Giovedì 22 Agosto 2019 | 13:57

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione dei Cc
Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

 
L'inchiesta
Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

 
L'allarme
Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

 
Trasportato in codice rosso
Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

 
Nel centro storico
Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

 
Aperto il fascicolo
Polignano a Mare, minacce all’assessore: indagini dopo le dimissioni

Polignano a Mare, minacce all’assessore: indagini dopo le dimissioni

 
Lavori antichi
Santeramo, 22enne realizza un sogno: «manca il lavoro? Allora faccio il fornaio»

Santeramo, 22enne realizza un sogno: «manca il lavoro? Allora faccio il fornaio»

 
La testimonianza
Bari città turistica? «Qui è impossibile cambiare i miei franchi»

Bari città turistica? «Qui è impossibile cambiare i miei franchi»

 
il bilancio
Turismo a Bari, boom all'aeroporto: in 4 giorni 77mila passeggeri

Turismo a Bari, boom all'aeroporto: in 4 giorni 77mila passeggeri

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaSan Carlo
Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Verso le europee

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Il leader di Fdi Lollobrigida attacca Fi e rilancia: «In Puglia andremo forte»

«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

BARI - «Giorgia Meloni ha lanciato a Roma, ad Atreju, nel settembre scorso, un appello per dare slancio ad un partito patriottico intorno al quale far convergere rivoli di pensiero differente. A questo progetto Raffaele Fitto ha aderito prima di altri, e adesso alle Europee si configura come sempre più forte una opzione politica che restituisca dignità all’Italia». Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, è da qualche settimana commissario regionale della Fiamma in Puglia, e spiega alla Gazzetta le strategie dei meloniani per Europee e amministrative, con uno sguardo alle prossime regionali.

Da Fitto alla recente adesione di Elisabetta Gardini e alla simpatia espressa dal governatore forzista Giovanni Toti. Quale orizzonte per Fdi?
«Il nostro partito non è una realtà chiusa ma il motore di un processo politico che ha come cardine la difesa dell’interesse nazionale. La nostra bussola è impegnarci per dare all’Italia un governo diverso, che sappia guardare senza scivolamenti ideologici alle emergenze nazionali, con un programma chiaro: taglio delle tasse, grandi opere, modernizzazione e la possibilità di dare lavoro e futuro ai giovani».
Alle Europee in Puglia un consenso a doppia cifra non è un azzardo per Fdi.
«Il nostro obiettivo è arrivare il più in alto possibile. Abbiamo candidati di alta qualità come l’eurodeputato Fitto, il nostro parlamentare Marcello Gemmato, la consigliera comunale di Barletta Stella Mele e Lucrezia Vinci radicata a Martina Franca. A Lecce, con il consigliere regionale Erio Congedo candidato sindaco, puntiamo ad una grande affermazione».
Ci sarà una competizione con la Lega per il voto più “a destra”?
«Non so se al Sud arriverà il vento nazionale pro Lega. Noi siamo la forza della concretezza e facciamo parte del gruppo dei Conservatori europei, che sarà essenziale per una alleanza con Orban e i popolari più attenti ai temi della lotta all’immigrazione, in antitesi rispetto alla Merkel che considera i migranti una risorsa».
Quali priorità “pugliesi” per Fdi?
«Siamo accanto agli agricoltori, abbiamo un dialogo costante con i gilet arancioni grazie ai parlamentari Gemmato e Ylenja Lucaselli. Vogliamo tornare ad essere centrali in Europa, con un governo sovranista vero, non con i populisti confusionali del M5S, che passano a Bruxelles da Farage ai liberisti… In Europa i grillini sono meno credibili che in Italia».
Ogni voto a Fdi è una martellata all’asse gialloverde?
«Votarci significa rafforzare l’opzione per un governo di centrodestra. Non andremo mai al governo con i grillini. Ce ne freghiamo delle poltrone. Noi vogliamo difendere il made in Italy: siamo per aprire contenziosi con chi non tutela l’agricoltura pugliese e meridionale, mentre gli agricoltori sono costretti a tagliare gli agrumeti, a causa della concorrenza sleale con importazioni dal Nord Africa».
Con Forza Italia?
«Che i berlusconiani scelgano lo slogan “per cambiare l’Europa” fa ridere. Publitalia fa una pubblicità ingannevole. Tajani è il garante di questa Ue. Il presidente del parlamento europeo elogia Mussolini, parla delle foibe, ma un minuto dopo è costretto a rimangiarsi tutto...».
Ci sarà un derby tra Mussolini: voi schierate Caio Giulio Cesare, Fi l’uscente Alessandra.
«Gli elettori, più che i cognomi, dovrebbero leggere i curriculum di chi meglio può rappresentarli in Europa».
Intanto il governatore Michele Emiliano è indagato e il centrosinistra pugliese appare diviso. Un modello Zaia o Marsilio all’orizzonte?
«Non giudico le vicende giudiziarie che riguardano dall’Umbria alla Puglia il Pd. La cifra di Emiliano è il trasformismo. L’attuale governo è peggio della giunta Vendola: solo piccolo cabotaggio. C'è bisogno di una nuova prospettiva. Le migliori intelligenze del Sud sono costrette ad emigrare al Nord… Si parla di autonomia, ma la Puglia è tagliata fuori dall’alta velocità o alta capacità per i treni. Noi daremo le risposte alle domande snobbate dal centrosinistra in questi anni, per immaginare un nuovo riscatto della Puglia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie