive alla crisi e al costume. Parliamo del Centro italiano congressi, Cic Sud, e ben capiamo quanto siano mutati i tempi in trent’anni: dalla baridabere al declino di un certo congressismo, dalle vacche grasse al dimagrimento toccato a tutti i settori produttivi. Figuriamoci quelli più ludici.

Cic Sud, viceversa, festeggia il suo trentesimo anno di attività. Ma la notizia è ancora un’altra. Stiamo parlando di un’azienda di sole donne. Sono loro ad occuparsi di professionisti, enti pubblici e imprese private, organizzare eventi, creare appeal intorno a qualsiasi tema.

Siamo a Poggiofranco, qui il quartier generale dove le idee diventano progetti. A dirigere il variegato cosmo di Cic, è Olimpia Cassano, bionda, sorridente e tosta, manager recentemente insignita del «Premio Pavoncella» riservato all’imprenditoria e alla creatività femminile a livello nazionale, riconosciuto dal Senato della Repubblica. «Diciamo la verità: trent’anni fa il mercato congressuale non esisteva - spiega - siamo stati in pochi a creare quello che oggi è un importante indotto che ha spianato la strada a migliaia di realtà imprenditoriali del territorio nazionale. Naturalmente l’orgoglio infinito è quello di essere stata pioniere di un mondo praticamente inesistente».

Un settore difficilissimo, eppure siete diventati leader nel mercato del Mezzogiorno?
«L’ostacolo, i primi tempi, era essere donna, una figura imprenditoriale “inedita” in una realtà prevalentemente di opinion leader maschili. La prudenza iniziale è stata un punto di partenza, poi è arrivata la fiducia, la stima che hanno alimentato il mio desiderio di riuscire in un ambito così nuovo e sconosciuto. L’ostacolo successivo è stata la concorrenza sleale, legata ad una proliferazione di soggetti non sempre qualificati. I congressi, gli eventi, le convention sono attività che possono portare un ritorno importante di immagine, economico e di prestigio dei promotori, enti o privati che siano, e per questo ci si deve mettere in “buone mani”».

Avere la sede principale a Bari è stato penalizzante?
«Orgogliosa della mia appartenenza a questa terra, pur avendo anche una sede a Roma, la mia sfida è stata quella di credere nella mia città e nella mia regione, nelle potenzialità che oggi stanno portando incredibili risultati. Con soddisfazione e grazie anche a qualche mia intuizione, assisto all’incremento del turismo congressuale. La difficoltà maggiore di una sede delocalizzata è stata quella di creare un rapporto di fiducia con grandi aziende, multinazionali ed enti pubblici , ubicati nelle solite sedi del nord. Ma la sfida è stata vinta!»

Lei coordina un team formato da sole donne, per caso o per scelta?
« Per scelta assoluta. Anche se, non nascondo, c’è stato qualche breve tentativo di inserimento di figure maschili ormai appartenente al passato che è servito a consolidare la consapevolezza che le caratteristiche di genere fanno la differenza».

In che senso?
«Donne determinate, con grandi personalità, ma allo stesso tempo donne amabili e affabili e multitasking. Diverse competenze individuali che convogliano in un unico team coeso con il solo obiettivo di ottenere grandi risultati, in grado di tradurre idee e programmi dal piano progettuale a quello operativo. Ci sono collaboratrici che fanno parte dell’azienda da 30 anni, si può di certo sostenere che siamo “cresciute” insieme».

Donne lavoratrici e madri: ma come ci siete riuscite? Il cosiddetto problema della «conciliazione» in Italia sembra irrisolvibile.
«Questa è la sfida più grande: io stessa ho due figli ormai grandi ma che sono cresciuti al suono dei telefoni aziendali e con grandi sacrifici. Quasi tutte le mie collaboratrici hanno una famiglia e devo riconoscere la loro grande dedizione che ha permesso all’azienda di continuare il suo processo senza particolar disagi. Forza, volontà e intelligenza: siamo donne, permettetemelo, possiamo riuscirci!».

Che ruolo gioca nella «costruzione» di un evento la sensibilità femminile?
« La sensibilità, credo, sia determinante proprio per le caratteristiche che ho citato sopra: tutte le sue sfaccettature, fatte di 1000 pensieri, 1000 attenzioni, 1000 idee che sinergicamente si interscambiano, danno vita ad un “progetto” unico e originale».

Ma con i clienti sono sempre «rose e fiori»?
«I clienti... che dire... i clienti hanno sempre ragione. Però, qualche volta...».

Se un giorno la invitassero a coordinare un'importante azienda operante nella meeting industry dove lavorano solo uomini, accetterebbe l'invito?
«Assolutamente si, sarebbe l’ennesima nuova sfida!».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie