Sabato 20 Aprile 2019 | 04:25

NEWS DALLA SEZIONE

La scomparsa
Bari piange il professor Domenico D'Oria: il cordoglio di Decaro e Emiliano

Bari piange il professor Domenico D'Oria: il cordoglio di Decaro e Emiliano

 
L'indiscrezione
Efe Murat, il mercantile arenato lascia il porto di Bari

Efe Murat, il mercantile arenato lascia il porto di Bari

 
Nel Barese
Locorotondo, abbandonati 5 cuccioli sulla strada per il canile: salvati

Locorotondo, abbandonati 5 cuccioli sulla strada per il canile: salvati

 
I festeggiamenti
Bari in Serie C, i tifosi accolgono i galletti in aeroporto

Bari in Serie C, i tifosi accolgono i galletti in aeroporto

 
Verso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
Arte
Bari, inaugurata opera di Tremlett «Wall Surface», dedicata a gallerista Marilena Bonomo

Bari, inaugurata opera di Tremlett «Wall Surface», dedicata a gallerista Marilena Bonomo

 
La polemica
Palagiustizia Bari, i penalisti: «Il polo non è nel programma dei candidati sindaci»

Palagiustizia Bari, i penalisti: «Il polo non è nel programma dei candidati sindaci» Melini Decaro e Pani: «Non è vero»

 
Letteratura
Il calcio femminile con ironia: a Bari la presentazione del libro di Christian Montanaro

Il calcio femminile con ironia: a Bari la presentazione del libro di Christian Montanaro

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

La polemica sulla Castellano

Strage treni, si candida con la foto della tragedia: «Era solo una provocazione»

Il caso si è scatenato sui social dopo che la figlia di una delle vittime della strage sulla Andria-Corato ha usato come manifesto elettorale la foto del disastro ferroviario. La donna ha poi fatto dietrofront su Facebook

Strage treni, si candida con la foto della tragedia: «Era solo una provocazione»

Foto Ansa

BARI - Daniela Castellano, figlia di una delle 23 vittime della strage dei treni sulla Andria-Corato del 12 luglio 2016, fa marcia indietro e ritira la sua candidatura dalla corsa al Consiglio comunale di Bari. Lo annuncia su Facebook la stessa presidente dell’Astip, l’associazione che raccoglie i familiari delle vittime del disastro ferroviario. Una decisione che arriva dopo le polemiche nate dalla diffusione in città del manifesto elettorale usato dalla ormai ex candidata del centrodestra, che la ritraggono in primo piano con alle spalle i resti dei due treni accartocciati. Più a destra la scritta «Mai più» e, a chiudere lo slogan, un’altra frase: «La sicurezza dei cittadini viene prima di ogni altra cosa». 

La scelta delle immagini ha infiammato i social che hanno giudicato di cattivo gusto la decisione della Castellano di affiancare la propria immagine "politica" a quella di una tragedia che ha segnato in modo indelebile la Puglia.

A 24 ore dalla diffusione poi è arrivato il dietrofront motivato così sui social dalla Castellano: «Ma chi me lo fa fare a prendermi tutti questi anatemi? Il mio bersaglio era provocare la malapolitica, ho lanciato il messaggio provocatorio che senza sicurezza si muore. Ora posso tranquillamente dire a chiare lettere che la politica non mi interessa e ne tanto meno fare la consigliera - ha poi chiosato - la politica non mi piace e non fa per me».

Dopo l'annuncio, la presidente dell'Astip è poi ritornata sulla vicenda con un secondo post pubblicato su Facebook, ribadendo: «Ho detto che non mi candido ma non che smetterò di fare cartelloni (forse)...».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eleba

    16 Aprile 2019 - 17:05

    Si si date ancora spazio a questo personaggio.Speriamo arrivi subito la sentenza e la liquidazione dei danni così non la vediamo più su giornali e tv.

    Rispondi