Sabato 18 Settembre 2021 | 08:49

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

start up

Ecco «Oscar»
la colonnina
intelligente

Brevettata e finanziata idea di giovani pugliesi. Punti ricarica gratuiti negli Atenei per smartphone e tablet. Cassetti blindati che si aprono con le impronte digitali

Ecco «Oscar»la colonninaintelligente

NICOLA PEPE
Si chiama Oscar, non è una statuetta ma è un "albero" tecnologico. Porta la firma di quattro giovani pugliesi l'invenzione che si è aggiudicato un bando per le start up innovative del Ministero dello sviluppo economico portando a casa un finanziamento di circa 200mila euro per un progetto che ne vale 300mila. Un'idea smart, a misura di disabile e al passo con i tempi e con le necessità del vivere quotidiano.Quante volte vi sarà capitato di avere batteria scarica e iniziare una disperata ricerca di un punto rifornimento, ammesso che abbiate il "carica" con voi? Bene, la soluzione è stata trovata soprattutto per i giovani universitari.
Oscar è il nome di una colonninia ricarica intelligente: che c'è di speciale? ci si chiederà. La novità è che Oscar non è una di quei punti ricarica per cellulari che si trova negli Aeroporti: si tratta di una struttura che contiene otto cassetti blindati a prova di ladro, che si aprono con un sistema biometrico di lettura delle impronte. Proprio così: niente chiavi o password ma una chiave di accesso rappresentata da un lettore di impronte digitali che apre la...cassaforte. All'interno, una serie di jack per i device più comuni (dagli smartphone ai tablet) e un sistema di disinfezione a raggi Uv. Proprio così: poichè è statisticamente (e scientificamente provato) che i cellulari sono gli oggetti più «contaminati», Oscar provvede anche alla disinfezione durante la ricarica. Inoltre la colonnina è stata disegnata e progettata per essere fruibili ai diversamente abili consentendo anche a loro di poter beneficiare del tanto agognato rifornimento di batteria per i propri apparati. A completare l'albero intelligente (comunque dotato di jack ricarica esterni) è un monitor touch a 23 pollici in cui ognuno può richiedere le operazioni e nel frattempo va in onda uno spot di 30 secondi che rappresenta l'unica fonte di reddito. Infatti, il servizio è completamente gratuito e non comporta alcun costo.

A firmare l'invenzione è un 28enne barese, Giuseppe Spadone, laureato in Giurisprudenza (tesi sulle fiscalità delle start up innovative): è stato lui a brevettare l'idea realizzata grazie al contributo degli altri suoi amici: Joris Gadaleta e Francesco Fusco, anche loro 28enni e dottori in Giurisprudenza e Architettura, e il «nonno» del gruppo Roberto Ranieri, 32 anni, laureato in Economia. L'idea è nata durante una sua esperienza all'Erasmus, alcuni anni fa, poi ha deciso di mettere a frutto la sua idea unendo i "pezzi": dalla tecnologia al design curato da un architetto. Perchè la forma di albero? Per essere originali, forse.
Obiettivo, adesso, è offrire questo servizio a tutte le Università italiane anche grazie a una App scaricabile e disponibile per i diversi sistemi operativi (Safari e Android) che consente di localizzare il punto Oscar più vicino. «Per il momento - spiega Giuseppe Spadoni - delle 60 colonnine che abbiamo realizzato, 35 saranno installate in tutte le facoltà e sedi dell'Università di Bari, altre otto postazioni al Politecnico e, in questi giorni, il "lancio" di Oscar avviene proprio in concomitanza con il Bif&st che ospita tra postazioni nell'ex teatro Margherita, nella sala Murat e nell'ex Palazzo delle Poste. Ci sono contatti con Unisalento. «L'ambizione è diffondere il progetto in tutte le Università italiane magari trovando uno sponsor importante» commenta il giovane inventore Spadone che, per ora, si gode questo momento di celebrità insieme ai suoi compagni di avventura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie