Domenica 24 Marzo 2019 | 14:48

NEWS DALLA SEZIONE

L’esodo dei camici bianchi
Bari, in pensione 100 medici all’anno e con la quota 100 aumentano

Bari, in pensione 100 medici all’anno e con la quota 100 aumentano

 
Per i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
I fatti nel 2015
Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

 
Ladro sfortunato
Sammichele di Bari: tenta furto in casa, arriva proprietario

Sammichele di Bari: tenta furto in casa, arriva proprietario

 
Ambiente
Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi ritiro anche con tessera sanitaria

Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi si ritireranno con tessera sanitaria

 
Tragedia sfiorata
Scuolabus in fiamme a Milano, tra i carabinieri eroi anche un barese

Scuolabus in fiamme a Milano, tra i carabinieri eroi anche il barese Francesco Citarella

 
Elezioni in vista
Bari, sabato 23 marzo Di Rella inaugura il comitato

Bari, sabato 23 marzo Di Rella inaugura il comitato

 
L'operazione della Gdf
Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

 
L'operazione oro nero
Bari, blitz della Gdf contro gasolio di contrabbando: sequestrate 260 tonnellate

Bari, blitz della Gdf contro gasolio di contrabbando: sequestrate 260 tonnellate

 

Il Biancorosso

SERIE D
Palmese - Bari: segui la diretta

Palmese - Bari: segui la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl gasdotto
Tap, Conte annuncia: 30 mln per investire sul rilancio del Salento

Tap, Conte annuncia: 30 mln per investire sul rilancio del Salento

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
BatIl caso
Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 

Il dietrofront

Palagiustizia Bari: Bonafede revoca sede di Via Oberdan. Penalisti: meglio tardi che mai

L'annuncio del Ministero della Giustizia che aveva individuato la sede con una ricerca di mercato

Palagiustizia di Bari: Bonafede revoca l'ok alla sede di Via Oberdan

BARI - Il Ministero della Giustizia ha revocato l’aggiudicazione della ricerca di mercato per l'individuazione di una sede per gli uffici giudiziari penali baresi in favore dell’immobile ex Inpdap in via Oberdan a Bari. Lo rende noto lo stesso Ministero. L’indagine era stata avviata il 25 maggio scorso dopo la dichiarazione di inagibilità per rischio crollo del Palagiustizia di via Nazariantz, sede di Tribunale penale e Procura, e successiva ordinanza di sgombero da parte del Comune con scadenza 31 agosto.

LA CAMERA PENALE: ERA ORA - «Meglio tardi che mai. Registriamo con piacere l’inversione di rotta del Ministero che, con la revoca della aggiudicazione dell’immobile di via Oberdan, ha finalmente recepito il giudizio di inadeguatezza di quell'immobile espresso dalla Camera penale sin da subito, per le evidenti problematiche allo stesso collegate». Lo dichiara il presidente della Camera Penale di Bari, Gaetano Sassanelli, commentando la decisione presa oggi dal Ministero della Giustizia di revocare l’aggiudicazione dell’indagine di mercato per l’individuazione di un immobile destinato agli uffici giudiziari penali baresi all’ex sede Inpdap, in via Oberdan.

«La dura lotta portata avanti da tutti gli operatori del diritto per scongiurare quella scelta - continua Sassanelli - ha fatto meritatamente conseguire i risultati auspicati. Ora però la battaglia si sposta sui tempi della scelta del nuovo immobile che deve essere quanto più rapida possibile, essendo ormai trascorso troppo tempo senza che sia ancora intervenuta la decisione definitiva».

SINDACO: SERVE PROCEDURA D'URGENZA - «Ancora una volta avevamo ragione, quando abbiamo chiesto la procedura di urgenza con dichiarazione dello stato di emergenza» per l’individuazione di una sede unica destinata ad accogliere gli uffici giudiziari penali baresi, "perché ritenevano che la procedura ordinaria non ci avrebbe consentito di trovare una soluzione in tempi rapidi». Lo dichiara il sindaco di Bari, Antonio Decaro, con riferimento alla decisione del Ministero della Giustizia di revocare l'aggiudicazione della indagine di mercato per il Palagiustizia all’immobile di via Oberdan.

«Addirittura a due settimane dalla scadenza per lo sgombero di via Nazariantz - continua il sindaco - non abbiamo l'edificio. Se l’Inail non ci chiederà la proroga, il 31 agosto si dovrà uscire da via Nazariantz e allora metteremo definitivamente in crisi e in ginocchio la giustizia penale a Bari». A sollecitare l’Inail, ente proprietario del palazzo dichiarato inagibile per rischio crollo, perché chieda al Comune una proroga dei tempi per lo sgombero è stato il procuratore, Giuseppe Volpe, sulla base di una nuova consulenza tecniche che evidenzia una riduzione del rischio di cedimento dell’immobile dopo l’alleggerimento dei carichi pesanti dai piani superiori.

«Guardando anche a quello che è successo a Genova, valuteremo con molta attenzione la perizia, - dice Decaro - e, in caso di richiesta di proroga, condivideremo la decisione con i datori di lavoro (presidente del Tribunale e procuratore, ndr) e con il ministro Bonafede». «L'unica cosa positiva della decisione del Ministero - conclude il sindaco di Bari - è che non è stato scelto un immobile che non piaceva sia agli avvocati che ai magistrati. Tutto il resto è un problema, perché a 15 giorni dallo sgombero siamo ancora senza un sede»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400