Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 00:13

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
lA POLEMICA
Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

Bari: Piccolo Teatro chiude, blitz con gli attori sul palco

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 

Strade pulite

Cani, a Bari una moto per aspirare i bisognini

In funzione in via sperimentale per igienizzare le vie

Cani, a Bari una moto per aspirare i bisognini

La guerra contro i padroni dei cani che non raccolgono gli escrementi dei loro animali non si ferma. La Polizia locale continuerà a sanzionare i cittadini che non si fanno scrupoli di sporcare i marciapiedi, soprattutto quelli che delimitano le scuole e gli uffici pubblici, portando a spasso gli amici a quattro zampe. Ma per agevolare le operazioni di pulizia, l’Amiu si è dotata di nuovi strumenti. Sono entrate in funzione due motodog, due scooter dotati di un meccanismo in grado di aspirare le deiezioni e contemporaneamente di igienizzare la parte di selciato con un prodotto misto ad acqua. Per il periodo delle feste l’Amiu ha deciso di avviare la sperimentazione nelle zone dello shopping e in quelle del passeggio: i congegni sono in funzione nelle vie Sparano e Argiro e in corso Vittorio Emanuele dalle 17 alle 20, sette giorni su sette. In caso di successo, le motodog saranno in servizio nelle zone dove il problema si presenta in maniera massiccia.


Spiega il presidente dell’Amiu, Sabino Persichella: «Ci stiamo adeguando alle esigenze e alle necessità dei cittadini. L’utilizzo di questi nuovi strumenti non sostituisce in nessun modo i controlli che quotidianamente fanno i vigili ambientali e gli agenti della Polizia locale che continueranno a multare gli incivili che scambiano le strade come un luogo privato dove abbandonare qualsiasi tipo di rifiuto».
Intanto riprende «Bari pulita»: saranno spazzate e lavate innanzitutto le piazze della movida e le strade delle vetrine, fino al 31 dicembre, dalle 22 alle 4.30 del mattino. Gli operatori saranno presenti nel quadrilatero della moda, ma anche in viale Japigia, viale Concilio Vaticano II, mercato di Santa Scolastica, lungomare e zone centrali di Palese e Santo Spirito, nelle piazze di Carbonara e Ceglie, nel porticciolo di Torre a Mare.


Fino al 31 dicembre, inoltre, gli spazzini faranno gli straordinari svuotando i cestini e i cestoni in corso Vittorio Emanuele, corso Cavour, via Melo, piazze Moro, Umberto, Mercantile e del Ferrarese, in via Manzoni, via Giulio Petroni, corso Benedetto Croce, lungomare Di Crollalanza, nei giardini di Madonnella, sul molo San Nicola. Oltre al servizio ordinario, questi luoghi saranno spazzati dalle 17 alle 20 di ogni sera, incluse le domeniche ma non i festivi.
Gli sforzi rischiano però di venire vanificati se i frequentatori dei locali, come pure i ristoratori o i commercianti, al termine della giornata ridurranno la città a una discarica. Il Comune non intende abbassare la guardia: gli sporcaccioni saranno puniti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400