Giovedì 27 Febbraio 2020 | 09:21

NEWS DALLA SEZIONE

gara di solidarietà
Bari, salvate 3 vite umane grazie ad un trapianto di rene in tandem

Bari, salvate 3 vite umane grazie ad un trapianto di rene in tandem

 
Il caso
«Voli dal Nord? Nessun controllo». Polemica sull’aeroporto di Bari

«Voli dal Nord? Nessun controllo». Polemica sull’aeroporto di Bari

 
udienza preliminare
Bari, uccise il marito, chiesto l'abbreviato: la difesa dell'imputata solleva questione di legittimità costituzionale

Bari, uccise il marito, chiesto l'abbreviato: la difesa dell'imputata solleva questione di legittimità costituzionale

 
la decisione
Coronavirus, Bari sospesi tirocini per studenti di Medicina

Coronavirus, Bari sospesi tirocini per studenti di Medicina

 
Controlli della Ps
Bari, a spasso con droga e pistola: arrestato nipote boss Parisi

Bari, a spasso con droga e pistola: arrestato nipote boss Parisi

 
Prevenzione
tribunale di Bari

Coronavirus, Tribunale Bari, varate 12 misure per l'emergenza da seguire in udienza e uffici

 
L'udienza
Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

 
Avviato l'iter
Polignano, ok da giunta regionale a Parco Ripagnola: la parola al consiglio

Polignano, ok da giunta regionale a Parco Ripagnola: la parola al consiglio

 
Lo stadio
Bari, la tribuna est superiore del San Nicola è biancorossa: ecco i nuovi seggiolini

Bari, la tribuna est superiore del San Nicola è biancorossa: ecco i nuovi seggiolini

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari, 2-2 a Terni. Pareggio amaro: la Reggina se ne va, il Monopoli si avvicina

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaMaltempo
Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

 
HomeIl virus
Il Coronavirus arriva in Puglia, un caso positivo a Taranto: tornato da poco da Codogno

Il Coronavirus arriva in Puglia, caso positivo a Taranto: 33enne di Torricella tornato in aereo lunedì da Codogno.
Al Moscati isolato pronto soccorso. Scuole chiuse

 
BatL'incidente mortale
Trinitapoli, auto finisce fuori strada sulla S 16: morta 56enne

Trinitapoli, scontro tra due auto, una finisce fuori strada sulla SS16: morta 56enne

 
BrindisiLa curiosità
Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la carta dai funghi

Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la pelle dai funghi

 
LecceIsolato a Codogno
La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

 
MateraIl recupero
Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

 

Il caso

Ruvo, cittadino raccoglie rifiuti ma viene multato: «Ha spostato l'immondizia»

Dopo aver più volte segnalato la situazione di abbandono di un’area verde, il residente era passato ai fatti ma la Polizia locale gli contesta di aver sporcato la strada spostando la spazzatura

Ruvo, cittadino raccoglie rifiuti ma viene multato: «Ha spostato l'immondizia»

RUVO - Raccoglie rifiuti da un pezzo di terra di proprietà comunale ma viene multato perché li lascia per strada sporcando la carreggiata e creando ingombro alla circolazione stradale.
«Un fatto surreale – il commento incredulo del cittadino - volevo solo fare qualcosa di buono». E successo a Ruvo di Puglia, in via Renato Dell’Andro, una zona residenziale non molto distante dal centro. Protagonista della vicenda Francesco Nicola Tesoro, 38 anni, sposato.
Secondo quanto racconta, l’uomo avrebbe più volte segnalato alla Polizia Locale le condizioni igieniche in cui versa un fazzoletto di terra di proprietà comunale, una piccola area verde ubicata tra le palazzine e le villette di zona San Giacomo Nuova.

Tesoro punta il dito contro l’Asipu, la ditta che in paese gestisce il servizio di igiene urbana. «Qui ci ballano i ratti - il commento seccato – è da febbraio che ho segnalato ripetutamente il degrado, la sporcizia e l’incuria in cui versa la zona. Non è mai intervenuto nessuno, nessuna pulizia».
Un vecchio raccoglitore di indumenti usati, infatti, nel tempo è diventato ricettacolo di rifiuti di ogni genere. Trasformando l’aiuola in una improvvisata discarica abusiva utilizzata dagli incivili per gettarvi intorno rifiuti di ogni genere: bottiglie e lattine, calcinacci, masserizie, vecchi indumenti, vasellame, tappezzerie e altro ancora.
Il signor Tesoro non ce la fa più, l’odore è nauseabondo. Così l’altro giorno, stanco di aspettare gli intervento istituzionali, l’uomo raccoglie i rifiuti disseminati nel terreno ponendoli sulla carreggiata.
«Avrei poi segnalato la cosa all’Ufficio Ambiente del Comune e all’azienda che gestisce la nettezza urbana - dice lui - dopo mesi di segnalazioni a vuoto era necessario intervenire».
Ma mentre Tesoro è al lavoro arriva una pattuglia della Polizia Locale. Tutt’intorno, i rifiuti raccolti dall’aiuola sparsi sulla lingua d’asfalto. Per gli uomini della pattuglia la sanzione è inevitabile: Tesoro «ha violato le norme del codice della strada di cui all’art.15, perché degradava la strada depositandovi rifiuti di ogni genere rinvenienti da un terreno limitrofo a via dell’Andro». Una sanzione di 26 euro a cui si aggiunge «l’obbligo al trasgressore di ripristino dello stato dei luoghi a spese dell’autore della trasgressione».

Una multa che suona come una beffa per il zelante cittadino che, secondo i vigili urbani, avrebbe solo spostato i rifiuti dal terreno alla sede stradale, rendendo quest’ultima sporca ed indecorosa. Oltre a complicare di fatto la circolazione sulla strada. In più, il vento e le auto in transito avrebbero contribuito a spargere i cumuli di rifiuti sull’asfalto, imbrattando ulteriormente la strada.
«Non avevo ancora finito – si difende l’uomo – sono arrivati i vigili urbani impedendomi di continuare».
Il finale ha l’amaro sapore della beffa per il cittadino. «Sono deluso, arrabbiato e offeso – conclude – mi hanno detto che non si trattava di una azione di mia competenza, mi hanno fatto sentire un delinquente. Ho cercato di fare del bene per il paese ma secondo i vigili stavo solo sporcando la strada».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie