Domenica 16 Giugno 2019 | 11:24

NEWS DALLA SEZIONE

Tecnologia
Gravina, parcheggi a pagamento? Incubo finito: si paga con un'app

Gravina, parcheggi a pagamento? Incubo finito: si paga con un'app

 
Disagi in città
Bari, ponte di via Traiano: scaletta è inagibile ma si passa lo stesso

Bari, ponte di via Traiano: scaletta è inagibile ma si passa lo stesso

 
Sul tratto Bari-Putignano
Fse, lavori sulle rete ferroviaria da domani chiuse 8 stazioni

Ferrovie Sud Est, lavori sulle rete ferroviaria: da domani chiuse 8 stazioni

 
Il progetto
Bari, Goldman Sachs investe nella musica lirica per aiutare ragazzi a rischio

Bari, Goldman Sachs investe nella musica lirica per aiutare ragazzi a rischio

 
Puglia Food Award 2019
Puglia, l'oscar delle eccellenze agroalimentari vinto dal miele di BeeGold

Puglia, l'oscar delle eccellenze agroalimentari vinto dal miele di BeeGold

 
Il vademecum
Vacanze prenotate online, 8 consigli della polizia postale per evitare le truffe

Vacanze prenotate online, 8 consigli della polizia postale per evitare le truffe

 
Il concerto
In 25mila per Ligabue al S.Nicola: una carriera di rock ed emozioni

In 25mila per Ligabue al S.Nicola: una carriera di rock ed emozioni

 
Sanità
Bari, visite mediche senza attese? L’unico modo è pagare

Bari, visite mediche senza attese? L’unico modo è pagare

 
Domenica stop alle auto
Bari, il volontariato va di «corsa»: chiuso il lungomare

Bari, il volontariato va di «corsa»: chiuso il lungomare

 
Sulla S16 a Palese
Bari, 20enne muore carbonizzato nella moto in fiamme

Bari, scontro in tangenziale: 19enne muore carbonizzato sotto la moto in fiamme FT

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa richiesta
S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

 
TarantoLa concessione
Manduria, sedie job per disabili in spiaggia: via libera al bando

Manduria, sedie job per disabili in spiaggia: via libera al bando

 
LecceCaldo estivo
Lecce bloccata nella morsa del caldo africano: attesa una tregua

Salento bloccato nella morsa del caldo africano: attesa una tregua

 
FoggiaL'atto di accusa
Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

 
BrindisiTra 11 persone
Brindisi, maxi rissa per uno sguardo di troppo verso una ragazzina

Brindisi, maxi rissa per uno sguardo di troppo verso una ragazzina

 
BariTecnologia
Gravina, parcheggi a pagamento? Incubo finito: si paga con un'app

Gravina, parcheggi a pagamento? Incubo finito: si paga con un'app

 
BatTragedia sfiorata
Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

 
MateraL'iniziativa
Matera, un bonus per l'e-bike: in centinaia in fila al Comune

Matera, un bonus per l'e-bike: in centinaia in fila al Comune

 

i più letti

L'episodio nel 2015

Noicattaro, prese a pugni e calunniò Riccardo Scamarcio: 45enne a processo

Finse di essere stato lui vittima di un attacco dell'attore, che invece aveva aggredito con violenza

Riccardo Scamarcio

Accusò falsamente - secondo l’accusa - l’attore Riccardo Scamarcio di averlo minacciato e aggredito durante un litigio ad una stazione di servizio. Un 46enne di Noicattaro sarà ora processato per calunnia dinanzi al tribunale di Bari. Al termine dell’udienza preliminare il gup Valeria La Battaglia, accogliendo la richiesta del pm Ettore Cardinali, ha disposto il rinvio a giudizio del 46enne, fissando l’inizio del processo per il 3 febbraio 2020 dinanzi al Tribunale Monocratico di Bari.

I fatti contestati risalgono al 6 agosto 2015. Scamarcio si era fermato con un amico ad una stazione di servizio per fare rifornimento. La sua auto ostruiva il passaggio di un furgoncino il cui autista, il 46enne di Noicattaro, intimò all’attore di spostarsi apostrofandolo con le frasi «vip di m..., se chiami i Carabinieri vengo ad Andria e ti taglio in due», per poi dargli spintoni, strappargli la maglietta e picchiarlo con calci e pugni. Dopo l’aggressione il 46enne raccontò ai militari di essere stato lui la vittima delle percosse e di essere stato apostrofato «con atteggiamento mafioso» dall’attore.

Da quella vicenda sono nati due diversi procedimenti. Quello dinanzi al giudice di pace di Bari per la presunta aggressione fatta e subita da Scamarcio si è concluso nei mesi scorsi con la remissione delle querele e la definizione di un risarcimento danni nei confronti dell’attore picchiato, il quale intanto aveva denunciato il 46enne per le false accuse. «Scamarcio non si costituirà parte civile nel processo avendo perdonato il suo aggressore e rimesso la querela, - fa sapere il legale dell’attore, l’avvocato Nicola Quaranta - anche se il processo farà comunque il suo corso per il reato di calunnia perché procedibile di ufficio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400